Di quale olio idratante ha bisogno ogni tipo di pelle?

Sapevate che vi sono alcuni oli idratanti che possono aiutare a controllare la produzione di grasso e a migliorare l'acne?

Ogni tipo di pelle ha bisogno di un olio idratante diverso a seconda delle proprie caratteristiche. Se non usiamo quello adeguato, possiamo danneggiare la cute nonostante si applichino prodotti naturali.

Scoprite in questo articolo l’olio idratante più adatto alla vostra pelle, così da renderla idratata, soda, luminosa e ringiovanita.

Pelle normale

Se non sapete com’è la vostra pelle, probabilmente avete una cute normale. Chi soffre di qualche alterazione, infatti, deve stare sempre in allerta e trattarle con prodotti specifici.

Se la nostra pelle è normale, possiamo optare tra diverse opzioni di oli e scegliere quello che più ci piace.

Dobbiamo sempre distinguere la pelle del viso (e del collo) da quella del resto del corpo.

Il viso si espone giornalmente agli effetti dei radicali liberi e risente di più delle conseguenze del nostro ritmo di vita, delle emozioni, dello stress, della cattiva alimentazione, ecc.

Per questo motivo, è molto importante trovare l’olio più adeguato per prevenire l’invecchiamento, le impurità, la flaccidità e la disidratazione.

Di quale olio idratante ho bisogno?

Pelli secche e mature

Le persone che hanno la pelle secca devono cercare di mantenerla sempre nutrita. La mancanza di idratazione è la causa principale dell’invecchiamento cutaneo che perde acqua progressivamente.

Per tale motivo, le pelli mature di solito hanno bisogno di un olio idratante che apporti elasticità e fermezza.

Gli oli più consigliati sono i seguenti:

  • Olio di mandorle: molto nutritivo, ricco di vitamina E e molto economico.
  • Burro di karité: eccellente per pelli mature e spente.
  • Olio di avocado: ricco di acidi grassi, apporta luminosità e ringiovanisce la cute.
  • Rosa mosqueta: quest’olio potenzia la rigenerazione cutanea e possiede un elevato potere cicatrizzante.

Possiamo scegliere uno di essi e unirli.

Leggete anche: I meravigliosi impieghi dell’olio di mandorle

Pelli grasse

Le pelli grasse, molto frequenti durante l’adolescenza, producono una grande quantità di sebo, il quale conferisce un aspetto lucido.

Anche se il sebo fornisce uno strato protettivo contro gli agenti esterni, è anche vero che di solito dona un aspetto sporco e, in qualche caso, può causare anche acne e impurità. 

Con la lozione adeguata, potremo equilibrare l’eccesso di sebo senza danneggiare la pelle con alcol o altri prodotti astringenti troppo aggressivi.

  • Consigliamo di usare olio di jojoba, dalla consistenza più simile al sebo naturale della pelle e dall’alto potere regolatore.
  • Possiamo unirlo al gel di aloe vera se vogliamo ottenere una lozione più leggera.

Pelli miste

Le pelli miste presentano un eccesso di grasso nella zona T (fronte, naso, mento) e una mancanza di idratazione nelle guance. Ciò rende difficile l’uso di un’unica lozione.

In casi molto complicati possiamo usare oli diversi per ogni zona.

Possiamo preparare un olio equilibrante con due ingredienti: olio extra vergine di cocco e olio essenziale alla lavanda.

Entrambi sono regolatori e potenziano la naturale capacità della pelle di produrre il sebo adeguato.

Visitate questo articolo: Trattamento all’aloe e latte di cocco contro la caduta dei capelli

Pelli delicate e sensibili

Dobbiamo sempre trattare con molta attenzione le pelli delicate e sensibili, infatti possono reagire a qualsiasi componente sintetico e persino naturale.

Si tratta di pelli che arrossiscono facilmente e che possono presentare macchie.

  • L’olio idratante più adeguato a regolare questo tipo di pelle è la calendula, che possiamo combinare con gel di aloe vera.
  • Entrambi possiedono proprietà ottime per ridurre le irritazioni e il prurito.

Pelli con acne

Se soffriamo di acne, dobbiamo seguire una routine specifica per trattare tale inestetismo. Esso, infatti, non dipende solo dalla pelle, ma anche da questioni ormonali, alimentari, ecc.

Molti oli possono essere nocivi per le pelli con acne, infatti ostruiscono i pori in cui già sussiste un eccesso di sebo che infetta il brufolo.

Vi è, però, un olio adatto in caso di acne, poiché agisce anche a livello ormonale e non è molto grasso: l’olio di enotera.

Possiamo mescolare l’olio di enotera con un po’ di tea tree oil, il quale possiede proprietà antibatteriche e antimicotiche, dunque evita l’insorgere dell’infezione.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche