Orgasmo femminile: come raggiungerlo più facilmente

26 Novembre 2020
La sessualità femminile è stato a lungo un tabù. I pregiudizi e la scarsa conoscenza del proprio corpo sono i motivi principali per cui la donna non raggiunge l'orgasmo.

Conoscete il significato della parola greca kleitoris? Significa piccolo monte. Da essa deriva il termine clitoride, l’organo preposto al piacere e all’orgasmo femminile.

Il clitoride è composto da centinaia di terminazioni nervose e vasi sanguigni che non hanno nulla a che vedere con la funzione urinaria.

Questo non significa, però, che solo la stimolazione del clitoride permetta di raggiungere l’orgasmo. In realtà tutto il corpo è sensibile. È importante ricorrere a carezze, baci e massaggi prima di arrivare alla penetrazione vaginale.

Definizione di orgasmo femminile

L’orgasmo femminile è stato definito come una scarica esplosiva delle tensioni neuromuscolari in risposta a uno stimolo sessuale. L’orgasmo, tuttavia non ha origine da uno stimolo esclusivamente genitale.

Potrebbe interessarvi: 6 abitudini per una buona vita sessuale

Come raggiungerlo?

Il primo dato di fatto è che ogni donna è diversa dalle altre. A qualcuna piace provare nuove modalità, altre preferiscono non uscire dalla loro zona di comfort.

In altre parole, va bene l’approccio dolce e delicato, ma anche più intenso, a seconda dei casi. Esistono due tipi di stimolazione:

  • Diretta: facendo pressione direttamente sul clitoride.
  • Indiretta: giocando con fantasie e stimolando altre zone erogene del corpo.

L’ideale è alternare le due modalità. Per raggiungere l’orgasmo, donna e partner devono conoscere ed esplorare il proprio corpo. Questo è l’unico modo per capire quale siano le tecniche, le posizioni e il grado di intensità più efficaci.

È importante ricordare che l’organo sessuale femminile ha bisogno di essere lubrificato, altrimenti l’effetto della stimolazione può essere controproducente.
  • In questi casi, va bene usare lubrificanti appositi, mentre si sconsiglia di usare la saliva.
  • Non è consigliabile l’uso dell’olio perché danneggia il lattice del preservativo.

Potrebbe interessarvi leggere anche: 4 tecniche per stimolare il clitoride

Stimolare il cervello

l'orgasmo è stato definito come una scarica esplosiva delle tensioni neuromuscolari in risposta a uno stimolo sessuale

Molti esitano a praticare la stimolazione indiretta, perché non considerano che anche il cervello è un organo sessuale. 

Le fantasie erotiche permettono di raggiungere un alto livello di piacere. Parlando per metafore, potremmo dire che la mente diventa la zona erogena e le parole agiscono su di essa come una mano che la stimola. Il motivo? Stimolano l’amigdala.

  • In questa zona del cervello risiedono paure, emozioni e piacere.
  • I sussurri, quindi, sono un requisito indispensabile all’orgasmo.

Leggete anche: Cosa accade nel cervello della donna durante il sesso?

Cosa succede quando si raggiunge l’eccitazione?

Quando una donna entra nella fase della eccitazione, il sangue si diffonde nel tessuto erettile.

  • Di conseguenza, il glande clitorideo e i bulbi aumentano di volume.
  • Le grandi e piccole labbra si inturgidiscono e si dilatano.
  • Inoltre, i genitali esterni e la vagina cominciano a essere lubrificati dalle ghiandole uretrali e parauretrali.

Nel corso di questo processo il sangue trasporta sostanze chimiche al cervello, rilasciando una sensazione di benessere.

Come capire se si sta per raggiungere l’orgasmo? I muscoli del pavimento pelvico sono soggetti a una serie di contrazioni involontarie. Aumentano anche la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria e la pressione sanguigna. È a questo punto che migliaia di ormoni e sostanze chimiche si riversano nel sangue.

A differenza degli uomini, le donne possono raggiungere orgasmi multipli con una stimolazione continua. Secondo uno studio, le donne possono avere da 12 a 18 contrazioni muscolari sia a intermittenza che consecutive, prima di raggiungere l’orgasmo.

Qualche trucco di base

Orgasmo femminile

  • Non tralasciate mai i preliminari. Le carezze in questo caso non sono mai di troppo. L’obiettivo è capire come reagiscono le zone erotiche ai diversi stimoli.
  • Interrompete la routine. Il solo fatto di fare sesso in un posto diverso può riaccendere la passione.
  • I giocattoli erotici sono un buon modo per esplorare il corpo durante il sesso.
  • L’uso dei lubrificanti agevola la penetrazione.
  • Quali sono le fantasie erotiche del vostro partner? Pensate di poterle realizzare? È importante parlarne.

Riassumendo, la parola d’ordine è esplorare, non andare direttamente al sodo: percorrere il corpo da capo a piedi allo scopo di aumentare l’afflusso di sangue e la sensibilità dei genitali.

Il segreto consiste nel cominciare lentamente e aumentare a poco a poco il ritmo.

Siete pronte a raggiungere l’apice del piacere?

  • Uribe Arcila, J. F., Quintero Tobón, M. T., & Gómez Gómez, M. (2015). Orgasmo femenino: Definición y fingimiento. Urologia Colombiana. https://doi.org/10.1016/j.uroco.2015.03.001
  • Valdés, M., Sapién, J., & Córdoba, D. (2004). Significados de satisfacción sexual en hombres y mujeres de la zona metropolitana. Psicología y Ciencia Social.
  • Guillem Salazar, F., & Pons Salvador, G. (2000). El orgasmo femenino, ¿adaptación o subproducto de la evolución? Gazeta de Antropología. https://doi.org/10.1111/j.1442-2042.2009.02405.x
  • Navarro Abal, Y., & Torrico Linares, E. (2005). Trastorno orgásmico femenino. FUENTE: PSIQUIATRÍA NOTICIAS.