Mi piacciono le persone che sorridono con gli occhi

· 1 aprile 2016
Mentre il sorriso forzato implica minore gestualità ed è un po' più rigido, il sorriso sincero e volontario coinvolge molti più muscoli. Possiamo individuarlo guardando le persone negli occhi 

Mi piacciono le persone che sorridono ogni giorno con gli occhi, perché dentro di loro si riflette la vita intrapresa con ottimismo, energia e resistenza. Sono persone carismatiche, che non dubitano nel praticare quell’umiltà che accoglie, comprende e rispetta.

Siamo sicuri che nel vostro contesto sociale più prossimo vi sono persone con questa caratteristica: sorridere alla vita e trasmettere il loro entusiasmo.

Non è facile coltivare giorno dopo giorno questo ottimismo sicuro e maturo, che vede le cose nella loro giusta realtà, avendo assimilato il passato, per fissare nell’orizzonte nuovi piani e ambizioni.

Vivere significa camminare con tranquillità e speranza. Per questo motivo, le persone che sorridono con gli occhi trasmettono fiducia e quella semplice saggezza da cui tutti dovremmo imparare.

Le persone che sorridono in modo sincero

bambina che sorride

Il sorriso è il gesto con maggiore potere sociale ed emotivo che le persone hanno a disposizione. È una forma di comunicazione che non ha bisogno di parole. Un aspetto che risulta interessante ricordare è che le persone non sorridono solo con la bocca.

  • Lo sguardo e gli occhi sono sempre il riflesso dei nostri sentimenti, motivo per il quale anche in essi si proiettano la nostra volontà, i nostri affetti e i nostri entusiasmi.
  • Sorridiamo con la bocca, con gli occhi e con la voce; per offrire fiducia, non c’è simbolo più grande di questo semplice gesto semplice e sincero, con cui trasmettiamo vicinanza a chi ci circonda.

Vi consigliamo di leggere 13 consigli per condurre una vita più felice

  • Non mancano studi che affermano che sorridere migliori la nostra salute. Una cosa così elementare racchiude il riflesso della nostra evoluzione e di quel cervello sociale che sa edificare vincoli con i propri simili.
  • I sorrisi, inoltre, ci aiutano in molti modi:
    • Alleviano lo stress.
    • Rafforzano il sistema immunitario.
    • Regolano la pressione arteriosa.
    • Agiscono come un analgesico naturale, poiché aumentano le nostre endorfine.

Le persone che nascondono le sofferenze quando sorridono

bambina di colore che annusa un fiore

A volte i sorrisi non sono del tutto sinceri. Con questo non vogliamo dire che celino cattivi sentimenti, ma che, in realtà, dietro di essi si maschera qualche sofferenza, o tristezza. Il sorriso, in questo caso, è un’armatura da mostrare al mondo, sotto la quale proteggere le nostre sofferenze.

Forse vi piacerebbe sapere che il sorriso che non è del tutto sincero o spontaneo riceve il nome di “sorriso di Duchenne”. Si chiama così in onore del medico francese Guillaume Duchenne, che lo studiò e che ci rivelò come appare e come si forma sul nostro viso:

  • Il sorriso di Duchenne è una contrazione del muscolo zigomatico maggiore e minore della bocca. Appare insieme ad una contrazione delle guance e produce rughe intorno agli occhi.
  • D’altra parte, il sorriso volontario e sincero affonda le sue radici nella corteccia motoria, si attiva in modo cosciente ed implica il coinvolgimento di molti più muscoli del sorriso Duchenne, nel quale vi è minore gestualità e un po’ più di rigidità.

Vi consigliamo di leggere anche come combattere la tristezza in modo naturale

È chiaro che non tutti i sorrisi sono sinceri e che molti cercano l’inganno o la manipolazione. Gran parte di noi fa uso di questi sorrisi meno sinceri (o Duchenne) per “sembrare” normali, per non rendere visibile questa tristezza che, a volte, ci invade.

tristezza

Per questo motivo, se avete davvero bisogno di capire se un sorriso è sincero o meno, basta guardare gli occhi della persona che ve lo regala. È lì che si riflettono le emozioni autentiche. Un viso può essere allegro e, a sua volta, nascondere negli occhi un oceano intero di sofferenze.

Dovremmo sempre tenerne conto.

Guarda anche