Come piantare semi di limone per ottenere un bell’albero

8 giugno 2016
Dopo aver messo nella terra i semi, è importante mantenerli umidi, ma senza eccedere, altrimenti rischiamo di farli marcire.

Il limone è uno degli agrumi più apprezzati, sia per il suo impiego in cucina sia per le sue proprietà medicinali.

Il suo gradevole sapore acido e l’elevato contenuto di sostanze nutritive lo rendono il complemento ideale per molte ricette e diete.

Il vantaggio è che si può coltivare con molta facilità; in questo modo, avrete a disposizione i frutti per molti mesi dell’anno.

Chiunque abbia sufficiente spazio in giardino, può ottenere una bella pianta facendo semplicemente germogliare un seme.

I limoni vivono bene all’esterno, soprattutto se in regioni soleggiate e miti per la maggior parte dell’anno.

Le attenzioni da dedicare a questa pianta sono molto semplici. Non c’è bisogno di essere un giardiniere esperto per ottenere, una volta completato il suo ciclo, i frutti.

Il modo più veloce per ricavare una pianta di limone sarebbe far radicare un ramo di una pianta madre; non sempre, però, è così facile da trovare, ecco perché oggi vi spieghiamo i passaggi per far crescere un limone a partire dal seme.

L’esperienza è bella e gratificante, ma dovete armarvi di pazienza ed essere consapevoli del fatto che prima di vedere i frutti, potrebbero occorrere dai tre ai sei anni. Siete pronti?

Materiali che dovrete procurarvi:

I semi di limone si possono piantare in vaso per poi trapiantare la piantina nel giardino.

Questo processo può richiedere tempo, ma vi assicuriamo che vale la pena avere un po’ di pazienza.

Avrete bisogno di:

Un limone

limone

Per riuscire a far germinare con successo il seme, è importante procurarsi un limone biologico e privo di pesticidi. I limoni non biologici sono spesso sterili e per quante cure gli riserviate, danno scarsi risultati.

Se disponete di spazio limitato oppure vivete in una regione dal clima poco favorevole, vi consigliamo di coltivare la varietà di limone chiamata meyer. È una pianta più piccola e a scopo, di solito, ornamentale.

Un vaso

Se non volete piantare il seme direttamente in giardino, procuratevi un vasetto dotato di buchi per drenare l’acqua. I limoni preferiscono spazi più larghi che profondi, quindi scegliete un vaso abbastanza largo.

Terra

attrezzatura da giardino limone

Procuratevi terra biologica, non troppo argillosa e non dimenticate di procurarvi un fertilizzante naturale.

Luce solare

I limoni hanno bisogno di molta luce, soprattutto appena germogliati. Se decidete di piantarli in vaso, sistemateli in un luogo dove possano ricevere una buona quantità giornaliera di sole.

Fase 1

terra e vasi limone

Per prima cosa, mettete la terra in un recipiente o un secchio e inumiditela bene con acqua.

Fase 2

Inumidite il vaso, aggiungete la terra, lasciando un paio di centimetri dal bordo.

Fase 3

germogli di limone

Tagliate un limone a metà, estraete uno dei suoi semi e succhiatelo fino a che il sapore non sia diminuito.

Assicuratevi di lasciare il seme umido, affinché possa germinare.

Fase 4

Scavate nella terra un buco profondo un paio di centimetri, sistemate il seme di limone e ricopritelo.

 Fase 5

Bagnate ancora un po’ la terra con un nebulizzatore.

Leggete anche: Come coltivare i pomodori a casa

Fase 6

Coprite il vaso con plastica traspirante, al fine di conservare l’umidità e trattenere il calore. Potete usare della pellicola o un sacchetto trasparente su cui avrete praticato dei forellini.

Fase 7

Sistemate il vaso in un luogo tiepido dove possa ricevere il massimo della luce solare.

Fase 8

A partire da questo momento, dovrete controllare che la terra si mantenga sempre umida. Evitate, però, il ristagno di acqua, altrimenti i semi potrebbero ammuffire.

Fase 9

Trascorse due o tre settimane, cominceranno a comparire i germogli del limone. Togliete adesso la copertura di plastica, per farli respirare meglio.

Fase 10

vasi con alberi di limone

Curate le piantina tutti i giorni, proteggendola dai parassiti e aggiungendo, di tanto in tanto, una buona dose di concime biologico per nutrirla. 

Quando avrà raggiunto un’altezza discreta, piantatela in giardino e continuate a prendervene cura. Può capitare che il seme scelto, alla fine, non germogli, per questo motivo, vi consigliamo di seminarne diversi. Avrete più possibilità di ottenere una bella pianta.

Avete voglia di provare?

Guarda anche