Piante medicinali per trattare le vene varicose

· 3 gennaio 2015
Anche se esistono piante che ci possono aiutare a migliorare la circolazione e, di conseguenza, questa condizione, per eliminare le vene varicose più grosse bisognerà ricorrere alla chirurgia.

Esistono diverse piante medicinali che, grazie ai loro principi attivi, possono favorire la corretta circolazione delle gambe evitando la formazione di trombi e riducendo l’incidenza di vene varicose. Si tratta di un supplemento che può esservi di grande aiuto. Ne parliamo a seguire.

Perché compaiono le vene varicose?

rimedi vene varicose

Soffrire di vene varicose è un problema molto diffuso. Il nostro cuore deve pompare il sangue con la forza sufficiente a tutto un complesso reticolo di arterie, vene e capillari. Si tratta di un percorso di nutrienti ed ossigeno il cui impulso a volte non è abbastanza forte. Può trattenersi negli angoli più lontani, come i piedi e le mani, oppure rimanere bloccato in vene più strette del dovuto a causa di una scorretta postura oppure perché le stesse non godono di buona salute. In questo modo il sangue finisce per accumularsi a forma di piccoli ragni oppure di vene più in risalto rispetto le altre.

Le vene si distinguono dalle arterie per il fatto di essere molto più sottili. Esse, inoltre, possiedono delle valvole per cui il sangue non ritorna al cuore con tanta facilità, ma se per diversi fattori le nostre vene non sono particolarmente sane, il sangue si accumula in esse e non può fluire; in seguito a ciò, le pareti delle vene si allargano e le valvole perdono la loro capacità di trattenere il sangue, cosa che provoca la comparsa delle vene varicose. I fattori che di solito influiscono sulla comparsa delle varici sono i seguenti:

  • Fattori ereditari.
  • Uno stile di vita sedentario.
  • Scorretta alimentazione.
  • Problemi ormonali.
  • Obesità.
  • Il vizio del fumo.

Piante medicinali che possono aiutare in caso di vene varicose

Per prima cosa dobbiamo tenere ben chiaro un aspetto: queste piante medicinali non fanno sparire le vene varicose, le riducono poiché migliorano la circolazione. In alcuni casi, purtroppo, solo la chirurgia è in grado di far sparire queste vene più grosse, nonché pericolose.

Se ad una dieta sana ricca di frutta e verdura, liquidi in abbondanza e vitamina C unite attività fisica e le seguenti piante medicinali, farete molto per la salute delle vostre vene. Prendete appunti!

1. Castagno d’India

ippocastano

Si tratta senza ombra di dubbio della pianta più importante quando si vuole trattare il problema delle vene varicose. Potete trovarla nei negozi di prodotti naturali sotto forma di capsule o secca per preparare infusi. Rappresenta un rimedio più che indicato. Sia i semi sia la corteccia di questo albero possiedono proprietà antinfiammatorie e favoriscono la corretta circolazione di vene ed arterie. Dovrete utilizzare solo queste due parti della pianta. Si tratta di un elemento naturale ideale per correggere le vene varicose, le emorroidi, le gambe gonfie…il tutto grazie alla sua innata capacità di stimolare la circolazione sanguigna e l’ossigenazione. 

L’ideale sarebbe preparare un infuso con un cucchiaio di semi di castagno d’India e berlo ogni giorno a metà pomeriggio. Tuttavia, se soffrite di pressione alta oppure di problemi cardiaci, evitate l’assunzione di questo infuso.

2. L’amamelide

Hamamelis

Di sicuro conoscete le virtù dell’amamelide. Le sue foglie contengono flavonoidi e tanini, elementi importanti per i disturbi circolatori. Presenta un’azione venotonica che favorisce la contrazione dei vasi sanguigni, dei capillari e delle vene, migliorando così il flusso del sangue. La cosiddetta vitamina P in essa contenuta, inoltre, riduce l’infiammazione e l’edema sgonfiando vene e capillari.

Bisogna ricordare, però, che se l’infuso di amamelide fa bene alle vene varicose, non si può dire lo stesso per lo stomaco. Per tale motivo, questo infuso non è consigliato per chi soffre di gastrite o se si è delicati di stomaco. Per questo motivo, si consiglia di unirlo ad un’altra pianta, l’altea comune, poiché questa contrasta l’azione negativa dell’amamelide nei confronti dello stomaco. Cercate di bere questo infuso circa tre volte alla settimana.

3. Achillea

infusi

Forse non conoscete questa pianta, ma potete trovarla in qualsiasi erboristeria sotto il nome di “Achillea Millefolium”, conosciuta anche come erba d’Achille. Perché è indicata per le vene varicose? Basicamente perché si tratta di un meraviglioso ipotensore, riduce le vene varicose e le emorroidi. Un toccasana, oltre ad essere cicatrizzante, antispasmodico, battericida e sedante. Potete assumerne una tazza al giorno di pomeriggio. Il sapore è molto gradevole e, come vi abbiamo già detto, la troverete in qualunque negozio di prodotti naturali. Cosa aspettate?

4. Coda cavallina

infuso coda cavallina

Eccellente ipotensivo che migliorerà subito la circolazione delle vostre gambe. Per godere dei suoi benefici, dovrete preparare un decotto con la pianta secca, lasciando che bolla per almeno 20 minuti. Potete prendere fino a due tazze al giorno e, come già detto, si tratta di un rimedio perfetto.

5. Mirtilli secchi

Mirtilli

Se avete la possibilità di acquistare mirtilli secchi, non esitate. Il sapore è incredibile ed otterrete un trattamento naturale perfetto per migliorare non solo la circolazione delle gambe, ma anche per ridurre l’incidenza delle vene varicose.

Ricordate: stiamo parlando di mirtilli secchi. È sufficiente un cucchiaio per ogni tazza d’acqua, da fare bollire. Potete bere due infusi al giorno, soprattutto dopo i pasti. Vogliamo segnalarvi che al supermercato è possibile trovare anche tè ai mirtilli, altrettanto indicato. Il suo sapore vi piacerà moltissimo, in particolar modo se aggiungete qualche goccia di succo di limone. Anche la vitamina C, inoltre, è ideale per migliorare lo stato delle vene varicose, poiché ossigena e migliora la circolazione sanguigna. Godete di questo saporito infusi di mirtilli!

Guarda anche