I migliori consigli per piedi belli e sani

11 agosto 2014
Prestate attenzione ai vostri piedi e ricordate di idratarli e di curarli. Durante la notte potete massaggiarli con oli essenziali per rilassarvi.

Non si tratta soltanto di una questione estetica, ma anche di salute. Per poter camminare al meglio e non sentire né dolori né fastidi, per sfoggiarli in splendida forma quando indossiamo qualsiasi tipo di scarpe o quando siamo scalzi… Tenete in considerazione i seguenti consigli per avere piedi belli e sani tutto l’anno.

Le scarpe: alleate e nemiche dei piedi

La prima cosa importante da tenere in conto è il tipo di calzatura che indossiamo. Uno studio recente ha dimostrato che le donne possiedono all’incirca 20 paia di scarpe diverse, di cui soltanto 5 vengono indossate abitualmente. I modelli che si comprano non sempre rispettano la fisionomia del piede e possono causare molto dolore quando si cammina o quando si tengono ai piedi per molte ore. I tacchi causano fin troppi problemi, per esempio, anche se ci stanno bene e snelliscono le gambe.

Anche se le donne comprano molte più scarpe degli uomini, né le une né gli altri si prendono cura a sufficienza dei propri piedi e dita. Si tratta di una delle parti del corpo più trascurate. Non dovrebbe essere così, visto che sono essenziali per permetterci di camminare e di stare in piedi. È molto più frequente, infatti, farsi fare una manicure piuttosto che una pedicure, e le creme che acquistiamo sono quasi sempre per le mani, il viso e le gambe, ma non per i piedi.

I trattamenti fatti in casa sono molto buoni ed efficaci, ma bisognerebbe prendersi del tempo per “coccolare” questa parte così importante del nostro corpo, che ci permette di camminare e spostarci.

piedi2

Consigli per avere dei piedi splendidi tutti i giorni

I seguenti consigli sono interessantissimi e se li seguirete, non soltanto i vostri piedi saranno molto più belli, ma non avrete più dolori né problemi:

  • Evitate il sovrappeso. L’eccesso di peso causa molta sofferenza sia ai piedi che alle caviglie. L’obesità, inoltre, è relazionata a problemi circolatori, ossei, ecc. Ad ogni passo che si fa, il peso del corpo sui piedi si raddoppia. Se a tutto ciò sommiamo delle scarpe che non permettono di appoggiare l’intera pianta del piede sul pavimento, la situazione peggiora.
  • Comprate delle scarpe adatte ai vostri piedi. Esistono tre tipi di piedi: quello egizio, quello romano e quello greco. Non in tutti i casi l’alluce è il dito più lungo. Questo particolare è molto importante quando si tratta di acquistare delle scarpe. Queste, inoltre, devono essere preferibilmente di pelle e fabbricate con materiali flessibili in modo che il piede possa respirare meglio. Cercate di piegare la calzatura e se la resistenza è troppa, non compratela. La punta della scarpa dovrebbe riuscire a toccare il tallone. L’ideale è che si allaccino con dei lacci o del feltro, perché durante la giornata il piede si gonfia e se la scarpa ha una chiusura rigida, per esempio, non potrà adattarsi alle nuove dimensioni. Sia in inverno che d’estate la scarpa deve essere chiusa, in modo che le dita non scivolino o non debbano fare uno sforzo maggiore per non uscire. Controllate che la calzatura sia della misura corretta per il vostro piede, dovete riuscire ad indossarla senza problemi. Se la parte anteriore è più stretta, farà sì che il vostro piede assuma una forma a triangolo e potrebbe causare l’alluce valgo.

piedi3

  • Igiene dei piedi. Questo è un punto molto importante: utilizzate un sapone neutro, passate la pietra pomice dove ci sono delle callosità, come sui talloni. Non utilizzate dei callifughi, perché questi prodotti chimici possono causare delle ferite sulla pelle. Asciugate bene lo spazio tra le dita dopo aver fatto la doccia, per evitare la proliferazione di funghi. Utilizzate creme per le zone secche, soprattutto d’estate e se indossate scarpe aperte.
  • Utilizzate la scarpa adeguata per ogni occasione. L’altezza massima del tacco per le donne è di 5 cm, per gli uomini di 4 e per i bambini di 1,30. Il tacco deve essere largo, non a spillo o molto sottile, perché non dà nessun tipo di protezione né di sicurezza quando si cammina. Non sono consigliabili nemmeno le scarpe piatte, perché causano dolore alla pianta dei piedi e peggiorano la circolazione. Utilizzate scarpe diverse a seconda dell’attività, se andate al lavoro, state uscendo per fare sport, state andando ad una festa, ecc. 
  • Calze o calzini, sempre. Anche d’estate, ci sono calze molto sottili e quasi impercettibili che vi eviteranno sfregamenti, dolore ai talloni e accumulo di sudore nelle scarpe, che molto spesso sono difficili da lavare. Vi consigliamo che siano di cotone e non di materiali sintetici, perché questi fanno sudare il piede molto di più.

piedi

  • Tagliate le unghie diritte. In questo modo eviterete che si incarnino, uno dei problemi più comuni e dolorosi, soprattutto se realizzate attività fisica o camminate molto. Per risolvere questa crescita dell’unghia all’interno della pelle mettete i piedi in un recipiente con acqua tiepida e sale per 15 minuti due volte al giorno finché la zona non si sarà disinfiammata. Poi tagliate l’unghia diritta perché non succeda più.
  • Proteggete i vostri piedi nei luoghi pubblici, come le piscine o gli spogliatoi. Non camminate a piedi nudi nemmeno per casa, perché potreste causare la formazione di verruche, funghi, ecc. e inoltre danneggerete i talloni. Se vi piace togliere le scarpe quando tornate dal lavoro, indossate almeno dei calzini.
  • Coccolate i vostri piedi una volta alla settimana. Un modo eccellente di iniziare il weekend è, per esempio, il venerdì sera mentre guardate la TV dopo cena mettere i piedi in un recipiente con acqua e sale o qualche olio essenziale. Lasciateli per 20 minuti e poi asciugateli bene, prima con un asciugamano e poi lasciandoli respirare all’aria senza indossare calzini né scarpe. Anche un buon massaggio non sarà niente male: potete chiederlo al vostro partner oppure realizzarlo da soli dopo averli lavati. Utilizzate sempre un olio o una crema idratante, iniziando dal tallone per finire con le dita.

Immagini per gentile concessione di D Sharon Pruitt, Pedro Ribeiro Simoes, Kristine Full, Sharona Gott e Andrea Rinaldi.

Guarda anche