Alternative per trattare le varici: 5 proposte

10 Gennaio 2021
Le varici sono uno dei problemi circolatori più comuni e dalle molteplici cause. Scoprite queste 5 alternative per trattare le varici.

Sapevate che esistono delle opzioni alternative per trattare le varici? Le varici sono dilatazioni dei vasi sanguigni che ostacolano il normale flusso di sangue verso le parti inferiori del corpo e, di conseguenza, anche il ritorno del sangue al cuore. Si tratta di un problema fisico, ma che estetico, che induce le persone che ne soffrono a cercare modi diversi per trattarle.

Prima di entrare nel merito di queste alternative per trattare le varici, faremo un ripasso di quelle che sono le cause e di molti altri aspetti.

Quali sono le cause delle varici?

Alternative per trattare le varici: le cause

Secondo il dottor James Douketis, “non si conosce ancora la causa esatta delle vene varicose, tuttavia il problema principale è probabilmente legato alla debolezza delle pareti delle vene superficiali (situate sotto pelle), che può essere ereditaria”.

In ambito popolare, si afferma spesso che l’origine delle vene varicose è legato alla cattiva circolazione sanguigna. Tuttavia, le varici, direttamente o indirettamente, possono essere causate anche da altri fattori, quali:

  • Obesità.
  • Stile di vita sedentario.
  • Ipertensione.
  • Colesterolo alto.
  • Fattori genetici.

Un altro fattore importante di cui tenere conto è la poca attenzione che si riserva alla salute cardiovascolare. Per questa ragione, è consigliabile sottoporsi a un check up una volta l’anno, a maggior ragione se esistono precedenti familiari o se già si è sofferto di qualche disturbo cardiovascolare.

Leggete anche: 9 alimenti per prevenire embolie e trombosi

Come trattare le varici?

Per le varici non esiste solo il trattamento medico. In linea di massima, le raccomandazioni vertono sull’adottare una regolare attività fisica, una buona idratazione e alimentazione e altre sane abitudini di vita.

D’altro canto, il medico può suggerire al paziente di indossare delle calze a compressione graduata o di assumere un integratore con proprietà diuretiche per alleviare il fastidio.

Inoltre, si può ricorrere alla chirurgia, sebbene sia indicata solo per i casi più gravi.

Come si può vedere, sebbene il trattamento delle varici sia possibile per mezzo di alcune pratiche semplici, la cosa migliore da fare è prevenirle seguendo delle sane abitudini di vita.

Prevenire le varici

La prima regola per prendersi cura della salute delle gambe è quella di adottare abitudini sane e uno stile di vita equilibrato. Tali abitudini comprendono:

  • Mantenersi ben idratati.
  • Praticare regolare attività fisica.
  • Alimentarsi in modo sano.
  • Evitare di stare troppo tempo in piedi o seduti.
Esercizio fisico

In aggiunta a queste abitudini, potete anche:

  • Indossare quotidianamente delle scarpe comode.
  • Evitare di indossare abiti troppo attillati.
  • Eseguire degli stiramenti ogni due ore (soprattutto se lavorate alla scrivania).
  • Sollevare le gambe per favorire il ritorno sanguigno al cuore.
  • Opzionalmente, massaggiare le gambe e i piedi con olio essenziale per 15 -20 minuti al giorno.
  • Alternare la temperatura della doccia. In questo modo viene stimolata la circolazione sanguigna. Quando utilizzate l’acqua calda, questa non deve superare i 38ºC.

Vi consigliamo di leggere: Combattere le vene varicose con olio d’oliva e calendula

Alternative naturali per combattere le varici

Esistono diversi farmaci vasoprotettori e venotonici, ma per migliorare lo stato delle vene varicose è possibile anche ricorrere alle alternative naturali. La loro efficacia dipende soprattutto dalla costanza nell’uso. Ad ogni modo, chiedete consiglio al vostro medico per sapere qual è l’opzione più adatta alle vostre esigenze.

La medicina alternativa propone alcuni integratori alimentari, i quali aiuterebbero a prevenire e alleviare i fastidi più comuni – gonfiore, pesantezza, ritenzione idrica – e stimolare la circolazione del sangue.

  1. Aglio
  2. Menta
  3. Alloro
  4. Eucalipto
  5. Calendula
  6. Aloe vera
  7. Carota
  8. Sale marino
  9. Equiseto
  10. Castagna d’India

Perché sono benefiche queste alternative per trattare le varici?

Tra le alternative naturali per il trattamento delle varici, troviamo la famosa aloe vera. Questa è la pianta che apporta più benefici dal punto di vista estetico. Applicare il gel di aloe freddo direttamente sulle gambe aiuta a riattivare la circolazione.

Aloe vera

D’altro canto, la menta, l’alloro e l’eucalipto sono piante dall’effetto rinfrescante, molto utili per trattare le vene varicose. Potete utilizzarle sotto forma di tonico o lozione per il corpo da applicare direttamente sulle gambe. Al tonico può essere aggiunto un po’ di bicarbonato di sodio.

Sia le foglie che i petali della calendula possono essere impiegati per preparare una crema contro le vene varicose. Potete applicarla prima di andare a letto, in modo che possa agire durante la notte. Si può sfruttare anche lo stelo della pianta per preparare un tonico rinfrescante.

Infine, i bagni di acqua e sale marino sono molto rilassanti, il che aiuta notevolmente la circolazione sanguigna. Potete aggiungere un po’ di aceto di mele all’acqua del bagno per potenziarne i benefici.

Uno dei vantaggi di questi rimedi naturali è che sono facili da reperire e preparare. Bisogna comunque ricordare che non vanno considerati come trattamento esclusivo contro le varici ma solo come complemento. È meglio utilizzarli come cura da affiancare ai consigli del medico curante.

  • Arora M. Management of varicose veins. JK Science 2017. Available at: https://doi.org/10.9738/INTSURG-D-14-00084.1. Accessed 01/29, 2019.
  • Bootun R, Onida S, Lane TRA, Davies AH. Varicose veins and their management. Surgery (United Kingdom) 2016. Available at: https://doi.org/10.1016/j.mpsur.2016.02.002. Accessed 01/29, 2019.
  • Mandavia R, Anwar MA, Davies AH. Varicose veins. Metabolism of Human Diseases: Organ Physiology and Pathophysiology 2014. Available at: https://doi.org/10.1007/978-3-7091-0715-7_40. Accessed 01/29, 2019.
  • Muley, B. P., Khadabadi, S. S., & Banarase, N. B. (2009). Phytochemical constituents and pharmacological activities of Calendula officinalis Linn (Asteraceae): A review. Tropical Journal of Pharmaceutical Research. Pharmacotherapy