Trattamenti naturali contro le varici

· 26 marzo 2018
Uno dei problemi circolatori più comuni sono le vene varicose. Scoprite le alternative naturali che aiutano a curarle.

 Per trattare le varici non sempre è necessario ricorrere ai farmaci. Esistono, infatti, molte alternative naturali di cui possiamo avvalerci.

Le varici non sono soltanto un problema estetico, ma anche fisiologico. Causano malessere e fastidio. Non a caso chi ne soffre lamenta di avere le “gambe pesanti”.

Le varici sono dilatazioni dei vasi sanguigni che rendono più difficile il normale passaggio del sangue verso le parti inferiori del corpo e, quindi, anche il ritorno del sangue al cuore. Si tratta di un problema molto diffuso in tutto il mondo.

Cause delle varici

Donna obesa seduta sul divano

La causa è essenzialmente una cattiva circolazione sanguigna. Le varici possono, tuttavia, avere origine, diretta o indiretta, da altri fattori quali:

  • fattori genetici
  • colesterolo alto
  • stile di vita sedentario
  • ipertensione
  • obesità

Un altro fattore importante di cui tenere conto è la poca attenzione che si riserva alla salute cardiovascolare. Per questa ragione, è consigliabile sottoporsi a un check up una volta l’anno, a maggior ragione se esistono precedenti familiari o se già si è sofferto di qualche disturbo cardiovascolare.

Curare le varici può essere possibile, ma naturalmente la miglior cosa da fare è adottare misure preventive per impedire che compaiano. Esistono, a tale scopo, diversi modi alternativi, nessuno dei quali troppo complicato da adottare.

Da questo punto di vista, le varici si possono affrontare non solo con i tradizionali trattamenti medici e la chirurgia viene, in genere, riservata ai casi più avanzati.

Leggete anche: 9 alimenti per prevenire embolie e trombosi

Prevenire le varici

Donna beve un bicchiere d'acqua

La prima regola per curare la salute delle gambe è adottare abitudini sane e uno stile di vita equilibrato. Queste abitudini comprendono:

  • Alimentarsi in modo sano.
  • Mantenersi ben idratati.
  • Fare regolare attività fisica.
  • Evitare di stare troppo tempo in piedi o seduti.

In aggiunta a queste buone regole, potete anche:

  • Eseguire degli stiramenti ogni due ore (soprattutto se lavorate alla scrivania).
  • Fare docce a temperatura alternata. In questo modo viene stimolata la circolazione sanguigna. Quando utilizzate l’acqua calda, questa non deve superare i 38ºC.
  • Ricordate, ogni tanto, di sollevare le gambe per favorire il ritorno sanguigno al cuore.
  • Massaggiate le gambe e i piedi con olio essenziale per 15 / 20 minuti al giorno.
  • Evitate di indossare abiti troppo attillati.
  • Indossate scarpe comode. 
  • Evitate di esporre le gambe a fonti di calore eccessivo. Se vi trovate in spiaggia o al parco, utilizzate una protezione solare.

Vi consigliamo di leggere: Combattere le vene varicose con olio d’oliva e calendula

Alternative naturali per combattere le varici

Rimedi alle erbe

Sebbene in commercio siano disponibili diversi farmaci vasoprotettori e venotonici, per le vene varicose è possibile anche ricorrere alle alternative naturali. La loro efficacia dipende soprattutto dalla nostra costanza.

Le seguenti alternative entrano spesso nella composizione di molti farmaci anti varici. Hanno dimostrato, infatti, un effetto positivo sulla circolazione sanguigna. Inoltre, molte sono anti-infiammatorie (come nel caso dell’aglio).

  1. aglio
  2. menta
  3. alloro
  4. eucalipto
  5. calendula
  6. aloe vera
  7. carota
  8. sale marino
  9. equiseto
  10. castagno d’India

Tra le alternative naturali per il trattamento delle varici, troviamo la famosa aloe vera. Questa è la pianta che apporta più benefici estetici. Applicare il gel di aloe freddo direttamente sulle gambe riattiva la circolazione.

D’altra parte, la menta, l’alloro e l’eucalipto sono piante dall’effetto rinfrescante, molto utili per trattare le vene varicose. Potete utilizzarle sotto forma di tonico o lozione per il corpo da applicare direttamente sulle gambe. Al tonico può essere aggiunto un po’ di bicarbonato di sodio.

Sia le foglie che i petali della calendula possono essere impiegati per preparare una crema contro le vene varicose. Potete applicarla prima di andare a letto, in modo che possa agire durante la notte. Si può sfruttare anche lo stelo della pianta per preparare un tonico rinfrescante.

Infine, i bagni di acqua e sale marino sono molto rilassanti, il che aiuta notevolmente la circolazione sanguigna. Potete aggiungere un po’ di aceto di mele all’acqua del bagno per migliorare i benefici.

Uno dei vantaggi dei rimedi naturali è che sono, in genere, molto più economici dei farmaci. Bisogna però ricordare che non vanno considerati come trattamento esclusivo anti varici. È meglio utilizzarli come cura da affiancare ai consigli del medico curante.

Guarda anche