Posizioni dello yoga per dimagrire

In questo articolo vi parleremo delle migliori posizioni yoga per sbarazzarvi dei chili di troppo e della sensazione di pesantezza

Molti si chiedono quali posizioni dello yoga sono ideali per dimagrire, consapevoli del fatto che, oltre a rilassare il corpo e la mente, questa disciplina aiuta a modellare la silhouette.

Al di là della meditazione, le posizioni dello yoga offrono un beneficio fisico: un corpo più longilineo, flessibile, tonico e quindi sano.

C’è da dire che non bisogna soddisfare determinati requisiti fisici per poter iniziare a praticare lo yoga. Chiunque, indipendentemente dalla costituzione, può allenare il corpo e migliorare la salute.

Come si fa a perdere peso con lo yoga?

A mano a mano che passa il tempo, il corpo si abitua alla pratica dello yoga. I benefici immediati sono:

  • Migliora la circolazione sanguigna
  • Aumenta l’energia e la vitalità
  • Migliora la qualità del sonno
  • Per quanto riguarda la salute psico-emotiva:
    • Diminuisce lo stress
    • Migliora lo stato d’animo
  • Diminuisce la tensione:
    • Il corpo si rilassa

Ora, come si può perdere peso facendo yoga? È molto semplice, attraverso la tensione muscolare esercitata durante alcune posizioni.

Quando si fa yoga, il corpo assume determinate posizioni per un periodo di tempo relativamente breve (da secondi a minuti).

Per mantenere la posizione, il corpo rimane in uno stato di tensione e i muscoli si contraggono.

In altre parole, praticamente tutte le posizioni dello yoga sono utili per dimagrire. Tuttavia, ce ne sono alcune che aiutano a bruciare una maggiore quantità di grassi.

Volete saperne di più? Leggete anche: Relazione tra lo yoga e la depressione

Mantenere il corpo nella stessa posizione per un certo periodo di tempo aiuta a bruciare i grassi, attivare i muscoli e tonificare diverse zone del corpo.

Ovviamente tutto dipende dall’intensità con cui si realizzano gli esercizi. In questo senso, i maestri di yoga aumentano gradualmente la complessità e la durata delle posizioni. Così facendo, il corpo ha si abitua allo sforzo e inizia a sviluppare la resistenza.

La perdita di peso è progressiva. I risultati dipendono anche dalla dieta seguita. Lo yoga da solo non garantisce il dimagrimento se la persona non conduce uno stile di vita salutare.

Le migliori posizioni dello yoga per perdere peso

Se non volete o non avete tempo per andare in un centro di yoga, non preoccupatevi, potete esercitarvi anche a casa vostra. Bastano 30 minuti al giorno, un po’ di tranquillità e uno spazio adeguato. Ricordate che quello che conta è la qualità dell’esercizio.

Le principali posizioni dello yoga per perdere peso sono le seguenti:

1. Posizione del cobra

Posizione del cobra

È una delle posizioni dello yoga più efficaci per dimagrire perché allena contemporaneamente diversi muscoli.

La posizione del cobra è molto semplice da realizzare. Dovete distendervi su un materassino a pancia in giù e sollevare il busto appoggiando i palmi delle mani sul pavimento in corrispondenza delle spalle. Stendete le braccia per allungare il torso. Portate la testa all’indietro.

Potete tenere gli occhi aperti su un punto fisso oppure potete chiuderli. Respirate profondamente diverse volte. L’importante è mantenere sempre la schiena dritta.

Vi consigliamo di leggere anche: Esercizi di yoga da fare con il cane

2. Posizione del guerriero

Questa posizione si esegue in piedi e rafforza le estremità. Bisogna portare una gamba in avanti e piegare leggermente il ginocchio.

Allungate l’altra gamba all’indietro appoggiando la punta del piede. Sollevate le braccia sopra la testa e unite i palmi delle mani. Mantenete la schiena diritta.

3. Posizione del pesce

Posizione yoga del pesce

Quella del pesce è una delle posizioni di base dello yoga. È utile per correggere la postura delle spalle troppo incurvate (magari a causa del lavoro al computer) o per rilassare il collo indolenzito.

Sedetevi e allungate le gambe tenendole unite. Appoggiate i palmi delle mani ai lati del corpo, in corrispondenza delle cosce. Portate il torso in avanti fino a toccare il pavimento con i gomiti.

La schiena è leggermente incurvata. Mantenete questa posizione per qualche secondo e poi tornate alla posizione iniziale, lentamente, per non avvertire una sensazione di malessere.

Vi consigliamo di leggere anche: Eliminare le macchie scure sul collo con rimedi naturali

4. Posizione della candela

Forse questa è una delle posizioni dello yoga più complicate, ma non temete, basta fare un po’ di attenzione. La posizione della candela aumenta la circolazione sanguigna al cervello, rafforza le gambe e allena gli addominali.

Stendetevi a pancia in su con le gambe unite e le braccia disposte ai lati del corpo. Sollevate le gambe in senso perpendicolare al pavimento.

Sollevate le gambe in alto il più possibile (l’idea è che i piedi arrivino a toccare il pavimento oltre la testa). Mantenete la posizione per qualche secondo. Respirate profondamente e tornate piano piano alla posizione iniziale.

5. Posizione del salice

Posizione yoga del salice

Questa posizione consente di allenare gli addominali e di migliorare l’equilibrio. Mettetevi in piedi con la schiena dritta. Appoggiate il piede sinistro sul ginocchio destro. Sollevate le braccia sopra la testa e unite i palmi delle mani. Mantenete il corpo in questa posizione per qualche secondo.

6. Posizione crescente

La posizione della luna crescente aiuta a migliorare il metabolismo e a rafforzare i muscoli della schiena e del petto. Per realizzarla, dovete prima distendervi a pancia in giù.

Disponete le braccia lungo il corpo, afferrate la punta dei piedi con le mani e portate la testa all’indietro. Sollevate leggermente il petto e il bacino da terra. Mantenete la posizione per un minuto o due e poi tornate lentamente alla posizione iniziale.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche