Postazione di lavoro più luminosa: come ottenerla

Una buona illuminazione consente prestazioni migliori, maggiore concentrazione e meno rischio di affaticare gli occhi. Scoprite come illuminare nel modo ideale lo spazio di lavoro.
Postazione di lavoro più luminosa: come ottenerla

Ultimo aggiornamento: 27 agosto, 2021

Capire come rendere la nostra postazione di lavoro più luminosa è importante se non vogliamo che questo incida in modo negativo sulla nostra produttività. Tra i diversi elementi da considerare – aerazione, sedia e scrivania ergonomiche – l’illuminazione è essenziale ma spesso sottovalutata.

Una luce scarsa o troppo intensa mentre lavoriamo o studiamo può essere dannosa per la salute. Dolore e infiammazione delle palpebre, affaticamento della vista, lacrimazione e mal di testa sono i sintomi più comuni in questi casi. Scoprite come evitare problemi di salute aumentando la luce nel modo corretto nel luogo in cui si trascorre buona parte della giornata.

Consigli per creare una postazione di lavoro più luminosa

Essenziale in qualsiasi luogo di lavoro, la giusta illuminazione può migliorare la concentrazione e l’umore. Ecco come fare.

1. Sfruttate la luce naturale

Se in ufficio ci sono le finestre, cercate di non coprirle con tende o persiane. Non c’è niente di meglio che lasciare entrare la luce naturale.

Per fare ciò, sistemate la scrivania o il cubicolo in modo che i raggi del sole non rappresentino un problema quando lavorate al computer. Se lo spazio è limitato e non è possibile applicare questo consiglio, regolate le persiane senza chiuderle del tutto. 

Se invece avete poca luce naturale, datele risalto tinteggiando i muri con colori chiari che la riflettono. Inoltre, potete rinforzare la luce sistemando un’illuminazione artificiale adeguata.

Donna in ufficio con gli occhi affaticati.
Una cattiva illuminazione favorisce i difetti della vista associati allo schermo del computer.

2. Sistemate bene i punti luce

L’ufficio deve avere un’illuminazione adeguata, ma bisogna fare attenzione ad ogni postazione di lavoro, specialmente nei punti in cui l’illuminazione naturale è scarsa o assente. In questo modo otterrete un equilibrio ottimale e gli impiegati si sentiranno più a loro agio.

3. Usate una luce neutra

Tenete presente che la luce bianca è disponibile in una scala di colori: si va da quelli freddi, come quelli usati per illuminare la poltrona del dentista, ai toni caldi che si trovano nei centri massaggi, per esempio. Partendo da questo principio, è meglio acquistare lampadine neutre.

È importante avere un posto dove rilassarsi e di solito è la zona dove si mangia. Questo spazio dovrebbe essere illuminato con una luce più calda di quella sistemata sopra il computer; in questo modo garantirete la sensazione di disconnessione dal lavoro.

Questo dipende dalla posizione dell’ufficio e dalla presenza o meno di luce naturale. Potete anche consultare un esperto.

4. Create spazi illuminati in modo uniforme

Se lavorate da casa, potreste non avere un angolo dedicato all’ufficio. Spesso ci si deve organizzare in soggiorno o in un angolo della camera da letto. Entrambi gli spazi hanno un’illuminazione più calda.

Ma non c’è problema che non possa essere risolto con l’aiuto di una lampada da tavolo. Procuratevi delle luci che permettano di regolare la temperatura e l’inclinazione. Potrete così creare due ambienti; utilizzando una lampadina a temperatura naturale nell’area di lavoro e una luce leggermente più calda nel resto dell’ambiente.

5. Chiedete aiuto ad un esperto

Non esiste una regola per decidere quale luogo meriti l’aiuto di un arredatore, ma se trovate difficoltà ad applicare i consigli precedenti, forse è il momento di affidarvi ad un esperto.

Vi aiuterà a sviluppare un piano di illuminazione in base alla vostra postazione di lavoro e al vostro budget.

6. La luce indiretta

Questo tipo di luce può essere usata sia per gli uffici che per gli appartamenti. Il principale vantaggio è che, attraverso un diffusore, illumina in modo equilibrato lo spazio. Questo produce una sensazione di spaziosità, comfort ed evita inutili contrasti.

Arredamento minimalista.
L’angolo ufficio in casa ci spinge a realizzare attività di vario tipo in un unico ambiente. Cercate di differenziarle con i giochi di luce.

I vantaggi di avere una postazione di lavoro con una buona illuminazione

Una buona illuminazione consente prestazioni migliori, maggiore concentrazione e meno rischio di affaticare gli occhi. Scoprite come illuminare nel modo ideale lo spazio di lavoro in cui sicuramente trascorrete diverse ore al giorno.

  • Una buona illuminazione comporta meno stanchezza per clienti e dipendenti.
  • Favorisce la concentrazione e una performance migliore.
  • Migliora la postura del lavoratore e riduce l’incidenza di lombalgie.
  • Meno emicrania, stress o affaticamento mentale.

Postazione di lavoro più luminosa, più che un semplice stile

Un’illuminazione inadeguata alla lunga può portare a seri problemi di salute. Da qui l’importanza di sistemare la luce giusta per il vostro spazio di lavoro.

Tenete presente che la luce naturale nel vostro spazio di lavoro è di grande beneficio. Approfittatene più che potete. Il segreto sta nel saper scegliere l’intensità delle lampadine. In caso di dubbio, fatevi aiutare da una persona esperta.

Potrebbe interessarti ...
Illuminare gli angoli bui della casa senza elettricità
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Illuminare gli angoli bui della casa senza elettricità

La necessità di risparmiare energia elettrica è aumentata. Si consiglia, quindi, di imparare alcuni trucchi per illuminare gli angoli bui di casa.



  • Gómez Lorente, Patricia. “Hacia un puesto de trabajo adecuado en oficina basándose en la ergonomía.” (2017).
  • Rojas Rios, Sandra Patricia. “La ergonomía visual: estudio comparativo de la normatividad interna sobre iluminación interior en espacios laborales en España, Chile y Colombia.”