Alimenti per migliorare la concentrazione

· 18 dicembre 2017
Per migliorare la concentrazione, è opportuno iniziare a includere questi alimenti nella propria dieta. Inoltre, essendo sani e naturali, aiuteranno a ottimizzare la salute in generale

Se vi è sempre più difficile concentrarvi sulle vostre attività, se qualcosa che prima vi richiedeva 10 minuti ora vi prende un’ora o se qualsiasi cosa vi deconcentra, forse avete bisogno di riposo o non stiate mangiando in modo adeguato. In questo articolo vi parliamo degli alimenti adatti a migliorare la concentrazione e che non dovrebbero mancare nella vostra dieta.

Migliorare la concentrazione mangiando sano

Una corretta alimentazione ha molti vantaggi. Oltre a evitare l’insorgere di malattie, sovrappeso o colesterolo alto, può anche migliorare la concentrazione e la memoria.

Affinche le funzioni cerebrali siano in perfette condizioni, vi consigliamo di consumare questi alimenti almeno una volta alla settimana:

1. Pesce

Il pesce azzurro fa bene alla concentrazione

Il cosiddetto “pesce azzurro” (che comprende anche il salmone, il tonno e lo sgombro) contengono una buona quantità di acidi grassi omega 3.

Questi oli naturali fanno bene al sistema nervoso centrale, perché lo rafforzano negli adulti e lo sviluppano nei bambini.

  • Per sfruttare i vantaggi degli omega 3 del pesce, dobbiamo prepararlo alla griglia, al vapore o al forno.
  • Accompagnatelo con una buona insalata fresca o un ricco purè di patate.

Si consiglia di leggere: Mercurio: 9 varietà di pesce che sarebbe meglio evitare

2. Avocado

Questo frutto di colore verde che si usa per salse o come sostituto della maionese, contiene grassi monoinsaturi (anch’essi benefici) ideali per migliorare la concentrazione e la memoria.

L’avocado migliora la comunicazione neuronale e anche la circolazione sanguigna perché pulisce le arterie.

Se il nostro cuore pompa correttamente il sangue agli organi e il cervello è ossigenato, possiamo rendere di più in tutti i sensi.

3. Cereali integrali

Cereali integrali per aiutare la concentrazione

Il pane e i biscotti integrali contengono un aminoacido chiamato triptofano che viene assorbito dal cervello per secernere serotonina.

Questo neurotrasmettitore induce il rilassamento e il sonno. Non c’è bisogno di preoccuparsi, perché non si tratta di una quantità sufficiente per addormentarsi sul posto di lavoro.

Lo è, però, perché i livelli di stress non si elevino troppo e sia possibile concentrarsi meglio sulle attività che si svolgono.

4. Frutta secca

Avete notato che la forma delle noci assomiglia a quella del cervello? Questo può essere un’indicazione del perché facciano così bene per le funzioni mentali quali la concentrazione e l’attenzione.

E non è l’unica frutta secca che può aiutare in tal senso: anche le mandorle e le arachidi forniscono una grande quantità di acidi grassi omega 3 (come il pesce, quindi sono ideali per i vegetariani).

La frutta secca protegge anche le arterie e le vene, protegge i vasi sanguigni e garantisce una corretta circolazione e ossigenazione dell’organismo.

Come se non bastasse, forniscono vitamine e antiossidanti molto salutari.

5. Yogurt

Yogurt

I latticini fanno bene alla salute perché contengono calcio e sostanze nutritive, ma nel caso specifico dello yogurt, è consigliato per migliorare la concentrazione e rendere a sufficienza.

Questo per via di un aminoacido chiamato tirosona, il quale favorisce la produzione di neurotrasmettitori (compresi la noradrenalina e la dopamina) che migliorano la memoria e lo stato di allerta.

6. Pasta

Un buon piatto di pasta (non farcita) può essere l’ideale per il pranzo in ufficio. In questo modo, quando tornerete alla scrivania, avrete forze a sufficienza per continuare le vostre attività.

Questo perché la pasta contiene carboidrati complessi che forniscono glucosio al cervello, permettendo un migliore funzionamento cognitivo.

  • Non esagerate, però, con la pasta e tanto meno con salse o formaggio grattugiato. Un piccolo piatto è sufficiente. Per il resto mangiate frutta e verdura.
  • In questo modo, eviterete la tipica pesantezza dopo pranzo che ci fa venire voglia di fare un pisolino.

7. Mirtilli

Mirtilli

È incredibile come un piccolo frutto possa avere così tanti vantaggi. I mirtilli contengono una buona dose di enzimi antiossidanti che attivano il cervello e migliorano la concentrazione e la memoria.

A metà mattinata si può mangiare mezza tazza di mirtilli mescolati con dello yogurt bianco per godere dei benefici di entrambi gli alimenti.

Vedi anche: Favorire la disintossicazione del fegato con un frullato a base di mirtilli e barbabietola

8. Banana

È un frutto squisito, saziante e che può essere presente in centinaia di preparazioni. Le banane contengono potassio in abbondanza e vitamina C, magnesio e fibre.

Sono ritenute, dunque, un alimento perfetto per migliorare le funzioni cerebrali (in particolare la memoria).

Forniscono anche vitamina B6, che favorisce la produzione di vari neurotrasmettitori correlati alla concentrazione (dopamina, noradrenalina e serotonina).

9. Pollo

Petto di pollo

Per potersi concentrare, il cervello ha bisogno della quantità sufficiente di proteine. Una volta consumate, il ​​corpo rilascia un aminoacido chiamato L-tirosina, che sintetizza i neurotrasmettitori dopamina e noradrenalina che ci permettono di pensare in modo rapido e chiaro.

Il pollo contiene proteine ​​di alta qualità quando viene preparato alla griglia, al forno o al vapore. Cercate di includerlo nella vostra dieta due o tre volte alla settimana.

10. Cioccolato

Se mangiamo un pezzetto di cioccolato prima di studiare per un esame o di redigere un documento difficile al lavoro, i nostri risultati saranno migliori. Per essere efficace, è essenziale che sia fondente e con la maggior quantità possibile di cacao.

Questo ingrediente stimola il sistema nervoso, secerne endorfine (che è il motivo per cui ci sentiamo bene dopo averlo mangiato), sazia l’appetito e riduce l’ansia. Per di più, consente di migliorare la concentrazione e la memoria.

Guarda anche