Errori nell'arredamento da interni da evitare

Per essere un grande arredatore non basta sapere cosa fare: a volte è più importante sapere cosa non fare. Scopriamo gli errori più comuni nell'arredamento da interni.
Errori nell'arredamento da interni da evitare

Ultimo aggiornamento: 26 luglio, 2021

A tutti è capitato di comprare degli oggetti per la casa per poi accorgersi che non andavano bene. Per evitare questi spiacevoli episodi, in questo articolo mostriamo 8 errori comuni nell’arredamento da interni, in modo da prevenirli o correggerli.

Vogliamo tutti una bella casa che ci faccia sentire a nostro agio e che al contempo trasmetta il nostro stile. Partendo dal presupposto che il gusto personale e il comfort debbano prevalere nell’arredamento, ci sono alcune regole di base da seguire per rendere gli spazi armoniosi e piacevoli alla vista. A volte è sufficiente apportare qualche piccola modifica per far apparire un ambiente del tutto diverso.

Errori comuni nell’arredamento da interni

La casa inevitabilmente rispecchia la personalità e i gusti di chi la abita. È il luogo più intimo in cui trascorriamo la nostra vita privata e in cui vogliamo sentirci a nostro agio.

Tuttavia, anche se facciamo del nostro meglio, molte volte non riusciamo ad avere la casa che vorremmo, senza capire dove stiamo sbagliando. Prendete nota dei seguenti errori.

1. Non pianificare l’arredamento

Quando pensiamo di traslocare o ristrutturare casa è molto importante stilare una guida che ci permetta di stabilire uno stile e valutare le caratteristiche dell’ambiente. Sebbene molte volte il budget non sia sufficiente per assumere un interior designer professionista, l’adeguatezza degli spazi non è un fattore da prendere alla leggera.

In caso contrario, sarà facile ritrovarsi con elementi decorativi e oggetti che non si abbinano tra loro o con l’ambiente. Ciò si traduce in frustrazione e insoddisfazione.

Tuttavia, decidendo in primis il budget e lo stile, ma anche imparando le basi dell’interior design, il risultato finale sarà migliore.

Donna che organizza la propria agenda.
La definizione degli obiettivi è fondamentale per la progettazione di uno spazio. Una guida ci farà risparmiare tempo e denaro.

2. Trascurare l’illuminazione

L’illuminazione è uno dei fattori principali nel design d’interni, in quanto è uno dei punti di partenza per definire come verrà adattato uno spazio. Uno degli errori più comuni è trascurare l’illuminazione.

Tuttavia, si può anche cadere nell’errore di illuminare eccessivamente, evidenziando le aree meno lusinghiere della casa o abbinando delle lampadine di diverse tonalità.

Il sistema di illuminazione è essenziale per gli spazi e per le attività che svolgiamo all’interno della casa. In generale, dovremmo iniziare valutando l’illuminazione generale dello spazio per determinare come e dove localizzare i punti luce.

In questo modo avremo più luce negli spazi che vogliamo mettere in evidenza, specialmente nelle aree di lavoro e di lettura. Inoltre, è necessario considerare le ombre prodotte dalle fonti di luce. Per esempio, in bagno è meglio non posizionare le luci in alto, poiché creano ombre sul viso.

3. Ignorare le proporzioni

Non mantenere le giuste scale e proporzioni in uno spazio è un altro errore comune di chi non è un professionista del design. Mettere molti oggetti di grandi dimensioni in una stanza la farà sembrare piccola. Al contrario, riempire uno spazio con piccoli oggetti lo farà sembrare disordinato e confusionario.

La chiave per risolvere questo problema è raggiungere un certo equilibrio nell’ambiente. Affinché possa realizzarsi tale armonia, deve esserci un mix di varie dimensioni e forme.

Se avete una casa grande, non tutto ciò che acquistate dovrebbe essere di grandi dimensioni. Lo stesso discorso va fatto se avete un appartamento piccolo.

4. Non scegliere un centro di interesse

Ogni stanza possiede un punto centrale ed è normale che l’attività principale si svolga in esso. Ad esempio, in una sala da pranzo il centro di interesse è il tavolo con le sedie.

Quando non si pensa a questo centro di interesse, l’oggetto più grande, come un divano o un letto, di solito attira l’attenzione. E se questo oggetto viene trascurato la decorazione ne risente.

Pertanto, è importante scegliere un punto focale in ogni stanza e decidere su cosa vogliamo attirare l’attenzione. Un quadro o una fotografia sono una buona opzione.

5. Errori nell’arredamento da interni: ostruire il passaggio

Posizionare gli elementi in modo tale da facilitare la circolazione è fondamentale per ottenere un buon design d’interni. Avere dei mobili che ostacolano il passaggio è uno degli errori dell’interior design più comuni e più facili da correggere.

Per correggere questo errore basta disegnare una pianta dello spazio e pianificare diverse posizioni. Quindi scegliere quella che facilita di più la circolazione.

6. Mobili e accessori in eccesso

Con il passare del tempo, i mobili e gli accessori si accumulano nelle nostre case. Salvare i cimeli di famiglia può diventare scomodo quando non sappiamo dove metterli: creano soltanto confusione.

Nell’interior design è essenziale valutare gli oggetti in base al loro contributo allo spazio, alla loro utilità o alla loro estetica.

Persino nello stile kitsch, caratterizzato dal non avere regole, gli elementi devono mantenere una coerenza e veicolare un determinato messaggio. Se volete avere una casa con un bel design, non lasciate nulla al caso: valutate quali mobili e accessori non vi piacciono più e trovate un modo per eliminarli.

7. Pochi mobili e accessori

Il minimalismo è una tendenza in crescita caratterizzata dall’utilizzo di poche risorse da adattare agli spazi. Uno dei suoi principi fondanti è che gli oggetti siano funzionali. I mobili e gli accessori che hanno una funzione specifica potrebbero essere d’intralcio.

Al contrario, quando non ci sono abbastanza mobili e accessori, potreste sperimentare mancanza di comfort, come quando non sappiamo dove mettere le chiavi e i cappotti quando arriviamo a casa. Queste situazioni rovinano completamente lo stile della casa perché creano disordine. È meglio che “ogni cosa sia al suo posto”.

8. Errori nell’arredamento da interni: seguire le mode senza riflettere

Uno degli errori più frequenti è cercare di attenersi alle ultime tendenze e ascoltare le opinioni degli altri senza chiedersi cosa piace di più. La rinomata interior designer spagnola Sussana Cots ha sottolineato in varie interviste l’importanza dell’interior design emozionale, ovvero l’influenza terapeutica del design degli spazi.

La Cots sottolinea che ci sono alcuni elementi nel design d’interni che influenzano l’umore, come gli odori, i colori, la distribuzione delle risorse e la luce. Molti di questi aspetti sono legati alla personalità.

Bisogna basare l’arredamento della casa sui sentimenti e sul comfort, adottando solo le tendenze che troviamo piacevoli.

Cucina dai colori pastello.
I colori trasmettono emozioni e influenzano l’umore, per cui sono fondamentali nel design d’interni.

Linee guida per non commettere errori nell’arredamento da interni

Essere consapevoli degli aspetti da evitare, è un punto di partenza per un arredamento da interni impeccabile. La cosa più importante è sentirsi a proprio agio con l’arredamento e lo stile della casa. Tuttavia, ecco alcuni punti essenziali da cui possiamo trarre vantaggio:

  • Cercare l’ispirazione sui social network, su internet e sulle riviste di arredamento: nella nostra sezione decorazione puoi trovare i migliori trucchi, consigli e tendenze.
  • Sfruttare appieno la luce naturale: dare alla luce naturale l’opportunità di illuminare la nostra casa, soprattutto le aree destinate al lavoro e allo studio.
  • Acquistare oggetti di qualità: se state pensando di investire in nuove risorse per la vostra casa, è meglio che acquistare oggetti di qualità.
  • Eliminare tutti gli elemeni superflui: per questo possiamo utilizzare la tecnica della famosa Marie Kondo, donando ciò che non ci emoziona più o non svolge una funzione.

Non c’è niente di meglio che sperimentare!

Dopo aver appreso gli errori più comuni nell’arredamento da interni, potete iniziare valutando gli spazi. Il raggiungimento del risultato migliore è spesso accompagnato da un percorso fatto di tentativi ed errori. Non scoraggiatevi.

Cercate di essere flessibili e concedetevi l’opportunità di apportare modifiche successive. Inoltre, se avete l’opportunità di usufruire di una consulenza professionale, sarà di certo un ottimo investimento.

Potrebbe interessarti ...
Arredamento d’interni: 6 facili consigli
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Arredamento d’interni: 6 facili consigli

Se l’arredamento della vostra casa vi ha stancati, è arrivata l’ora di cambiare! Seguite i nostri consigli e date un aspetto fresco ai vostri ambie...