Preservare la salute del fegato con cibi integrali e verdure

· 19 Febbraio 2019
Il fegato ha la capacità di rigenerarsi, ma è molto importante aiutarlo con alimenti che lo proteggano e che apportino vitamine e sali minerali.

Come già sapete, se c’è un organo del nostro corpo che si fa carico di molte funzioni essenziali per la salute, questo è il fegato. Per questo motivo, preservare la salute del fegato è fondamentale. Tuttavia, spesso lo trascuriamo pensando di seguire un’alimentazione corretta, fino a quando sorgono problemi.

Un disturbo epatico molto comune è l’epatomegalia, una condizione infiammatoria del fegato che causa un aumento di volume e che, se non trattata, può dare complicazioni.

Una dieta ricca di grassi, zuccheri, alimenti troppo raffinati e poco naturali può intossicarci e impedire al nostro fegato di svolgere al meglio le sue funzioni metaboliche e depurative. Per evitare tutto questo, è fondamentale preservare la salute del fegato.

L’importanza delle fibre per preservare la salute del fegato

I medici e i nutrizionisti indicano che il primo passo per preservare la salute del fegato consiste nel condurre una dieta sana, facendo attenzione ai grassi e al modo in cui prepariamo il cibo.

Le tecniche di cottura più sane sono alla griglia, al forno, al vapore o la bollitura.

Un alimento che non deve mancare mai sulla nostra tavola è quello che ci fornisce fibre.

La mancanza di fibre può aumentare il livello di colesterolo e della glicemia nel sangue

Le fibre negli alimenti

Perché la fibra è così importante nella nostra dieta? Innanzitutto, bisogna considerare che è fondamentale per stimolare l’assorbimento dei nutrienti. Inoltre:

  • La fibra insolubile, ad esempio, ha un effetto lassativo e si prende cura della salute dell’intestino. Quando l‘intestino è pulito, le sostanze nutritive entrano più facilmente nel circolo sanguigno e non sono accompagnate da tossine.
  • La fibra solubile, invece, quando fermenta, ha la capacità di regolare i livelli di colesterolo, riducendo il cosiddetto colesterolo cattivo; inoltre, protegge la flora intestinale.

Inoltre..

  • Un altro aspetto da tenere presente è questo: chi ha il fegato grasso ha la tendenza a soffrire di iperglicemia ed avere una certa resistenza all’insulina. Ha bisogno, quindi, di alimenti ad assorbimento lento, come i cibi integrali e ricchi di fibra.
  • Ricordate che è necessario consumare alimenti che contengono tante fibre, ma con pochi zuccheri.
  • Infine, l’assunzione di fibre consigliata è di 30 grammi al giorno. È il vostro caso? Se non è così, e volete prendervi cura della salute del fegato, riproponetevelo come obiettivo.

Leggete anche: Cos’è il fegato grasso e come si cura

Alimenti ricchi di fibra importanti per preservare la salute del fegato

  • Avena
  • Riso integrale
  • Farina integrale
  • Pane di segale
  • Mele
  • Pere
  • Lenticchie (in insalata o in zuppa)
  • Cereali integrali con pochi zuccheri

I benefici dei cibi amari

Carciofi al forno

Indivia, broccoli, scarola … di solito non fanno venire l’acquolina in bocca. La maggior parte di noi trova più appetitoso un hamburger o una carbonara, ad esempio.

Ma ciò che molti non sanno è che il gusto amaro di queste verdure è dovuto ad una serie di composti che ci aiutano nei seguenti processi:

  • Stimolano la produzione di succo gastrico.
  • Inoltre, migliorano la digestione, grazie alla presenza di enzimi.
  • Aiutano ad assorbire le sostanze nutritive.
  • Infine, proteggono il fegato, aiutandolo nelle sue funzioni di base metaboliche e di filtrazione.

Vediamo nel dettaglio: 

Le verdure amare ci aiutano a preservare la salute del fegato

  • Gli ortaggi amari, come ad esempio la cicoria, sono ricchi di fitonutrienti che ci permettono di depurare il fegato dalle tossine e da altre sostanze nocive.
  • Mantengono il colesterolo ad un livello adeguato, aiutano a metabolizzare i grassi e purificano il sangue.

Scoprite anche: 7 consigli per una buona digestione

Sono fonti naturali di vitamine, minerali e antiossidanti

Bisogna ricordare che il fegato è un organo che ha bisogno di un costante rifornimento di antiossidanti e sali minerali. Grazie ad essi, ci prendiamo cura del fegato proteggendo le sue cellule dagli attacchi di batteri e tossine.

La vitamina C, ad esempio, è un elemento fondamentale se vogliamo mantenere il fegato sano e forte.

Le verdure amare sono in grado di soddisfare tutte queste esigenze? Certamente.

  • Le verdure amare sono ricche di vitamina A, C, K e di calcio, potassio e magnesio.
  • Contengono molte fibre e acido folico.
  • Sono povere di grassi e di sodio.

Quali alimenti amari possiamo inserire nella nostra dieta?

  • Rucola
  • Broccoli
  • Cardi
  • Cavoletti di Bruxelles
  • Lattuga
  • Melone amaro
  • Cetrioli
  • Liquirizia
  • Senape amara
  • Cavolfiori
  • Crescione
  • Carciofi
  • Cicoria

Vi interesserà anche sapere quali bevande sono amiche del fegato. Tuttavia, ricordate che vanno sempre prese con equilibrio, senza eccedere.

  • Caffè
  • Acqua tonica (ricca di chinino)
  • Infuso di valeriana
  • Infuso di cardo mariano
  • Tè bianco
  • Succo di limone
  • Succo di pompelmo

Per concludere, non dimentichiamo che il fegato ha il meraviglioso potere di rigenerarsi. Se gli forniamo gli alimenti giusti, possiamo stimolarne la guarigione.

Naturalmente il cibo è un aiuto, occorre sempre seguire le indicazioni e le cure del medico, in base alle proprie personali necessità.

  • Castaing, D., Borie, D., & Bismuth, H. (1997). Anatomia del Fegato e delle vie biliari. In E.M.C. Roma-Parigi – Tecniche Chirurgiche-Addominale.
  • Katoonizadeh, A. (2017). Liver Regeneration. In Liver Pathophysiology: Therapies and Antioxidants. https://doi.org/10.1016/B978-0-12-804274-8.00007-2
  • Silva, M., Gomes, S., Peixoto, A., Torres-Ramalho, P., Cardoso, H., Azevedo, R., … Macedo, G. (2015). Nutrition in Chronic Liver Disease. GE Portuguese Journal of Gastroenterology. https://doi.org/10.1016/j.jpge.2015.06.004