7 consigli per una buona digestione

Anche se hanno un sapore diverso, i cereali integrali sono ricchi di vitamine e minerali molto benefici per il nostro stomaco e per facilitare la nostra digestione

E voi? Come mangiate? Siete tra coloro che mangiano in modo frettoloso e con poco tempo a disposizione da dedicare a questo fondamentale momento del giorno? Di solito bevete acqua durante i pasti? Vi piacciono i piatti molto caldi?

Ognuno di noi ha le proprie manie e i propri gusti, ma ciò non significa che  siano sempre i più sani o i più adeguati. Godere di buona digestione richiede anche “mangiare in modo intelligente”, ovvero farlo con calma e seguendo alcuni piccoli consigli che vi elenchiamo qui di seguito.


Ve li volete perdere?

1. Consigli per perdere peso in modo sano: mangiate con calma

Forse tra i consigli che vi daremo sarà quello che vi sembrerà più assurdo. Cosa può avere a che fare mangiare lentamente con il dimagrimento? Semplice, prendete nota delle seguenti informazioni:

  • La sensazione di sazietà arriva al nostro organismo circa 20 minuti dopo aver cominciato a mangiare. A quel punto il nostro cervello segrega un ormone che offre allo stomaco quella piacevole sensazione di “essere pieno” e di “sentirsi sazio”.
  • Se mangiamo in fretta, ingeriamo più quantità di cibo, rischiamo di commettere eccessi inutili, perché non avremo il tempo di sentirci sazi, e obblighiamo il nostro organismo a una digestione più lunga e pesante.
  • Il segreto risiede nel masticare lentamente, infatti, anche se può sembrare strano, la digestione comincia nella bocca e non nello stomaco.
  • È la bocca il luogo in cui produciamo la saliva, elemento importante che ci aiuta a dissolvere l’alimento che potrà essere digerito molto meglio.
  • Mentre mastichiamo con calma, ci godiamo molto di più il gusto dei cibi e i sapori, degustiamo con piacere gli alimenti e inoltre informiamo il pancreas e la cistifellea che molto presto arriverà del cibo al nostro organismo.

È il momento di liberare la bile e altri fattori chimici per portare a termine un’adeguata digestione. 

2. Acqua: meglio prima e dopo i pasti

Tra gli altri consigli importanti, ricordiamo di accompagnare la nostra stupenda cena con un piccolo bicchiere di vino. Potenziamo il sapore degli alimenti e otteniamo molti antiossidanti salutari per il nostro organismo.

Tuttavia, è molto importante sapere che è meglio bere l’acqua prima e dopo i pasti (non durante). Ecco i motivi:

  • I liquidi in generale ostacolano la salivazione degli alimenti. 
  • Bevendo un bicchiere d’acqua prima o dopo i pasti, invece, favoriamo la salivazione. 
  • Proprio per questa ragione, le zuppe, ad esempio, devono essere mangiate sempre come primo piatto. 

Scoprite i benefici di bere un bicchiere d’acqua a digiuno

3. I benefici degli alimenti crudi

insalata

Non vi spaventate, tra questi consigli non troverete quello di mangiare pollo o pesce crudo. Ciò che vogliamo dirvi, però, è che sarebbe davvero importante per il vostro sistema digestivo aumentare il consumo di verdure crude. 

Ci sono molti alimenti che, passando attraverso vari processi di cottura, perdono molte proteine e molti enzimi importanti che ci aiuterebbero a digerirli molto meglio.

Bisogna assumere quante più volte possibile i seguenti ortaggi crudi, anche se in piccole quantità:

  • Cipolla
  • Peperoni
  • Aglio
  • Broccoli
  • Cavoli ricci
  • Cavoli
  • Spinaci
  • Indivia
  • Lattuga
  • Sedano
  • Carote

4. Sì agli alimenti fermentati

Sul nostro blog abbiamo spesso dato molti consigli e abbiamo parlato dei benefici di assumere kefir, yogurt greco o qualsiasi altro probiotico ricco di microorganismi sani per la nostra digestione e per mantenere il buon equilibrio della nostra flora batterica.

È interessante sapere che ogni paese ha i propri alimenti fermentati tipici: c’è il miso, il kefir, citato prima, e diversi tipi di yogurt che possiamo facilmente trovare nei supermercati.

Dobbiamo cercare di assumerli ogni giorno a colazione. Il nostro transito intestinale e il sistema immunitario trarranno giovamento da questi consigli.

5. Sì agli alimenti integrali

pane-ai-semi-di-lino

L’avena, il riso integrale e il pane integrale sono alimenti essenziali non solo per godere di una buona digestione, ma anche per prenderci cura della nostra salute generale (cosa che non possiamo fare con i prodotti elaborati con farine raffinate).

Il pane di segale sarà forse più duro da masticare e i dolci realizzati usando queste farine  potranno avere un sapore un po’ diverso, ma vi garantiamo che il vostro stomaco noterà la differenza e riceverà moltissime vitamine e minerali. Vale la pena fare un piccolo sforzo e ricordare questi consigli.

6. Cibi artificiali e industriali? Meglio assumerli con moderazione

Per cibi artificiali, intendiamo le bibite gassate, piene di coloranti e sapori, i cibi pronti o i carboidrati trattati, come le patatine fritte.

Non è un problema se si fa qualche piccola trasgressione una volta ogni tanto ma, tra i vari consigli che vi abbiamo dato, tenete sempre presente che questi alimenti non vengono digeriti bene e infiammano i nostri intestini. 

Scoprite le 5 bevande da evitare e le loro alternative salutari

7. Gestite questo terribile nemico: lo stress

camminare

Se esiste un chiaro nemico della buona digestione, è lo stress. Dovete sapere che l’apparato digerente è controllato sia dal sistema nervoso che da alcuni ormoni celebrali.

Qualsiasi tipo di problema, qualsiasi alterazione, come ad esempio che si liberi del cortisolo nel sangue, causa un cambiamento nelle nostre funzioni di base. 

Compare l’infiammazione, si altera il livello dell’acido nello stomaco fino al punto di favorire la comparsa dell’ulcera, ecc. Tutte cose che dobbiamo evitare imparando a gestire lo stress giornaliero. Ecco alcuni consigli per farlo:

  • Ritagliatevi del tempo per voi.
  • Andate a fare una passeggiata all’aria aperta, nuotate, fate yoga…
  • Prendete la vita con più calma e coltivate il vostro benessere interiore. Tutto ciò si traduce in salute fisica ed emotiva e, ovviamente, in un miglioramento del processo digestivo.