Produzione di collagene: 4 alimenti

20 marzo 2018
Tra gli integratori alimentari al supermercato vi è capitato di notare il collagene? Di seguito vi riveliamo maggiori informazioni al riguardo.

Se è vero che ci sono molti integratori di vitamine, minerali e proteine, quelli di collagene di solito sono tra i più richiesti, perché si tratta di uno degli elementi più importanti per il corpo umano. Tuttavia, non è sempre necessario assumere degli integratori per stimolare la produzione di sostanze nel corpo. Quando ci si alimenta nel modo giusto, infatti, la produzione di collagene è costante e sufficiente.

Quando invece la dieta è povera o ci si limita ad assumere sempre gli stessi alimenti, il collagene non viene prodotto correttamente. In linea generale questo ci porta ad avere un aspetto molto meno gioviale. Ad esempio, i capelli saranno più opachi e le rughe d’espressione diventeranno più evidenti.

In questi casi di solito si consiglia di optare per un integratore che stimola la produzione di collagene.

È possibile trovare il collagene in polvere o in capsule in qualsiasi farmacia o al supermercato e il suo costo non è elevato.

L’altra alternativa, a nostro parere la migliore, è quella di mangiare cibi che favoriscono la produzione di collagene. Non solo perché è più semplice, ma anche perché è un modo più diretto per ottenere questo elemento.

I benefici dell’assunzione di cibi che aumentano il collagene

I benefici di assumere alimenti che aumentano la produzione di collagene

  • Nessuna malattia ossea. Consumando alimenti che favoriscono la produzione di collagene diminuiamo le probabilità di sviluppare malattie alle ossa. Principalmente l’artrite e l’osteoporosi.
  • Rapida cicatrizzazione delle ferite. Il collagene partecipa alla rigenerazione cellulare. La mancanza di collagene si traduce in ferite aperte per un periodo più lungo e cicatrici più visibili.
  • Articolazioni più forti. Le articolazioni sono formate quasi interamente da collagene. Nel corso degli anni possono perdere massa e causare problemi come dolore alle ginocchia. Assumendo collagene forniamo supporto alle articolazioni usuratesi.
  • Giovialità ed elasticità. Il collagene fornisce anche l’elasticità alla pelle, sia del viso e del corpo. Nel caso in cui le rughe siano un problema, provate cibi che favoriscono la produzione di collagene. Potreste anzi cogliere l’occasione per preparare alcune maschere nutrienti per la pelle con questi alimenti.

Leggete anche questo articolo:  Come aumentare la produzione naturale di collagene

Gli alimenti che favoriscono la produzione di collagene

1. Peperone rosso

Peperone rosso e collagene

La vitamina C è fondamentale per la produzione di collagene e una delle sue migliori fonti è il peperone rosso. Quando si segue una dieta a basso contenuto di vitamina C, il corpo non riesce a sintetizzare questo elemento.

Con solo ½ tazza (125 g) di peperoni rossi si ottengono 95 mg di collagene.

Si tratta di un vegetale facile da integrare nella propria dieta. È possibile aggiungere il peperone rosso a frullati e insalate o semplicemente mangiarlo crudo come spuntino tra un pasto e l’altro.

Il peperone rosso è delizioso come snack. Invece di mangiare frittura, prendete un peperone rosso e intingetelo in una salsa poco calorica. Ad esempio, è ottimo con il guacamole.

Leggete anche: Succo di pomodoro e prezzemolo contro la ritenzione idrica

2. Pomodori

I pomodori favoriscono la produzione di collagene perché sono ricchi di licopene. Sono perfetti per combattere i danni cutanei causati dall’ambiente, dai raggi ultravioletti e dall’inquinamento.

Se vivete in una città molto inquinata, i pomodori dovrebbero essere parte della vostra dieta quotidiana.

Potete mangiare i pomodori nel modo che preferite, ma la cosa migliore è assumerli crudi. In questo modo non ne altererete il livello di licopene. Se non vi piacciono i pomodori crudi, provate la seguente ricetta:

Pomodori gratinati

Questo piatto è perfetto per una cena leggera in quanto è semplice e con un basso contenuto di calorie.

Ingredienti
  • 1 pomodoro maturo.
  • 1 pizzico di sale all’aglio.
  • 1 pizzico di basilico essiccato.
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato (30 g).
Preparazione
  • Preriscaldare il forno a 300 °C.
  • Affettare il pomodoro e spargere su una teglia.
  • Cospargere il formaggio, il sale all’aglio e il basilico sui pomodori.
  • Mettere in forno e abbassare la temperatura a 150 °C.
  • Cuocere finché il formaggio non si scioglie e servire.

3. Salmone

Salmone

Il salmone è ben noto perché ricco di grassi sani per il cuore. Migliora, inoltre, la produzione di collagene. I suoi acidi grassi omega-3 combattono l’infiammazione e prevengono la degradazione del collagene causato da fattori ambientali.

Se vi esponete troppo ai raggi del sole, vi consigliamo di mangiare salmone almeno una volta alla settimana.

Per via del suo sapore, questo pesce non richiede grande maestria per essere cucinato. Provate a combinare un pezzo di questo pesce con del basilico e un pizzico di sale. Poi cuocetelo in una padella antiaderente. Attenzione però! Potete sostituire il basilico con sale all’aglio, zenzero o semplicemente succo di limone.

4. Tacchino

La produzione naturale di collagene dipende in gran parte da diversi aminoacidi essenziali. Il miglior modo per ottenerli è assumere proteine animali, con il tacchino ad esempio.

La carne di tacchino contiene prolina, glicina e lisina. La lisina aiuta a sintetizzare il collagene di buona quantità e qualità.

Si consiglia di mangiare tacchino almeno due volte a settimana, la fesa oppure direttamente la sua carne. Combinatelo con abbondanti verdure verdi, peperone rosso e un pomodoro a fette per incrementare la produzione di collagene e trarne i massimi vantaggi.

Guarda anche