Proteggere i capelli dal cloro della piscina

14 Agosto 2019
Non sapete come proteggere i capelli dal cloro della piscina? Nell'articolo di oggi scoprirete alcuni consigli che vi aiuteranno a godere dell'estate senza preoccupazioni!

Con l’arrivo dell’estate le piscine iniziano a riempirsi di bagnanti. Eppure, anche se siamo abituati a proteggere i capelli dal cloro della piscina durante tutto l’anno, con l’arrivo della bella stagione sembriamo dimenticarci di prendere le più semplici precauzioni.

Quando andiamo a nuotare in piscina o a rilassarci in una spa, è sempre consigliato – se non obbligatorio – l’uso della cuffia. E non è solo una questione di igiene e pulizia, per evitare che l’acqua si riempia di capelli, ma anche un ottimo modo per proteggere i capelli dal cloro.

Come possiamo proteggere i capelli dal cloro della piscina?

Innanzitutto, vogliamo chiarire i motivi per cui l’acqua della piscina è trattata con quest’elemento chimico. Il cloro è un elemento chimico che esercita un’azione disinfettante sull’acqua, motivo per cui viene aggiunto nelle piscine.

Se andiamo in piscina regolarmente, i nostri capelli tenderanno a seccarsi, spezzarsi e a perdere la loro brillantezza naturale. Per fortuna, esistono vari modi per evitare che questo succeda.

1. Indossare la cuffia per proteggere i capelli dal cloro della piscina

Quest’accessorio è fondamentale. Indossando la cuffia, infatti, i capelli non saranno in contatto diretto con l’acqua della piscina. Tuttavia, le cuffie possono essere fatte di vari materiali: tela, silicone, poliuretano e lattice. In quest’ultimo caso, bisogna fare particolare attenzione, perché tende a strappare qualche capello quando la si indossa e la si toglie. Ragazza che indossa la cuffia per proteggere i capelli dal cloro della piscina

Sia gli adulti che i bambini devono usare la cuffia per proteggere i capelli dal cloro della piscina.

2. Usare un olio per i capelli

Se non volete essere gli unici a indossare la cuffia nella piscina pubblica, esiste un modo per evitare che il cloro danneggi la fibra capillare. Basta applicare un po’ di olio per capelli, come un olio di argan, di cocco o d’oliva.

Spalmate un po’ d’olio sui palmi delle mani e distribuitelo uniformemente sui capelli. In questo modo li renderete più resistenti all’acqua clorata.

Leggete anche: 6 oli per far crescere i capelli sani e folti

3. Bagnare i capelli prima di entrare in piscina

Un altro modo per proteggere i capelli dal cloro della piscina è bagnarli prima con acqua fredda, o lavarli normalmente. Il motivo è semplice, se entrate in acqua con i capelli già bagnati, eviterete che assorbano l’acqua della piscina.

Tuttavia, è sempre meglio abbinare questo consiglio a uno dei precedenti, per proteggere i capelli in modo più efficace.

4. Applicare una maschera per proteggere i capelli dal cloro della piscina

Anche se usiamo la cuffia, l’olio o qualsiasi altro stratagemma, è sempre utile applicare una buona maschera per i capelli dopo esserci fatti un bel bagno in piscina. Anche se ne esistono tantissime valide sul mercato, possiamo anche elaborare le nostre maschere fai-da-te, con ingredienti semplici da trovare.

I risultati sono ottimi e possono essere applicate anche tutti i giorni, oppure ogni volta che andiamo in piscina, senza controindicazioni.

Scoprite come: Idratare i capelli con 5 maschere naturali

Proteggere i capelli tinti dal cloro della piscina

Oltre a tutte le altre opzioni che abbiamo già descritto, forse vi è rimasto qualche dubbio riguardo alla protezione dei capelli tinti. Non sarebbe la prima volta che, una persona con i capelli tinti, decolorati o con i colpi di sole, si ritrova con i capelli giallognoli o verdi dopo essersi fatta un bagno in piscina.

Ragazza che fa il bagno in piscina
Le persone che tingono i capelli devono fare particolare attenzione ai bagni in piscina.

Il cloro della piscina può produrre alterare le caratteristiche del capello e provocare modificazioni di determinate tinte. Per evitare che questo succeda, non solo è importante mettere in pratica i consigli che vi abbiamo illustrato precedentemente, ma anche usare uno shampoo specifico per i capelli tintiAd esempio, per i capelli decolorati è importante usare prodotti specifici.

Come abbiamo visto, proteggere i capelli dal cloro della piscina no è difficile. Esistono molti modi per farlo, ed è fondamentale prendere precauzioni non solo quando andiamo a nuotare regolarmente, ma anche quando ci tuffiamo in piscina solo durante le vacanze.

Allo stesso modo, ricordiamo che bisogna fare particolare attenzione quando abbiamo fatto la tinta o abbiamo decolorato i capelli da poco. Prima di tuffarci, aspettiamo almeno una settimana dal trattamento, e indossiamo sempre la cuffia per evitare che si producano alterazioni del colore.

E voi? Come proteggete i capelli dal cloro della piscina? Avete già provato a mettere in pratica i nostri suggerimenti? Condividete con noi le vostre esperienze.

  • Babaahmady, E., Mahmudy, M., & CHERAGH, A. (2011). Diagnóstico fúngico de las piscinas públicas cubiertas. Higiene y Sanidad Ambiental11, 815-819.
  • Fernández Luna, Á., Burillo Naranjo, P., Hernández, F., Luis, J., Plaza, M., Sánchez Sánchez, J., & Gallardo Guerrero, L. (2011). Percepción de problemas de salud en piscinas cubiertas con tratamiento químico cloro.
  • Morales-Molina, J. A., Grau Cerrato, S., Jiménez Martín, J., Antonio, M. D., Espona, M., Berges-Fraile, M. J., … & Salas, E. (2006). Quemaduras solares: fotoprotección y tratamiento.