Relazioni aperte: ne vale la pena?

Si può essere felici in una relazione aperta? È un modo diverso di vivere l'amore o una forma nascosta di infedeltà?
Relazioni aperte: ne vale la pena?

Ultimo aggiornamento: 15 ottobre, 2021

Le relazioni aperte possono esistere solo in coppie molto sicure e quando gli accordi sono chiari. Entrambi i partner devono essere convinti di voler vivere questo tipo di esperienza, altrimenti, il rischio è di veder crollare il rapporto. Vale la pena? Non esiste una risposta semplice. Tutto dipende dal modo in cui si affronta questa situazione, dalle personalità di chi partecipa e dal rispetto con cui viene gestita.

Quali sono gli aspetti da considerare quando si valuta una relazione aperta? Quali pro e contro possono esserci? Se questa è la vostra situazione, o ci state pensando, continuate a leggere.

Relazioni aperte: sono alla portata di tutti?

Non tutte le persone sono emotivamente pronte a uscire dalla monogamia. Può accadere infatti che, di fronte alla proposta del partner di stare insieme, ma con la libertà di incontrare altre persone – il cosiddetto poliamore – la reazione smetta di essere ideale.

relazioni aperte

Relazioni aperte: quali requisiti bisogna avere?

Per godere di una relazione aperta, è utile possedere tratti della personalità specifici, altrimenti si rischia di cadere in una situazione di grande infelicità:

1. Alta autostima

I candidati ideali hanno una profonda fiducia in se stessi, che consente loro di non cadere nella paura di essere abbandonati. Sentono fortemente di essere la prima scelta del partner. La gelosia, infatti, non trova posto in questo stile di vita. In altre parole, le “avventure” non sono percepite come concorrenti.

Al contrario, conoscere altre persone può dare nuova spinta alla vita sessuale della coppia, migliorare l’intimità e rompere la monotonia. Ma questo, appunto, richiede un alto grado di autostima.

2. Buona comunicazione e rispetto delle regole

Saper comunicare è un requisito essenziale in tutte le relazioni, ma più che mai nelle coppie aperte. Affinché non ci siano malintesi o ego feriti, ogni dettaglio deve essere discusso in anticipo con assoluta libertà. Pertanto, prima di partire, occorre fissare (e accettare) le regole del gioco.

Con il rispetto delle regole, si riducono i margini di difficoltà. Naturalmente deve essere possibile rinegoziare questi accordi quando si avverte che qualcosa non sta funzionando.

3. Liberi da convinzioni moralistiche

Chi è molto religioso o abbraccia convinzioni culturali che difendono la monogamia, difficilmente possono portare avanti con successo una relazione aperta. Un esempio è il sistema di pensiero maschilista che include, tra le sue leggi, il possesso delle donne.

In questi casi, non vale la pena sprecare un minuto a immaginare una relazione libera. Se le convinzioni sono profonde e forti, i rischi di rottura sono molto alti. Il requisito fondamentale è una mente estremamente aperta, che non sia influenzata dalle critiche di parenti o amici.

Relazioni aperte o infedeltà?

C’è chi ritiene che le relazioni aperte siano, in definitiva, una forma di infedeltà mascherata. È un chiaro segno dell’impossibilità di accettare questo tipo di relazione. In realtà esiste una differenza chiara tra i due concetti.

relazioni aperte

L’infedeltà è fondamentalmente un inganno, una bugia. Un tradimento della fiducia riposta nell’altro, la rottura della promessa di essere fedeli e di vivere un rapporto esclusivo. L’infedeltà è l’atto mediante il quale una persona si lega sentimentalmente o sessualmente ad una terza parte, all’insaputa del partner.

Nelle relazioni aperte sono presenti legami con un terzo partner, con la differenza che vi è l’accordo di tutte le parti. Quindi, non c’è inganno né tradimento della fiducia.

Possibili rischi delle relazioni aperte

1. Avete cambiato idea? Può essere difficile tornare indietro

C’è chi vive questa esperienza per un po’ e all’improvviso si accorge che non è quello che si aspettava. Un problema frequente è che, una volta capito questo, si scopre che invece il partner sta vivendo la situazione molto felicemente e non intende tornare alla monogamia. Quando è presente un distacco notevole nel modo di vivere la relazione, può essere necessaria la terapia di coppia o addirittura la separazione.

2. Innamorarsi dell’altro

Coppia innamorata.

Una delle regole comuni in tutte le relazioni aperte è non innamorarsi delle terze parti, ma può succedere. L’amore non risponde alla ragione e fa queste cattive giocate. Innamorarsi di un’altra persona è un rischio possibile e causa di grossi problemi alla coppia. In effetti, molti decidono alla fine di formare una nuova storia monogama con il nuovo partner.

3. Insicurezza, rimproveri e usura

Al di là della fantasia di avere una vita più libertina, moderna e aperta, accade che molte persone non siano così sicure come pensavano di essere. Queste insicurezze causano disastri nella relazione. In alcuni casi, si finge di essere persone molto aperte per, alla minima occasione, rimproverare o maltrattare il partner con cui si è stabilito un patto. Quando non si è capaci di controllare la gelosia, si crea un’ambiguità nei sentimenti che non consente di essere felici in questo tipo di relazione.

Relazioni aperte: paradiso o inferno

Le relazioni aperte sono una possibilità. Possono essere molto vantaggiose per alcuni o tragiche per altri. Se pensate che sia una buona strada da esplorare, assicuratevi innanzitutto che la vostra coppia sia molto solida.

Regole chiare, da valutare periodicamente, aiutano a evitare i rischi associati. La vergogna o l’orgoglio sono sentimenti da dimenticare, e tutto deve essere comunicato al partner prima che la rottura sia irreparabile. Pensate di essere pronti o è meglio che resti una fantasia?

Potrebbe interessarti ...
Poliamore: definizione e possibili relazioni
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Poliamore: definizione e possibili relazioni

Il poliamore è un concetto presente da alcuni decenni nella nostra società, anche se la sua pratica è tanto antica quanto l'essere umano.



  • Easton, D., Hardy, J., y Vagalume, M.. Ética promiscua: una guía práctica para el poliamor, las relaciones abiertas y otras aventuras. Melusina, 2016.
  • Espín, J. Relaciones fronterizas: encuentros y conflictos. Flacso-Sede Ecuador, 2011.
  • García, Y., y Pérez, V. “Un análisis feminista de la infidelidad conyugal.” Nómadas. Critical Journal of Social and Juridical Sciences 16.2 (2007).
  • Thalmann, Yves-Alexandre. Las virtudes del poliamor: la magia de los amores múltiples. Plataforma, 2008.