Rimedi per l’acidità di stomaco fai-da-te

· 1 maggio 2014
Due o tre mandorle dopo pranzo possono aiutare a prevenire la fastidiosa acidità di stomaco.

È sempre più comune soffrire di acidità di stomaco a causa dello stress, della cattiva alimentazione e del nervosismo. Per fortuna, esistono numerosi rimedi per l’acidità, non solo farmacologici.

Infatti, solo perché sia un problema diffuso, non significa che non sia necessario fare qualcosa per risolverlo. Nell’articolo di oggi, vi presentiamo alcuni rimedi per l’acidità di stomaco fatti in casa.

Dati sull’acidità di stomaco

Il termine medico è “pirosi”, ma la si conosce più comunemente come “acidità”.

È una sensazione di calore forte nell’esofago, precisamente sotto lo sterno. Un altro dei sintomi è il sapore acidulo o amaro in bocca, simile a quello che si sente prima di vomitare.

Inoltre, si possono presentare difficoltà nell’ingoiare cibi o bevande o dolore nel mangiare e nel bere.

La causa dell’acidità di stomaco è il rigurgito di acido gastrico. Sebbene il dolore parta dalla zona del petto, a volte può irradiarsi fino alla gola, alla mandibola o al collo.

Un terzo della popolazione soffre di acidità di stomaco almeno una volta al mese. Le ragioni per cui insorge possono essere:

  • consumo abbondante di cibo o alcol
  • avere lo stomaco vuoto per molto tempo
  • saltare la colazione
  • mangiare molti grassi o molto piccante
  • essere incinta
  • avere più di sessant’anni
  • obesità
Acidità di stomaco

Tra i consigli per evitare questo problema c’è quello di evitare alcuni alimenti irritanti come il caffè, l’alcol, le salse, i cibi piccanti e i cibi fritti.

Si consiglia anche di non mettersi a letto quando si presenta questo disturbo, perché ciò fa sì che gli acidi dall’esofago risalgano alla gola.

Se soffrite di acidità di stomaco con frequenza, è importante che consultiate un medico perché potrebbe trattarsi di ulcere. Se è occasionale, ci sono rimedi naturali o antiacidi che si trovano in farmacia.

Potrebbe interessarvi anche: Come preparare patate fritte più sane e leggere

Alimenti che aiutano a ridurre l’acidità di stomaco

Mangiare i seguenti alimenti può agevolare il trattamento di questo problema così fastidioso:

  • Gomma da masticare: aumenta il flusso di saliva nella bocca che neutralizza i succhi gastrici.
  • Zenzero: potete assumerlo sotto forma di infuso in acqua bollente ed è un efficace tonico per lo stomaco.
  • Senape: un cucchiaino allevia i sintomi e deve essere mangiata sola o con una fetta di pane tostato.
  • Mandorle: mangiatene due o tre dopo pranzo per non far presentare i sintomi.
  • Bicarbonato di sodio: mettetene un cucchiaino in un bicchiere d’acqua tiepida e bevete lentamente per neutralizzare l’acidità.
  • Avena: mangiate fiocchi d’avena per colazione con latte o yogurt.
  • Patate: sbucciate e grattugiate una patata e poi bevete il succo che ottenete con un cucchiaio.
  • Banana: mangiatela prima o dopo i pasti.
Rimedi per l'acidità di stomaco

  • Aceto di mele: diluite un cucchiaino di aceto di mele in un bicchiere d’acqua e bevete a sorsi.
  • Melone: questo frutto è ottimo nei casi di acidità di stomaco.
  • Finocchio: favorisce la digestione e lenisce il bruciore.
  • Prezzemolo: potete mangiarlo fresco o tritato nelle pietanze.
  • Papaya: aiuta la digestione e placa i fastidi come il bruciore alla bocca dello stomaco.
  • Mela: serve a digerire meglio gli alimenti.
  • Ananas: ideale da mangiare dopo pasti pesanti o abbondanti.
  • Cannella: bevete del tè a base di tale spezia per migliorare la sensazione di bruciore.

Leggete anche: Migliorare la digestione: papaya e latte di mandorle

Rimedi per l’acidità di stomaco: naturali e fatti in casa

Se volete far fronte a questa sensazione di bruciore alla bocca dello stomaco, dopo pranzo o dopo cena, potete provare alcuni di questi rimedi per l’acidità fatti in casa e naturali:

  • Preparate un succo con due foglie di lattuga e quattro carote sbucciate. Metteteli nel frullatore con una tazza d’acqua e frullate per cinque minuti. Filtrate e bevete la mattina a digiuno.
  • Mettete a bollire un rametto di assenzio con una tazza d’acqua. Coprite con un coperchio, lasciate riposare e bevete prima di fare colazione.
  • Fate bollire un cucchiaio di foglie di boldo e una foglia di carciofo per ogni tazza d’acqua per cinque minuti. Lasciate riposare, filtrate e bevetene una tazza al giorno per un mese.
  • Fate bollire un litro d’acqua con 15 gr di basilico essiccato e fate riposare. Bevetene tre tazze al giorno dopo pranzo.
acidità4

  • Mescolate 30 gr di salvia con 30 gr di cedrina e mettetene un cucchiaino in una tazza di acqua calda per preparare un infuso. Bevetelo dopo mangiato.
  • Mescolate la chiara di un uovo con due cucchiai di olio d’oliva e bevete diverse volte al giorno.
  • Mettete dei datteri in una tazza d’acqua bollente e bevete il liquido rimanente.

Guarda anche