Rimedi mattutini per l’ipotiroidismo, eccone 3

· 11 aprile 2016
Grazie al contenuto di sodio e selenio, l'aglio può essere un grande alleato per la buona salute della ghiandola tiroidea perché ne stimola il funzionamento.

Esistono diversi rimedi mattutini per l’ipotiroidismo che possono esservi di grande aiuto per completare il trattamento che vi ha prescritto il vostro medico.

Come sapete, l’ipotiroidismo è la conseguenza di un deficit nel funzionamento della ghiandola tiroidea. Quindi se ne soffrite è necessario apportare più di un cambiamento al vostro stile di vita.

Anche se il processo richiede tempo, molti pazienti riescono a stabilizzare il problema e a tenerlo sotto controllo.

Tuttavia, assicuratevi di seguire sempre i consigli del vostro medico, oltre a mantenere un atteggiamento positivo e ottimista. Qualsiasi malattia richiede tante energie per essere affrontata.

Noi di Vivere più Sani vi proponiamo 3 rimedi mattutini per l’ipotiroidismo che potranno aiutarvi a cominciare al meglio la vostra giornata.

Rimedi mattutini per l’ipotiroidismo

1. Olio di cocco

Cocco - rimedi mattutini per l'ipotiroidismo

Questo alimento naturale contiene grassi saturi ed è composto principalmente da acidi grassi a catena media. Grazie a un consumo regolare di olio di cocco, potrete accelerare il metabolismo e regolare il funzionamento della ghiandola tiroidea.

Leggete: La tiroide: i migliori alimenti per mantenerla in salute

  • L’olio di cocco è ricco di acido laurico, un acido grasso essenziale che aiuta a rafforzare il sistema immunitario prendendosene cura
  • Gli enzimi naturali dell’olio di cocco permettono di stimolare in modo controllato e naturale una tiroide ipoattiva, regolandone il funzionamento
  • L’olio di cocco, inoltre, aiuta a perdere peso, a regolare il transito intestinale e a migliorare la digestione
  • Un altro aspetto interessante dell’olio di cocco è il fatto che è un composto naturale ricco di vitamine e di minerali che aiutano a rafforzare i capelli e le unghie (che, come sapete, l’ipotiroidismo tende a indebolire)

Come si assume l’olio di cocco?

  • Potete optare sia per l’olio sia per l’acqua di cocco. Se scegliete l’acqua, potete berne dai due ai tre bicchieri, il primo la mattina per cominciare bene la giornata
  • Se, invece, scegliete l’olio di cocco, bevetene un cucchiaio ogni mattina (15 grammi)

2. Spirulina

Spirulina2

Tra i rimedi mattutini per tenere sotto controllo l’ipotiroidismo troviamo la spirulina, ottima per regolare il funzionamento della ghiandola tiroidea in caso di ipotiroidismo. È un’alga ricca di minerali come lo iodio e di diverse proteine che si prendono cura della salute dell’organismo, oltre a favorire la perdita di peso.

  • La spirulina stimola il metabolismo dei grassi e quello basale, rafforzando anche le difese immunitarie
  • Quest’alga è una grande fonte di proteine, le migliori che la natura possa offrire per prendersi cura della salute. Non contiene grassi

Scoprite: Perdere peso in 16 semplici mosse

Come consumare l’alga spirulina?

  • Potete acquistare le compresse di alga spirulina in qualsiasi farmacia o negozio di prodotti naturali. In questo modo, sarà più semplice aggiungerla alle bevande o succhi naturali. È un ottimo modo per cominciare la giornata
  • Nei negozi di prodotti specializzati o nelle erboristerie è possibile reperire l’alga già pronta da aggiungere alle insalate. È deliziosa!

3. Aglio

Aglio

I rimedi mattutini per l’ipotiroidismo non potevano escludere l’aglio! Se assumete aglio in modo regolare, allora vi farà piacere sapere che state facendo del bene alla vostra salute e anche alla vostra tiroide.

  • L’aglio è ricco di iodio e selenio, due minerali fondamentali per la buona salute della tiroide e per regolarne il funzionamento in caso di deficit
  • Non dimenticate che l’aglio attiva il funzionamento del fegato, un aspetto essenziale per l’equilibrio ormonale
  • Il consumo regolare di aglio vi permetterà, inoltre, di prendervi cura del vostro sistema immunitario, vi darà più energia giorno dopo giorno ed eviterete problemi a livello di transito intestinale

Come assumere l’aglio?

In diverse occasioni vi abbiamo parlato dei benefici di mangiare l’aglio a digiuno. È un trattamento naturale molto potente i cui risultati si notano fin da subito.

Tuttavia sappiamo bene che non sempre è facile mangiare spicchi d’aglio a digiuno. Specie perché causerebbe alito cattivo, un problema fastidioso se poi dovete andare al lavoro. Vi proponiamo una serie di semplici consigli per evitare questo problema:

  • Potete ingerire compresse di aglio, le trovate in farmacia o in erboristeria e non causano alito cattivo
  • Se optate per la via tradizionale mangiando lo spicchio d’aglio al naturale, subito dopo potete mettere in bocca una foglia di menta piperita per qualche minuto. Vi lascerà un alito meraviglioso
  • Un’altra opzione consiste nel fare gargarismi con un po’ di acqua tiepida e succo di limone. Trattenete l’acqua in bocca per qualche secondo e l’alito cattivo sparirà
Guarda anche