Rimedi naturali per la cura e la prevenzione della dermatite

18 settembre 2015
Il gel di aloe vera ha proprietà antinfiammatorie, idratanti, battericide e rigeneranti, aiuta a lenire e a calmare la dermatite. È sufficiente spalmarlo sulla zona interessata.

La dermatite è un processo infiammatorio della pelle che può causare vescichette, arrossamento, prurito… Sapevate che esistono diversi tipi di dermatite? Vediamo quali sono e come prevenire e curare questo disturbo con i trattamenti naturali più indicati.

Tipi di dermatite

Sebbene alcuni sintomi siano simili, esistono 5 tipi di dermatite:

Dermatite da contatto

È causata dal contatto con una sostanza irritante. Di solito colpisce le persone adulte provocando fastidio, non solo nella zona interessata, ma anche intorno ad essa. Comunemente compare sulle mani, sui piedi e sull’inguine. I sintomi più frequenti sono prurito, bruciore e arrossamento.

Dermatite atopica

Può essere causata da molti fattori diversi, di origine interna o esterna.

Di solito compare dietro le ginocchia, sulle spalle o sul viso, provocando prurito e bruciore. È tipica nei bambini (in questo caso si parla di eczema infantile).

Dermatite seborroica

Si può dire che sia il tipo di dermatite più frequente, compare sul cuoio capelluto e dietro le orecchie. Altre zone sensibili sono le aree coperte dai peli come le ascelle, il viso, le sopracciglia. Si presenta con desquamazione della pelle, croste untuose bianche o giallastre.

La forfora o la seborrea sono una delle sue manifestazioni tipiche.

Dermatite da pannolino

Colpisce le estremità inferiori, specialmente la zona dell’inguine e delle cosce, ma anche l’area intorno ai genitali e la pancia. Cioè, tutte le parti che entrano a contatto con il pannolino.

Qui l’umidità e il calore sono sempre presenti e i batteri amano “fare merenda” con gli scarti liquidi o solidi.

Dermatite nummulare

Si manifesta con macchie circolari che causano molto prurito. Colpisce le gambe, le mani, le braccia e i glutei. Può dare origine a vescichette piene di pus, squame o croste.

È un disturbo tipicamente invernale e colpisce, in particolare, le persone con la pelle secca che hanno più di 60 anni.

Dermatite1-500x335

I principali sintomi, comuni a tutti i tipi di dermatite sono:

  • Prurito
  • Croste
  • Placche che compaiono e scompaiono
  • Consistenza della pelle simile al cuoio
  • Vescicole
  • Forfora
  • Arrossamento
  • Irritazione
  • Secchezza

Le cause più comuni della dermatite sono:

  • Allergia
  • Contatto o ingestione di sostanze che possono provocare una reazione
  • Alcune piante, come la ruta
  • Prodotti per l’igiene come il sapone o il disinfettante
  • Alcuni metalli come il nickel, l’argento e il cobalto
  • Le punture di insetto
  • Alcuni materiali tessili, come la lana

Leggete anche: Prurito alle pelle: cosa significa?

Prurito-alla-pelle-500x333

Altre cause della dermatite:

Alimentazione non corretta

Seguire una dieta a base di grandi quantità di grassi di origine animale, biscotti, cioccolato, cibi pronti, bevande alcoliche per qualcuno può essere causa di dermatite.

La temperatura

Il freddo o il caldo possono aggravare la situazione. Per esempio, in inverno quando la pelle tende a seccare maggiormente oppure quando ci copriamo troppo e in estate, soprattutto a contatto con alcuni tessuti.

Genetica

Può essere responsabile di alcuni tipi di dermatite, come nel caso della dermatite seborroica.

Malattie

Il diabete è collegato alla comparsa di dermatite atopica o nummulare.

Stress

L’ansia, il nervosismo, l’essere sotto pressione o avere un problema può portare la pelle a desquamarsi, arrossarsi e alla comparsa di forfora o vesciche.

Leggete anche: Ridurre lo stress massaggiando l’orecchio

Dermatite2-500x334

Consigli per prevenire la dermatite

Indipendentemente dal tipo di dermatite di cui soffrite, questi consigli possono aiutare a contenere il problema:

  • Usate un sapone naturale o anallergico. I profumi e i coloranti che vengono addizionati ai prodotti per l’igiene e ai cosmetici possono essere la causa della comparsa dei sintomi .
  • Mantenete le unghie corte e ben pulite. Grattarsi non è già una buona soluzione, ma se lo fate con le dita o le unghie sporche, aumenta la probabilità di incorrere in un’infezione.
  • Evitate di sottoporvi a cambi bruschi di temperatura e ad attività fisica molto intensa che fa sudare troppo.
  • Idratate la pelle, soprattutto d’inverno quando tendiamo a dedicare meno attenzione alla cura e all’estetica.
  • Indossate indumenti di fibre naturali, come il cotone. Prima di indossare un capo per la prima volta, lavatelo a mano con sapone anallergico. Eliminate tutte le superfici che possano creare attrito sulla pelle.
  • Evitate i cuscini di piume, i copriletti di lana, i peluche, ecc.
  • Cercate di non esporvi a sostanze irritanti come le vernici, le polveri, i fumi, le sostanze chimiche, i solventi. Anche l’uso di guanti di gomma potrebbe acutizzare l’eczema tra le dita.
  • Evitate lo stress e le tensioni. Vedrete come, gradualmente, lo stato delle vostra pelle si normalizzerà.
  • Non grattatevi. Sembra che porti sollievo, ma in questo modo peggiorate le cose. Alcune persone dormono con i guanti per evitare di grattarsi e graffiarsi durante il sonno.

Rimedi naturali per combattere la dermatite

Le erbe, come al solito, sono nostre alleate per qualsiasi problema, interno o esterno. Potete scegliere tra una di queste, come trattamento topico della dermatite:

Malva

Contiene una sostanza chiamata mucillagine che ammorbidisce la pelle ed attenua i brufoli, le piaghe e i punti neri. Preparate un decotto per sfruttare le sue virtù.

Ingredienti:

  • 40 grammi di foglie secche di malva
  • 1 litro di acqua

Preparazione:

Fate bollire le foglie di malva nell’acqua, per qualche minuto, quindi spegnete il fuoco. Quando il decotto si sarà intiepidito, filtratelo e imbevetene un fazzoletto di cotone. Dopo la doccia, tamponate la zona interessata dalla dermatite, senza poi risciacquare.

Aloe vera

Non può certamente mancare in una lista di rimedi naturali per la pelle. Ha proprietà antinfiammatorie, idratanti, battericide e rigeneranti. Non esitate a tenere una piantina di aloe vera in casa.

Tagliatene una foglia, dividetela a metà e spalmate il gel che ne fuoriesce, sulla zona affetta da dermatite.

Calendula

Una pianta meravigliosa, antibiotica e antinfiammatoria. Perfetta per curare la dermatite da contatto. Preparatela sotto forma di infuso.

Ingredienti:

  • un cucchiaino di fiori di calendula
  • una tazza di acqua bollente (250 ml)

Preparazione:

Versate i fiori nell’acqua bollente, lasciare riposare qualche minuto. Filtrate e quando l’infuso sarà a temperatura ambiente, applicatelo sulla pelle con un panno di cotone o un tampone.

Calendula1-500x334

Guarda anche