Rimedi naturali per smettere di fumare

· 21 Marzo 2019

Tutte le persone che fumano sanno quanto è difficile smettere di fumare e che, anche se c’è l’intenzione, questo vizio genera una dipendenza tale che è volte è quasi impossibile rinunciarvi. Al giorno d’oggi, ci sono migliaia di persone in tutto il mondo che cercano un modo per smettere di fumare e quindi migliorare la propria qualità di vita.

Il consumo di sigarette può causare danni seri alla salute: queste, infatti, sono le principali responsabili del cancro ai polmoni, alla bocca, alla laringe e all’esofago. Possono anche compromettere la cistifellea, i reni, il pancreas e il sistema cardiovascolare, tra i tanti organi.

Tutti questi problemi derivano dall’effetto sulla salute delle sostanze contenute nelle sigarette. Diversi studi hanno dimostrato che queste sostanze tossiche danneggiano sia il fumatore sia le persone che gli stanno intorno e inalano il fumo passivo.

Le persone che vogliono smettere di fumare di solito temono la sindrome dell’astinenza che si sviluppa una volta sospesa la somministrazione della droga. Tuttavia, anche se l’astinenza è qualcosa che la persona sentirà frequentemente, potrà superarla nel giro di un mese o al massimo due.

Ovviamente i casi variano a seconda della dipendenza psicologica di ogni persona. Non avete ancora smesso di fumare? A seguire vi illustreremo i migliori rimedi naturali che possono aiutarvi ad abbandonare il vizio del fumo.

La liquirizia aiuta a smettere di fumare

Quando avvertite l’ansia di voler fumare, vi consigliamo di succhiare un bastoncino di liquirizia. È un rimedio molto indicato, in quanto ripropone il gesto abitudinario di aspirare dalla sigaretta e soprattutto possiede proprietà che aiutano a disintossicare l’organismo. Allo stesso tempo, diminuisce il senso di piacere legato al fumo.

I semi di girasole

i semi di girasole possono aiutarci a smettere di fumare

I semi di girasole sono ideali per combattere la necessità compulsiva di fumare quando si è in un periodo di astinenza. L’ideale è mangiare i semi di girasoli crudi, ma si può ricorrere anche a diverse ricette.

Leggete anche: 5 semi che non possono mancare in una dieta sana

La camomilla

L’infuso di camomilla può essere di grande aiuto quando si sta cercando di smettere di fumare. Oltre ad aiutare a tenere sotto controllo l’ansia, serve anche a trattare il vomito che si manifesta quando si smette di fumare.

Per preparare un infuso di camomilla, basta aggiungere un cucchiaino di fiori di camomilla a una tazza di acqua bollente e lasciare riposare qualche minuto prima di berlo. L’infuso va bevuto due volte al giorno.

La valeriana

la valeriana possiede proprietà calmanti e sedative

Grazie alle sue proprietà calmanti o sedative, la valeriana aiuta a diminuire l’ansia e l’irritabilità del fumatore, in quanto lo aiuta a rilassarsi e a conciliare meglio il sonno. La valeriana può essere assunta tramite compresse o infusi. In quest’ultimo caso, mescolate 15 grammi di radice di valeriana e acqua e lasciate riposare tutta la notte.

Succhi di frutta e di verdura per smettere di fumare

Il consumo di frutta e verdura non solo può aiutarvi a tenere sotto controllo la voglia di fumare, ma è di grande aiuto anche per gli organi che si occupano della pulizia dell’organismo, quelli che combattono i radicali liberi ed eliminano gran parte delle tossine che si accumulano nel nostro corpo a causa di questo terribile vizio.

Potete preparare succhi di frutta a base di mele e uva e completarli con delle verdure come carote, sedano, cipolle, spinaci.

Lo zenzero

lo zenzero è un valido aiuto per smettere di fumare

Un rimedio molto efficace per controllare la voglia di fumare consiste nel masticare un pezzetto di radice di zenzero. Forse a molti non piacerà il suo sapore piccante, ma bisogna tenere presente che è molto efficace.

Vi consigliamo di leggere anche: Usare lo zenzero ogni giorno: 13 motivi

La cura dell’aglio come aiuto per smettere di fumare

L’aglio è un alimento molto salutare che può aiutarvi a pulire l’organismo e, allo stesso tempo, combattere la cattiva abitudine del fumo. La “cura dell’aglio” consiste nel mangiare due spicchi di aglio crudi a digiuno, altri due e una tazza di succo di limone prima di pranzo e altri due spicchi prima di cena.

Questo trattamento è molto efficace, ma non è adatto per le persone con pressione arteriosa bassa o che assumono farmaci anticoagulanti.

L’avena

l'avena contribuisce a depurare l'organismo

L’acqua di avena ha delle proprietà che sono di grande beneficio per l’organismo, soprattutto quando si tratta di depurarlo e di mantenerlo in buona salute.

Questo rimedio, utilizzato anche per perdere peso, è ideale per combattere i radicali liberi ed eliminare le sostanze che si accumulano nell’organismo a causa del vizio del fumo.

Per prepararlo, bisogna mescolare due cucchiai di farina di avena in una tazza d’acqua. Bisogna poi fare bollire l’acqua e berla dopo i pasti. Questo rimedio, inoltre, aiuta a tenere sotto controllo la sindrome dell’astinenza.