Pancreas infiammato: i sintomi che dovete riconoscere

10 marzo 2015
Un chiaro sintoma del pancreas infiammato è dato da un dolore acuto che appare dopo aver mangiato, durante la digestione o quando ci si stende a bocca in su.

Le infiammazioni al pancreas sono un problema abbastanza comune oggigiorno. Bisogna però ricordare che, come specificano spesso i medici, solitamente colpisce più le donne che gli uomini. Oggi vogliamo fornirvi una serie di informazioni riguardanti la pancreatite, affinché possiate tenerli in conto per la vostra salute.

1. Perché a volte il pancreas si infiamma?

pancreas 2

Come ben saprete, il pancreas è un organo situato giusto dietro il nostro stomaco. La sua funzione è particolare e importante: produce enzimi e sostanze chimiche per migliorare la digestione, senza dimenticare che è coinvolto nel processo di sintesi dell’insulina.

È certo che sono molte le persone che al giorno d’oggi vivono in maniera abbastanza normale senza il pancreas. Tuttavia, essi devono ricevere dei trattamenti continui per rimpiazzare la mancanza di ormoni e enzimi per poter continuare a svolgere le proprie attività basilari.

Non è necessario arrivare a questi casi tanto estremi. È meglio prendersene cura ogni giorno. Tuttavia, perché giunge un momento in cui soffriamo di pancreatite?

  • Quando si soffre di calcoli biliari è bene stare attenti, poiché indicano il sorgere di questo problema.
  • Un’alimentazione scorretta e abitudini di vita non salutari.
  • Avere un sistema immunitario molto debole.
  • Soffrire di problemi di metabolismo.
  • Avere alti livelli di trigliceridi nel sangue.
  • Usare in maniera continua alcuni medicinali.
  • Aver sofferto già di qualche problema al pancreas.
  • Diversi tipi di malattie come la sindrome di Reye o la sindrome di Kawasaki (anche se non si tratta di malattie molto comuni).

2. Sintomi che indicano un’infiammazione del pancreas

Dolori da tenere d’occhio

I dolori possono apparire all’improvviso o poco a poco e arrivare anche a limitare lo svolgimento delle nostre azioni quotidiane. Ecco alcuni sintomi che accompagnano questo disturbo:

  • Dolore molto forte nella zona addominale, simile ad un bruciore intenso che si concentra sulla parte sinistra e sotto le costole. Questo è uno dei sintomi principali e più evidenti, che solitamente coinvolge tutto l’addome e dà una sensazione generale di calore e di bruciore.
  • Il dolore è più acuto dopo mangiato, quando si verifica la digestione.
  • Questo fastidio può prendere anche le costole e arrivare fino alla schiena e alle spalle. Quando si spande a tal punto, solitamente si prova un senso di nausea.
  • Il dolore diventa più acuto quando ci sdraiamo a pania in su. Perché? Perché lo stomaco comprime il pancreas infiammato.

nUSE

 

Nausea e vomito

Si avvertono solitamente dopo aver mangiato. È il momento nel quale il pancreas deve iniziare a sintetizzare gli enzimi che ci permettono di digerire correttamente, ma questa infiammazione lo impedisce.

A volte, e soprattutto quando è ancora ad  uno stadio primitivo, questo problema è confuso da molte persone con l’indigestione. Tuttavia, quando questo dolore persiste, dobbiamo allarmarci e ricorrere al medico.

CEFALEA

Cefalea quotidiana

Dovete tener conto che quando il nostro pancreas è infiammato, il sistema immunitario si debilita. Questa debilitazione si trasforma in alcuni sintomi che è importante saper riconoscere:

  • Cefalea, mal di testa che, anche se non è molto forte, si presenta quotidianamente. Una specie di aura che ci provoca nausea e rende la bocca secca.
  • Anche la stanchezza è molto comune. L’alterazione che il pancreas infiammato provoca colpisce tutto il nostro corpo: la digestione diventa complicata, non abbiamo ne le vitamine nei nutrienti indispensabili a questa e, dopo poco, le nostre difese si indeboliscono. I rischi sono elevati.

dolori

3. Come prendersi cura del pancreas?

 

succhi

Prima di arrivare a soffrire di pancreatite o qualsiasi problema relazionato a quest’organo, vale la pena che, quotidianamente, vi prendiate cura di voi stessi. Vi assicuriamo che non è faticoso. Se lo farete, inoltre, vi terrete in salute e la qualità della vostra vita sarà nettamente migliore.  Prendete nota:

  • Evitate il tabacco. Se lo farete, sarà un grande traguardo e godrete di una buona salute generale. Guadagnerete in benessere e potrete prevenire malattie serie. Iniziate oggi stesso a smettere di fumare e abbandonate le sigarette!
  • Non alimentatevi con farine raffinate e zuccheri. Sono grandi nemici del pancreas e della maggior parte dei nostri organi. Addolciscono le nostre giornate e rendeno migliori i cibi, però poco a poco fanno male al nostro organismo. Non ne vale la pensa.
  • Mangiate meglio: non consumate grandi quantità di cibo in una volta sola. È meglio dividere i pasti in 5 volte al giorno, in piccole quantità. L’importante è abbandonare gli alimenti precotti e la carne rossa. Ricordate che verdure come i broccoli o il cavolo sono l’ideale per prevenire l’infiammazione del pancreas.
  • Bevete molti succhi naturali. Non c’è niente di meglio che bere ogni giorno dei succhi naturali freschi. Sono perfetti quello di papaia, acqua di carciofo, mango, cavolo, carota o quello di barbabietola. Volete provarli?
  • Aumentate il consumo di fibre. Ogni giorno, e specialmente a colazione, gli alimenti ricchi di fibre sono perfetti per iniziare la giornata.
  • Tenete sotto controllo il vostro peso. L’obesità è pericolosa. Non si tratta di essere perfetti esteticamente, senza un filo di grasso. Assolutamente. Si tratta invece di trovare il proprio peso forma ideale e di non soffrire di malattie relazionata all’obesità. Vale la pena compiere un piccolo sforzo quotidiano per tenerci in salute.
Guarda anche