Eliminare il cattivo odore dagli armadi con il riso

· 7 marzo 2016
Il cattivo odore e l'umidità all'interno degli armadi rappresentano un problema sgradevole che possiamo eliminare in modo efficace con un ingrediente umile ed economico: il riso

Se c’è una cosa che dà fastidio, è prendere un vestito dall’armadio e sentire che emana odore di muffa o di chiuso. Anche se il capo d’abbigliamento è nuovo, questo odore impregna il tessuto in modo persistente. Un accorgimento semplice ed economico per eliminare il cattivo odore dagli armadi consiste nel collocare un sacchettino di riso.

Si tratta di uno di quei rimedi della nonna che funzionano in modo sorprendente e che sono tanto utili in casa da non poterne più fare a meno.

Umidità nell’armadio: a cosa è dovuta?

È normale che nelle case più vecchie ci siano armadi che danno qualche problema al momento di mettere da parte la biancheria. Che siano indumenti, lenzuola o asciugamani, il cattivo odore non è mai piacevole.

  • Una stanza piccola e poco areata favorisce la formazione di cattivo odore negli armadi.
  • L’odore di muffa non si trova solo nelle case più vecchie, anche nelle nuove possono essere presenti materiali che tendono a coprirsi di muffa.
  • Alcuni legni o agglomerati sono maggiormente soggetti allo sviluppo di muffa e funghi. Gli armadi sono ambienti chiusi che ricevono poco ricambio di aria; è per questo motivo che tendono ad impregnare gli abiti con quel caratteristico odore.
  • L’odore di muffa è dovuto principalmente alla presenza di funghi microscopici.
  • Se i vostri armadi sono ad incasso, controllate lo stato delle pareti: in molti casi l’umidità è visibile. Esistono in commercio diversi tipi di vernice che vi aiuteranno a risolvere il problema alla base.

Vi consigliamo di leggere: 5 trucchi per disinfettare la casa in modo naturale

Riso per eliminare il cattivo odore dagli armadi

Ciotole di riso

Sembra strano che un ingrediente così comune nelle nostre case possa aiutarci a eliminare il cattivo odore dagli armadi. La chiave della sua efficacia sta nella capacità di assorbire l’umidità.

Avrete certamente già sentito dire che quando il cellulare cade in acqua, possiamo cercare di “rianimarlo” facendo asciugare l’interno e lasciandolo alcuni giorni in un contenitore pieno di riso.

È un accorgimento relativamente nuovo; più classica è l’abitudine che avevano le nostre nonne di collocare piccoli sacchetti pieni di riso negli armadi o negli angoli di casa più umidi. Funzionava? Naturalmente sì.

Ecco come fare:

  • Procuratevi o cucite alcuni sacchettini di tela che possano chiudersi con un cordino o un nastro.
  • Mettete in ogni sacchettino circa 40 grammi di riso.
  • Sistemateli tra la biancheria o appendeteli alle grucce.
  • Potete anche collocare, sul fondo dell’armadio, una ciotola o un altro contenitore pieno di riso che andrà ad assorbire l’umidità.
  • Ricordatevi di cambiare il sacchettino o la ciotola ogni 15 giorni. Constaterete che il cattivo odore sarà scomparso.

Vi consigliamo di leggere anche: Consigli per una casa a prova di allergia

Altri accorgimenti per eliminare il cattivo odore dagli armadi

ragazza-e-armadio-500x375

  • Fate asciugare bene i vestiti, gli asciugamani e la biancheria prima di riporli nell’armadio.
  • Evitate di riporre scarpe o altri oggetti sporchi, perché contribuiscono alla proliferazione di funghi e muffa.
  • Evitate, inoltre, di sistemare negli armadi biancheria molto compressa. Per evitare il cattivo odore e la comparsa della muffa, la biancheria deve avere un po’ di spazio per “respirare”.
  • Aprite gli armadi e le finestre della camera tutti i giorni per fare entrare un po’ di aria.
  • Gli scaffali compatti agevolano la proliferazione dei funghi: meglio usare i ripiani a griglia.
  • Una volta alla settimana provate a lasciare nell’armadio una ciotola con succo di limone: è un ottimo modo per assorbire gli odori. È infallibile!
  • Di tanto in tanto lasciate una lampadina a bassa potenza accesa nell’armadio. Il calore che emette aiuta a dissipare l’umidità.
  • Un altro trucco infallibile consiste nell’appendere dentro l’armadio alcuni sacchettini di caffè in polvere.
  • Anche il bicarbonato di sodio è un rimedio molto efficace nell’assorbire i cattivi odori e igienizzare gli ambienti chiusi. Anche in questo caso, sarà sufficiente riempire alcuni sacchettini di tela.
Guarda anche