Rispettare gli spazi altrui e proteggere i nostri: la saggezza e il coraggio

· 27 giugno 2016
Rispettare gli spazi degli altri è importante quanto far rispettare i nostri. È meglio allontanarci da chi non lo fa: proteggerci è la nostra priorità.

Rispettare gli spazi altrui è uno dei comportamenti più saggi ed efficaci che una persona possa mettere in atto. Significa onorare e offrire a chi ci sta vicino la possibilità di crescere.

Quando sono gli altri a invadere i nostri spazi, i nostri diritti o le nostre necessità, spetta a noi prendere le distanze.

Allontanarsi da queste persone non è un gesto di vigliaccheria, piuttosto di saggezza e coraggio, perché quando vengono violati i nostri “rifugi interiori”, quei luoghi della nostra mente dove custodiamo sogni, desideri e valori, vi è una minaccia alla nostra identità e alla nostra autostima.

È un aspetto importante della nostra vita e merita una riflessione.

L’importanza di rispettare gli spazi ed incoraggiare la libertà individuale

Cominciamo chiarendo un aspetto importante: ovviamente “rispettare gli spazi” non significa solo permettere una distanza fisica tra due persone. È un concetto più profondo, che comprende varie dimensioni:

  • Lasciare spazio significa permettere ad una persona di avere un’opinione e una propria voce per poter difendere e far rispettare i valori personali.
  • Rispettare lo spazio altrui significa favorire la crescita di un individuo, fornirgli un paio di ali per raggiungere i propri sogni; vuol dire non imporre le nostre scelte o convinzioni, ma lasciare che questa persona sia se stessa.

È comune, tanto nel rapporto genitori figli quanto nella coppia, violare molti di questi spazi privati che sono, invece, il diritto fondamentale di ognuno di noi.

bambina-con-scarpe-da-ballerina-e-farfalle rispettare gli spazi

Spazio familiare e spazio personale

Educare non significa controllare, tanto meno approvare ogni scelta o passo di un figlio. Ogni bambino ha una personalità, sogni ed aspirazioni che dobbiamo rispettare.

  • Impegnarsi a farlo diventare “come noi vogliamo” significa violare completamente la sua sfera privata e la sua crescita emotiva. Questa è un’impostazione sbagliata.
  • Una famiglia deve prevedere spazi comuni in cui si possa parlare e dare consigli, ma, oltre a questo, ogni membro ha il diritto di seguire i propri ideali e di realizzare i propri sogni.

Spazio della coppia e spazio individuale

Formare una coppia significa condividere uno spazio comune in cui, però, non si smette mai di essere noi stessi. Ogni coppia deve imparare a tenere in equilibrio questo delicato dualismo e solo chi ci riesce può godere di una relazione felice e duratura.

  • Lo spazio della coppia è quello dedicato alla costruzione di progetti per il futuro, quegli obiettivi comuni che aiutano a rafforzare il legame e a condividere valori e ideali.
  • Allo stesso tempo, è necessario che ognuno dei due mantenga la propria sfera personale, ad esempio progetti lavorativi, amicizie e ideali che la coppia non deve intaccare o distruggere.

Leggete anche: Una sorella è più di un’amica, è metà del nostro cuore

Se attaccano il mio spazio privato, mi difendo

bambina-che-apre-la-scatola-delle-proprie-paure rispettare gli spazi

Immaginate di essere circondati da recinti invisibili che hanno il compito di proteggervi. All’interno ci siete voi, insieme a tutto quello che vi definisce e vi rende felici.

  • I vostri valori.
  • La vostra esperienza e quanto avete appreso da essa.
  • I vostri sogni.
  • I vostri successi, quelli di cui andate fieri.
  • La vostra autostima.
  • L’immagine che avete di voi stessi, che vi fa sentire soddisfatti.
  • I legami con le persone che amate, quelle importanti per la vostra vita.

Immaginate, adesso, che il vostro partner, un fratello oppure un collega di lavoro cominci a scavalcare questo recinto e ad attaccare a uno a uno tutti i tesori che custodite: criticando i vostri valori, il vostro aspetto fisico o disprezzando i vostri amici.

Cosa sta succedendo? Non sta facendo altro che violare il vostro spazio personale. A questo punto, è necessario difendersi, ma come?

Leggete anche: A volte bisogna raggiungere il fondo per scoprire di saper volare

Come difendere i propri spazi

  • Ricordate, nessuno ha il diritto di sorpassare questi limiti. È un principio che dovrebbe essere chiaro fin da subito. Se stiamo zitti oggi, domani e dopodomani, alla fine le barriere infrante saranno troppe e la vostra autostima sarà stata già intaccata.
  • Se entrano nel vostro spazio privato, mettete “altro spazio in mezzo”, vale a dire, allontanatevi da chi vi sta ferendo. Se non lo fate, gradualmente smetterete di essere voi stessi, vi svuoterete al punto da diventare l’ombra di quello che eravate.
  • Prendere le distanze, recuperare gli spazi non è mai un gesto di viltà, è esattamente il contrario.

Avere la forza di lasciare alle spalle ciò che fa soffrire significa agire con la saggezza e il coraggio di chi è capace di difendersi e sa prendersi cura di sé.

Proteggere la nostra sfera  privata e rispettare quella degli altri: un atteggiamento da mettere in pratica a partire da oggi.

Guarda anche