Rosacea e alimentazione per calmare i sintomi

16 Gennaio 2019
Per migliorare lo stato della rosacea, bisogna sapere quali alimenti fungono da attivatori del disturbo ed eliminarli dalla dieta.

Per trattare la rosacea possiamo contare su una dieta più sana. In questo articolo vi parliamo della relazione tra rosacea e alimentazione e vi presentiamo gli alimenti migliori per combattere questo disturbo.

La rosacea è una malattia che colpisce la pelle -soprattutto quella del viso- e, in alcuni casi, anche gli occhi. Questa condizione provoca gonfiore, arrossamento e lesioni cutanee simili a quelle dell’acne.

La sua causa è sconosciuta, ma esistono elementi che aumentano la probabilità di soffrirne. Tra questi, avere pelle, occhi o capelli chiari, essere donna e avere più di 30 anni. O almeno, questi sono i fattori segnalati da alcuni studi.

La rosacea provoca una infiammazione dei vasi sanguigni e, in alcuni casi, è associata a disturbi agli occhi, quali secchezza, arrossamento o bruciore. Vediamo nei seguenti paragrafi come calmare tutti questi sintomi conoscendo la stretta relazione tra rosacea e alimentazione.

La rosacea non ha cura

Tipi di rosacea

Allo stato attuale, la rosacea non ha ancora una cura, dunque la terapia si concentra sull’attenuazione dei sintomi. In alcuni casi vengono prescritti farmaci, ma in altri è necessaria la chirurgia.

La rosacea si manifesta attraverso focolai attivati da fattori alimentari. In effetti, determinati prodotti hanno la capacità di peggiorare i sintomi della malattia.

In questo senso, è indispensabile conoscere in dettaglio gli alimenti che possono risultare dannosi per la pelle.

Rosacea e alimentazione: qual è la dieta più indicata?

Per trattare questo disturbo cutaneo, dovrete seguire una dieta equilibrata e bilanciata. Tuttavia, esistono infiniti regimi alimentari.

Diversi esperti assicurano che la composizione nutrizionale di alcuni alimenti è associata alla comparsa di focolai di rosacea. Per questo motivo, si consiglia ai pazienti di imparare a individuare i prodotti che ne favoriscono la comparsa.

Oggi scopriremo quelli che possono essere inclusi nella dieta, in quanto aiutano a migliorare e a tenere sotto controllo questa condizione.

Potrebbe interessarvi: Alimenti per una pelle sana

Alimenti utili per calmare i sintomi della rosacea

Frutta secca

  • Verdure: come in ogni dieta, anche in questo caso non devono mancare le verdure, che apportano molteplici vitamine e nutrienti al nostro organismo. Evitate, però, spinaci, pomodoro e avocado.
  • Fibra: aiuta a liberarsi di una maggiore quantità di tossine; ne trarrà beneficio la pelle, per cui la rosacea migliorerà di conseguenza. La troviamo in pasta o riso integrale, nella quinoa e nel grano intero.
  • Carni magre: il pollo e il pesce sono ottimi per la rosacea, poiché sono salutari e contengono basse quantità di grassi; per questo motivo, aiutano a tenere sotto controllo il calore dell’organismo. Il calore, infatti, è uno degli agenti attivatori dei focolai di questa malattia cronica.
  • Omega 3: gli alimenti ricchi di omega 3 -tra cui il pesce- hanno una funzione antinfiammatoria che favorisce la riduzione del gonfiore. Potete consumare noci, salmone, sgombro o germe di grano.
  • Frutti di bosco: i mirtilli, le ciliegie e le more svolgono una funzione vasocostrittrice. Questa è positiva al fine di calmare l’infiammazione dei vasi sanguigni. Inoltre, riduce il rossore.
  • Cipolla e aglio: condire o accompagnare i pasti con cipolla e aglio permette di preservare la salute intestinale e di mantenere il flusso sanguigno privo di tossine.
  • Prodotti ricchi di vitamina A: questa vitamina è fondamentale per il benessere della nostra pelle. Il peperoncino, la carota, la papaia, la carota e il melone sono ricchi di questo elemento.

Alimenti non adatti alla rosacea

Ora che conoscete gli alimenti che apportano benefici in caso di rosacea, dovete anche sapere quali evitare, in quanto possono peggiorarla:

  • Carne di manzo e tutte quelle che contengono grassi trans.
  • Alimenti a base di glucosio, come merendine, torte, prodotti da forno, dolci e patate fritte.
  • Succo di pomodoro e di arancia.
  • Cibi elaborati o molto piccanti, come il pepe, il peperoncino, la marinatura, lo zenzero, la soia, la senape e altre spezie o salse.
  • Alcol.
  • Cioccolato o caffè.

Leggete anche: 9 alimenti per prendersi cura della pelle 

Speriamo che quanto detto su rosacea e alimentazione vi sia di aiuto per modificare la vostra alimentazione e tenere sotto controllo i focolai della malattia. Avete notato dei miglioramenti in seguito alle modifiche apportate alla vostra alimentazione? 

  • Gil Díaz, M. J., Boixeda de Miguel, J. P., Truchuelo Díez, M., & Morais-Cardoso, P. (2011). Rosácea: revisión y nuevas alternativas terapéuticas. Semergen. https://doi.org/10.1016/j.semerg.2010.08.004
  • Bhargava, R., Chandra, M., Bansal, U., Singh, D., Ranjan, S., & Sharma, S. (2016). A Randomized Controlled Trial of Omega 3 Fatty Acids in Rosacea Patients with Dry Eye Symptoms. Current Eye Research. https://doi.org/10.3109/02713683.2015.1122810
  • Ramírez, V. G., Hernández, A. T., Rojas, R. F., Inés, J., & Rueda, V. (2011). Rosácea: enfoque dermatológico y oftalmológico. Med UNAB.