Saltare con la corda può danneggiare le ginocchia?

Uno dei dubbi più frequenti quando si salta la corda riguarda l'impatto sulle ginocchia. È dannoso? Quando è meglio evitare?
Saltare con la corda può danneggiare le ginocchia?

Ultimo aggiornamento: 19 ottobre, 2021

C’è chi evita di saltare con la corda perché lo considera un esercizio negativo per la salute delle ginocchia. In effetti, alcuni sostengono che questa attività possa danneggiare le articolazioni. Tuttavia, la causa di solito non è il salto della corda in quanto tale, ma alcuni errori che vengono commessi durante l’esecuzione.

Al contrario, includere questo esercizio nella routine di allenamento può avere interessanti benefici in termini di perdita di peso, equilibrio e salute metabolica. Vi interessa saperne di più? Ecco in quali condizioni saltare la corda può essere dannoso.

Quando saltare la corda può danneggiare le ginocchia?

Innanzitutto è fondamentale dissipare un mito diffuso: saltare la corda non fa male alle ginocchia. Infatti, secondo un recente studio pubblicato su Gait & Posture questo esercizio rappresenta un carico inferiore sulle ginocchia rispetto alla corsa.

In aggiunta a ciò, la sua pratica suppone anche un dispendio calorico più elevato (fino al 30% in più), che si traduce in ulteriori benefici metabolici.

Quindi, quando può essere dannoso per la salute delle articolazioni?

Malattie o lesioni preesistenti

Uno dei motivi per cui saltare con la corda può influire sulla salute delle ginocchia è quando è presente una malattia sottostante. Che si tratti di artrite, usura dei legamenti o problemi alle ossa, sono situazioni in cui non è conveniente saltare o fare movimenti ripetitivi.

Donna con artrite al ginocchio.
Quando è presente un problema di artrite al ginocchio, il salto con la corda potrebbe intensificare il dolore.

Potrebbe interessarvi anche: Dolore alle ginocchia: abitudini negative

Tecnica sbagliata

Come abbiamo accennato, lo sport in sé non è solitamente il motivo per cui si soffre di dolore alle ginocchia. Il problema, il più delle volte, risiede nel modo in cui si esegue. Una tecnica impropria ha un impatto maggiore sulle articolazioni.

I principianti spesso saltano troppo in alto e cadono pesantemente, invece di eseguire una serie di salti leggeri e agili. Questo è qualcosa che deve essere corretto con la pratica, poiché è decisivo per ridurre il rischio di lesioni.

Sovrallenamento

A volte, con l’obiettivo di migliorare la resistenza fisica e i risultati sportivi, alcune persone cadono nell’errore del sovrallenamento. Tuttavia, a causa dell’impatto e dei movimenti ripetitivi, questa situazione crea una sofferenza articolare.

Allo stesso tempo, causa eccessivo affaticamento muscolare, che abbassa la qualità delle prestazioni. È meglio farlo in modo moderato e lasciare spazio per il riposo.

Superfici dure

Anche lo spazio scelto per saltare la corda ha il suo effetto. Quando le superfici sono troppo dure, l’impatto con il suolo è troppo forte.

Pertanto, è consigliabile saltare in luoghi che attutiscano un po’ i salti, come un pavimento di legno o un campo da basket. Se non è possibile avere questo tipo di spazio, potete optare per un tappetino.

Come prevenire il dolore alle ginocchia quando si salta la corda?

Il modo migliore per evitare inconvenienti dopo aver saltato la corda è prevenire. In tal senso è necessario individuare se vi sono malattie o lesioni che potrebbero impedirne la corretta esecuzione. Se è così, è meglio trovare altri modi per praticare sport.

Poiché all’inizio può essere difficile eseguire correttamente i salti, è consigliabile chiedere consiglio ad un allenatore professionista. Questo sarà in grado di orientarvi verso salti più precisi, a seconda del vostro stato fisico e allenamento.

Altri suggerimenti sono i seguenti:

  • Tenete la corda bassa: in questo modo i salti saranno leggeri, senza alzare eccessivamente i piedi. Basta un salto leggero per mitigare l’impatto sulle ginocchia.
  • Trovate una superficie adatta: come abbiamo detto, occorre cercare uno spazio che possa attutire i salti. Un tappetino rigido o un tappetino da yoga può funzionare.
  • Scegliete calzature adeguate: non è consigliabile utilizzare scarpe basse per fare questo esercizio. Visto l’impatto che comporta, è meglio optare per le scarpe pensate per il running. Hanno un supporto per l’arco del piede e altre caratteristiche che garantiscono comfort e sicurezza.
  • Frequenza dell’allenamento: non è necessario allenarsi a lungo o tutti i giorni, ciò che conta è mantenere una routine efficace. È inutile dedicare molto tempo all’allenamento se alla fine i muscoli e le articolazioni sono danneggiati. Dovete prendervi del tempo per riposare, 2 o 3 volte a settimana. È bene anche progredire gradualmente con gli esercizi, a seconda delle personali condizioni fisiche.
  • Stretching e riscaldamento: preparano il corpo ad attività più faticose. Ciò ottimizza le prestazioni e riduce le possibilità di lesioni. Pertanto, prima di iniziare a saltare, dedicate qualche minuto a queste attività.
Saltare la corda senza danneggiare le articolazioni.
Diversi fattori influenzano l’impatto del salto con la corda sul corpo. È importante preriscaldare e regolare l’intensità.

Potrebbe interessarvi anche: Tapis roulant: come iniziare a correre?

Saltare con la corda offre vantaggi interessanti

Non ci sono prove che dimostrino che saltare la corda regolarmente influisca sulla salute delle ginocchia. Al contrario, è stato accertato che si tratta di un’attività a impatto minore rispetto ad altre discipline, come la corsa.

L’aspetto più interessante è che ottimizza il dispendio energetico e contribuisce a una maggiore perdita di grasso. Pertanto, sia il peso che la salute tendono a migliorare. Senza dubbio è una forma di attività fisica divertente, facile da praticare e con importanti benefici.

Potrebbe interessarti ...
Saltare la corda: 6 fantastici benefici
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Saltare la corda: 6 fantastici benefici

Saltare la corda può rievocare alcuni momenti della nostra infanzia, ma la verità è che si tratta di uno degli esercizi cardiovascolari più complet...



  • McDonnell, J., Zwetsloot, K. A., Houmard, J., & DeVita, P. (2019). Skipping has lower knee joint contact forces and higher metabolic cost compared to running. Gait & Posture, 70, 414–419. https://doi.org/10.1016/j.gaitpost.2019.03.028
  • Getchell B, Cleary P. The Caloric Costs of Rope Skipping and Running. Phys Sportsmed. 1980 Feb;8(2):55-60. doi: 10.1080/00913847.1980.11948561. PMID: 29278062.
  • Fountaine CJ, Schmidt BJ. Metabolic cost of rope training. J Strength Cond Res. 2015 Apr;29(4):889-93. doi: 10.1519/JSC.0b013e3182a35da8. PMID: 23897017.