8 segnali che indicano un deficit di magnesio

24 marzo 2017
Anche se non lo teniamo molto in considerazione, si tratta di un minerale fondamentale per il nostro organismo e un deficit di magnesio può compromettere, tra le altre cose, i nostri livelli di energia. 

Sin da piccoli ci insegnano che dobbiamo mangiare verdure per ottenere le vitamine ed i minerali di cui il nostro corpo ha bisogno.

Impariamo che dobbiamo assumere vitamina C, ferro ed acido folico a sufficienza. Ma in quanti ci hanno parlato del magnesio? Vi hanno mai spiegato perché è così importante?

La prima cosa che dovete sapere è che il magnesio è un minerale fondamentale per l’organismo in quanto influisce su:

  • Sistema nervoso
  • Denti
  • Metabolismo
  • Ossigenazione muscolare
  • Formazione delle proteine

Per questo motivo, non dobbiamo sottovalutare un deficit di magnesio. Prestate attenzione alla comparsa di uno o più dei seguenti sintomi ed assicuratevi di assumere magnesio a sufficienza.

1. Dolori muscolari

Il deficit di magnesio è una delle principali cause di dolori muscolari. I sintomi a cui bisogna prestare attenzione sono:

  • Crampi
  • Spasmi muscolari
  • Tremori

Questo perché il magnesio interviene nel processo di ossigenazione dei muscoli facendoli rilassare. Per tale ragione, si manifestano spasmi muscolari quando manca questo minerale.

Se notate di essere affetti da queste problematiche e non vedete altre cause possibili, aumentate il vostro consumo di magnesio. In poco tempo, dovreste notare la scomparsa del problema.

Visitate anche: Frequenti dolori muscolari? Potreste soffrire di fibromialgia

2. Calcificazione delle arterie

Anche se di solito non è uno dei primi sintomi da deficit di magnesio, è certamente uno dei più pericolosi.

La calcificazione delle arterie, causata dai bassi livelli di magnesio, può condurre a problemi coronarici come attacchi cardiaci o altre malattie del cuore.

La metà dei pazienti che soffrono di attacchi cardiaci, infatti, riceve iniezioni di cloruro di magnesio. Lo scopo è di impedire la coagulazione del sangue e la calcificazione.

3. Affaticamento

Questo sintomo di solito non viene preso molto in considerazione, anzi viene considerato normale soprattutto se si ha un’agenda piena di impegni.

Tuttavia, bisogna capire che sentirsi affaticati o sentire il bisogno di vomitare in modo ricorrente è piuttosto preoccupante.

In questo caso, è possibile che l’organismo abbia bisogno di espellere qualcosa che non gli fa bene o che avverta la mancanza di qualche minerale come il magnesio.

Se ci si sente affaticati diverse volte al giorno, la cosa migliore che si può fare è iniziare ad assumere magnesio per scartare l’ipotesi di un deficit di questo minerale.

Se il problema persiste, consultate un medico.

4. Problemi a prendere sonno

Normalmente la sera i livelli di magnesio scendono. Se a ciò aggiungiamo un deficit dello stesso, è possibile che si manifesti insonnia in modo costante.

Il magnesio influisce molto sul sistema nervoso centrale, per questo la conciliazione del sonno può risultare problematica.

Se avete già provato di tutto per cercare di dormire meglio e semplicemente non ci siete riusciti, provate ad assumere alimenti ricchi di questo minerale o direttamente un integratore alimentare.

Ricordate che il miglior modo per determinare l’eventuale presenza di questo problema è rivolgersi al medico.

5. Voglia di cioccolato

Sappiamo che arrivati a questo punto molti sosterranno di aver un deficit di magnesio solo per poter mangiare tranquillamente e senza rimorsi il cioccolato!

Tuttavia, quando parliamo di “voglia”, non ci riferiamo a quello sfizio che vogliamo toglierci ogni tanto con un po’ di buon cioccolato.

Il cioccolato fondente è ricco di magnesio. Per questo motivo, quando c’è un deficit di questo minerale, il nostro corpo invia segnali d’ansia per poter ottenere ciò di cui abbiamo bisogno.

6. Problemi di pressione sanguigna 

Chi ingerisce magnesio a sufficienza presenta migliori livelli di pressione arteriosa.

Uno studio dell’Università della Carolina del Nord (Stati Uniti) ha mostrato che il rischio di ipertensione è minore del 70% nelle donne con adeguati livelli di magnesio.

Dunque, se conducete una vita sana con un’attività fisica regolare e, nonostante ciò, continuate ad avere problemi di pressione sanguigna, vi consigliamo di aumentare il consumo di magnesio.

Consultate il vostro medico per verificare tutti i vostri altri valori.

7. Mancanza di energia

Il magnesio è necessario nelle reazioni che creno l’energia nelle cellule.

L’ATP, o adenosina trifosfato, è la principale fonte di energia nelle cellule e deve unirsi ad uno ione di magnesio per attivarsi.

In altre parole, senza il magnesio, non avremmo letteralmente energia a livello cellulare. Ciò si manifesta sotto forma di:

  • Affaticamento
  • Mancanza di energia
  • Mancanza di unità nelle cellule

Se improvvisamente cominciate a sentirvi privi di energie anche per fare ciò che prima era per voi del tutto normale, forse avete bassi valori di magnesio.

Vi ricordiamo di leggere: 10 modi per combattere la stanchezza e avere più energia

8. Problemi di salute ossea

Il calcio è stato sempre considerato il minerale più importante per la salute ossea, ma pare che il magnesio sia importante allo stesso modo, se non di più.

Se si hanno bassi livelli di magnesio, le ossa soffrono in diversi modi.

Il magnesio è necessario affinché la vitamina D attivi l’assorbimento di calcio, pertanto è ugualmente importante ottenere magnesio a sufficienza quando si assume vitamina D.

Il magnesio è necessario anche per stimolare la calcitonina, l’ormone che drena il calcio dei muscoli e dei tessuti delicati nelle ossa.

Ciò spiega perché il magnesio aiuti a ridurre il rischio di attacchi cardiaci, osteoporosi, artrite e calcoli renali.

Guarda anche