Semplici rimedi naturali per prendersi cura del fegato

5 maggio 2014

Il fegato è l’organo più grande e uno dei più importanti del nostro corpo. Tra le sue funzioni ricordiamo quella di trasformare gli alimenti in energia, di eliminare le tossine e di aiutare il processo digestivo

Il fegato è uno degli organi che risentono maggiormente di un’alimentazione scorretta, delle emozioni negative e delle cattive abitudini. In questo articolo parleremo di alcuni semplici rimedi, naturali ed economici, con cui prendersi cura del fegato e mantenerlo in buona salute.

La salute del fegato si riflette sui capelli e sulla vista. Se è infiammato, potete avvertire dolore sotto le costole del lato destro del corpo e anche nella zona corrispondente della schiena, potete avere un’infiammazione del trapezio destro, le zampe di gallina, la pelle o la sclera degli occhi di color giallognolo, problemi di salute come il colesterolo, problemi mestruali, etc.

Alimentazione e nutrizione

Gli alimenti nutrono oppure avvelenano il nostro fegato, per questo motivo la prima cosa da fare è prestare attenzione a quello che mangiate per mantenere quest’organo in buona salute. Dovrete scegliere un’alimentazione biologica, priva di additivi (coloranti, aromi, etc.), la più naturale possibile. Inoltre, vi raccomandiamo di evitare:

Dovete tenere presente che anche i farmaci possono danneggiare il fegato. Leggete sempre con attenzione gli effetti collaterali riportati sul foglietto illustrativo.

Saranno, invece, di grande aiuto i seguenti alimenti:

Succo-mele-carote-Will-Merydith

Oltre a consumare questi alimenti ogni giorno, è molto importante sapere che il fegato si rigenera all’alba, quindi la cosa ideale da fare è cenare presto, mangiando poco, in modo da non passare tutta la notte a digerire la cena.

Tra gli integratori o supplementi nutrizionali sono di grande aiuto le vitamine del gruppo B

Queste vitamine riducono le transaminasi e tonificano il fegato. Potete consumare gli alimenti che le contengono, come per esempio il lievito di birra, o anche assumere qualche integratore naturale.

Non trattenere le emozioni

Il fegato non risente solo di una cattiva alimentazione. Infatti, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, anche trattenere la rabbia e i nervi danneggia il fegato. Per evitarlo, dovete imparare a gestire le vostre emozioni e svolgere delle attività che vi aiutino a canalizzare la rabbia, ad esempio un’attività sportiva o artistica.

Esiste, inoltre, un rimedio omeopatico che può esservi d’aiuto in caso di rabbia trattenuta: la Chamomilla 15 CH. Bastano tre palline sotto la lingua, tre volte al giorno, lontano dai pasti, compresi liquidi e cibi dai sapori forti o di menta (gomme da masticare, dentifrici, etc.).

Borsa dell’acqua calda

Come i reni, il fegato è un organo che tende a raffreddarsi quando non funziona correttamente. Per evitarlo, quando andate a letto, appoggiate un panno inumidito con acqua calda sulle costole della parte destra del corpo. Se non è troppo caldo, coprite tutto con una coperta. Si tratta anche di un rimedio fantastico contro l’insonnia. Tuttavia, vi raccomandiamo di non ricorrere a questo rimedio durante il giorno perché può dare stanchezza.    .

Clisteri di caffè

È un antico rimedio praticato da molte persone. Consiste nel fare dei clisteri con del caffè tostato e in polvere. Fate bollire un litro d’acqua con tre cucchiai di caffè, 5 minuti a fuoco alto e 15 minuti a fuoco basso. Filtrate l’acqua fino ad eliminare i residui. Aspettate che si raffreddi ed usatene mezzo litro per i clisteri. Una volta introdotto il liquido, appoggiatevi sul fianco destro, cercando di resistere per 10 o 15 minuti prima di evacuarlo. Si tratta di un rimedio molto potente che agisce direttamente sul fegato, aumentando l’attività della gamma-glutamil transferasi.

Limone ed olio a digiuno

Esiste un rimedio semplicissimo che vi aiuterà a pulire e tonificare il fegato e la cistifellea ogni mattina. Dovete solo bere un cucchiaio di succo di limone non trattato e un cucchiaio di olio d’oliva di prima spremitura a freddo ogni mattina a digiuno. Aspettate una mezz’ora e poi bevete uno o due bicchieri di acqua tiepida. Subito dopo potete fare colazione. Questo rimedio sarà molto utile in particolare alle persone che soffrono di costipazione.

Olio-e-limone-elle_ann1

Piante medicinali

Le erbe amare aiutano il fegato a ripulirsi e a funzionare correttamente. Potete bere ogni giorno infusi delle piante che elenchiamo di seguito:

Potete dolcificare questi infusi con miele di rosmarino o con la stevia e aggiungere un po’ di succo di limone non trattato.

Immagini per gentile concessione di elle_ann y Will Merydith.

Guarda anche