10 sintomi del cancro che spesso ignoriamo

· 11 maggio 2016
Prevenire e diagnosticare in tempo la malattia è fondamentale per lottare contro il cancro. Per questo motivo, se notate un qualsiasi sintomo che vi sembra anormale, dovete recarvi da uno specialista che sappia esaminarlo

Uno dei modi più efficaci di vincere la lotta contro il cancro è saperlo diagnosticare in tempo. A volte, per via dei numerosi impegni, ci dimentichiamo dei controlli annuali dal medico e aspettiamo settimane prima di recarci in ospedale se sentiamo qualche dolore.

Sapevate che il cancro presenta sintomi iniziali che molti di noi ignorano? Nel nostro articolo di oggi vogliamo spiegarvi quali sono, per aiutarvi a fare più attenzione.

Perché è importante diagnosticare il cancro in tempo?

donna con cancro

Sono sempre di più le persone che soffrono di cancro, che in molti casi porta alla morte. Negli ospedali e nelle cliniche ormai si diagnosticano casi di cancro quasi tutti i giorni. Una diagnosi tardiva è uno dei morivi principali per cui i trattamenti non danno buoni risultati.

Più si tarda nel fermare il progresso delle cellule cancerogene, più la malattia si estende alle diverse zone del corpo.

La prevenzione e una diagnosi rapida sono due degli strumenti più utili per affrontare il cancro. Nuovi farmaci e trattamenti permettono ora ai pazienti di portare avanti la loro vita e di eliminare la malattia, con meno possibilità di soffrire una ricaduta.

Leggete anche: 11 modi per individuare un possibile cancro: la prevenzione è importante!

Quali sono i primi sintomi del cancro?

Cellula cancerogena cancro

Sono in molti a non voler parlare del cancro perché ne hanno paura, proprio come non parlano della morte o degli incidenti. Nonostante ciò, essere informati sul tema è una delle armi migliori contro la malattia stessa.

Ecco perché vale la pena fare attenzione a certi segnali che ci invia il corpo e che potrebbero indicare lo sviluppo di un cancro.

Tosse frequente

Oltre a poter essere causata da allergie o da cambiamenti di temperatura, sono diversi i fattori che scatenano la tosse. Se avete sempre il catarro, anche se non fumate, dovreste consultare un medico. Forse si tratta di un cancro ai polmoni, alla gola o alla laringe.

Dovete stare attenti anche al dolore al petto e ai sintomi che assomigliano a una bronchite grave (i fastidi si diffondono fino alle spalle o sotto le braccia).

Perdite di sangue tra i cicli mestruali

Durante il ciclo mestruale, è possibile avere piccole perdite di sangue anche quando non si hanno le mestruazioni. Nonostante ciò, se queste perdite si ripetono spesso e più volte nello stesso mese, potrebbe trattarsi di un problema ormonale, dello stress, di un’infiammazione al collo dell’utero o di un tumore all’endometrio.

Febbre frequente

Febbre cancro

La leucemia è un tipo di cancro che si sviluppa nel midollo osseo e che attacca le cellule del sangue. Il corpo inizia a produrre globuli bianchi malati o anomali e ciò compromette la capacità dell’organismo di prevenire o di combattere le infezioni.

Perdita di peso

Parliamo di una perdita di peso senza aver iniziato nessuna dieta. Anche se dimagrire e “essere in forma” è il sogno di molte donne, se succede senza un motivo apparente, indica la presenza di una malattia. La perdita improvvisa di peso può essere collegata a un cancro.

Distensione addominale

Il 10% della popolazione soffre regolarmente di gonfiore, soprattutto nel caso delle donne. Questo disturbo comune è collegato alla sindrome premestruale, all’indigestione o all’accumulo di gas.

Tuttavia, se l’infiammazione si mantiene costante per più di due settimane (e non c’è possibilità di una gravidanza) e se è accompagnata da una perdita di peso o da sanguinamenti, è consigliabile consultare un medico per scartare la possibilità che si tratti di cancro alle ovaie.

Lividi che non guariscono

Livido cancro

Quando si sbatte contro un oggetto o quando si cade, è normale avere dei lividi o ematomi. Il problema sorge quando questi compaiono senza motivo o se si presenta un lento processo di guarigione (quando cambiano colore fino a scomparire del tutto).

Questi disturbi possono indicare un problema delle piastrine e dei globuli rossi o persino la presenza di leucemia, il che non permette al sangue di trasportare l’ossigeno né di coagularsi come dovrebbe.

Dolori articolari

È vero che le articolazioni possono infiammarsi e fare male se si compiono movimenti bruschi, se si fanno sforzi eccessivi o se si mantiene una postura sbagliata, ma possono anche indicare un problema più grave, come un cancro alle ossa.

Se dopo aver seguito una cura, applicato delle creme, fatto dei massaggi o assunto medicinali il dolore articolare non scompare, è meglio farsi controllare da uno specialista delle ossa.

Vi consigliamo di leggere anche: 10 consigli per mantenere le ossa forti e sane

Cambiamenti negli organi riproduttivi maschili

Se notate un rigonfiamento, un’infiammazione o dolore (tra altri cambiamenti) ai testicoli, è consigliabile consultare un medico per stabilirne la causa. Il cancro ai testicoli è uno di quelli che avanza più rapidamente. Secondo i medici, gli uomini tra i 15 e i 55 anni possono farsi un autocontrollo a casa per monitorare questi cambiamenti.

Inoltre, non bisogna sottovalutare eventuali problemi che si hanno quando si urina: necessità costante di andare in bagno, difficoltà quando si inizia a urinare o una quantità ridotta di urina. Questi possono essere sintomi di un cancro alla prostata, una malattia che si manifesta soprattutto negli uomini con più di 50 anni.

Dolore agli occhi

Dolore negli occhi cancro

A volt, trascorriamo molte ore davanti al computer o a uno schermo ed è quindi normale arrivare alla sera con gli occhi arrossati, gonfi o stanchi. È anche normale che lacrimino o che brucino. Nonostante ciò, quando questi sintomi si manifestano per più di tre giorni consecutivi (per esempio, quando si è in vacanza), è consigliabile consultare un medico.

Cambiamenti al seno

Proprio come possono fare gli uomini con i testicoli, anche le donne possono fare un autocontrollo al seno quando sono sotto la doccia o di fronte allo specchio. La comparsa di rigonfiamenti (che possono arrivare fino a sotto le ascelle), la suppurazione dei capezzoli, i cambiamenti nella pelle o i dolori lontani dal periodo mestruale devono essere analizzati.

Guarda anche