8 sintomi del tumore al polmone da non ignorare

· 22 giugno 2017
Alcuni problemi relazionati al tumore al polmone, come la tosse persistente o la debolezza muscolare, possono passare inosservati perché ritenuti normali o relazionati ad attività abituali 

Il tumore al polmone è uno di quelli che causa più morti. Contrariamente a quanto si pensi, non colpisce solo le persone che fumano.  Questo tipo di tumore si presenta anche in chi non fuma, poiché chiunque può trovarsi esposto ai fattori che lo causano. Fra questi, i più importanti sono lo smog, il fumo passivo e l’esposizione a sostanze chimiche, come l’amianto e il radon.

Il dolore al petto è uno dei principali sintomi del tumore al polmone, ma anche gli altri non vanno ignorati. A seconda dello stadio della malattia, si possono sviluppare diversi sintomi, che vi descriviamo qui di seguito.

Confondere i sintomi del tumore al polmone

Alcuni problemi che ci informano riguardo a questo tipo di tumore possono passare inosservati o essere confusi con altre malattie.    

Molte volte viene confuso con un raffreddore comune o stanchezza dopo aver realizzato determinate attività. Tuttavia, prestare immediata attenzione ai primi sintomi incrementa l’efficacia del trattamento.

Leggete anche: I 5 migliori espettoranti naturali per calmare la tosse

I sintomi puù comuni sono:

1. Tosse persistente

Tosse persistente

Il sintomo più evidente è la tosse secca accompagnata da sangue. A volte si presenta muco dal colore rossastro.

Se la tosse dura più di un mese e causa raucedine o voce grave, è bene rivolgersi ad uno specialista al fine di realizzare una serie di prove e scartare la possibilità che si tratti di tumore al polmone.

Molte persone sottovalutano questo sintomo, perché è problematico realizzare tutti gli esami. Ciò nonostante, dovete pensare che, prima saranno eseguiti, prima vi libererete da ogni dubbio.

2. Infezioni croniche

Ultimamente notate che la bronchite vi colpisce con maggiore frequenza senza una causa apparente? In tal caso, rivolgetevi al medico per realizzare analisi specifiche.

Il dolore al petto dovrebbe farvi riflettere. Non è mai comune.

È frequente pensare che il dolore al petto sia relazionato solo ai problemi al cuore. Nel caso in cui il vostro cardiologo abbia scartato un problema cardiaco, realizzate un controllo ai polmoni.

3. Perdita di peso

Perdita di peso improvvisa

Se avete perso improvvisamente peso senza modificare la vostra dieta né aver praticato attività fisica, dovreste pensare alla causa di questo cambiamento. Anche se a prima vista potrebbe sembrarvi una cosa positiva, con il tempo potrebbe rappresentare un grave problema.

4. Dolore alle ossa

È un chiaro sintomo del tumore al polmone che si presenta quando il tumore ha colpito anche altre parti del corpo. In generale, la schiena e i fianchi sono le zone più colpite.

Alcune persone credono si tratti di un sintomi comune, dovuto soprattutto all’età. Non importa quanti anni avete, dovete sempre farvi controllare per scartare problemi gravi.

5. Infiammazione di collo e viso

Capita quando il tumore fa pressione sulla vena cava, ovvero quella che trasporta il sangue dalla testa e dalle braccia fino al cuore.

L’infiammazione compare perché il flusso sanguigno è più lento del dovuto. Non riuscirete ad eliminare l’infiammazione con semplici massaggi o con altre alternative.

6. Indebolimento muscolare

È un sintomo del tumore al polmone che colpisce i fianchi, le braccia, le spalle e le gambe. È frequente avvertire debolezza o mancanza di forze, cosa che causa complicazioni nel realizzare le normali attività quotidiane.

7. Elevati livelli di calcio

Mal di testa

In alcuni tipi di tumore al polmone aumentano i livelli di calcio, che viene liberato nel sangue. Questo provoca i seguenti sintomi:

  • Minzioni frequenti
  • Stitichezza
  • Sete eccessiva
  • Nausea
  • Mal di stomaco
  • Nausea

L’unico modo per comprendere cosa accade al vostro organismo consiste nel realizzare le analisi del sangue.

8. Respiro affannoso

Russate di notte? Vi è difficile realizzare le attività quotidiane che prima portavate a termine senza problema?Camminare a passo leggermente svelto vi fa mancare subito il fiato?

Il tumore al polmone influisce sulla capacità aerobica, dunque dovete rivolgervi al medico, affinché realizzi alcune prove.

Solo questi potrà determinare se si tratta di un problema grave o se la respirazione forzata è frutto dell’età o della mancanza di attività fisica.

Leggete anche: Scienza: un nuovo cammino verso la cura del tumore ai polmoni

State attenti a qualsiasi cambiamento inaspettato 

Come potete vedere, alcuni segnali possono essere sintomi di altri problemi che non corrispondono al tumore al polmone. L’importante è prestare attenzione a qualsiasi cambiamento si verifichi nel proprio corpo che non sia causato da una diversa dieta, da attività fisica o medicinali.

Se notate uno di questi sintomi, rivolgetevi al medico per un controllo. Nel migliore dei casi si tratterà di un falso allarme, ma vi riserverete la possibilità di identificare in tempo altre malattie.

Ricordate che il tumore è una malattia la cui diagnosi precoce aumenta le possibilità di un trattamento che abbia successo.  Evitate, inoltre, l’esposizione a fattori cancerogeni, come il fumo del tabacco o altri agenti chimici tossici.

Guarda anche