Smettere di essere tristi: 8 passaggi

21 aprile 2018
Modificare il proprio punto di vista e circondarsi di positività può aiutare una persona tendenzialmente triste a migliorare la sua prospettiva e a raggiungere uno stato di benessere

Ci sono momenti della nostra vita in cui attraversiamo periodi di tristezza e ci chiediamo come smettere di essere tristi. Per quanto non ci piaccia provare questo sentimento, si tratta di un’emozione naturale, persino utile. In qualche modo, la tristezza ci aiuta a essere più razionali e a trovare il nostro equilibrio. In realtà, una vita piena della cosiddetta felicità sarebbe in tutta probabilità poco utile e poco stimolante.

Tuttavia, affrontare continuamente questo stato emotivo è un problema contro cui dobbiamo imparare a lottare.

State attraversando un periodo complicato e vi sembra impossibile trovare una seppur piccola via d’uscita? Seguite i nostri consigli per smettere di essere tristi.

Consigli per smettere di essere tristi

1. Smettere di rimuginare su quello che fa stare male

Uomo pensieroso con mazzo di fiori

Il primo passo per smettere di essere tristi è capire che rimuginare costantemente  sullo stesso pensiero è logorante e inutile.

Concentrare tutte le energie su questo pensiero aumenterà la tristezza e la frustrazione per non poter far nulla in proposito. Per bloccare questo circolo vizioso, cercate di tenere la mente occupata da altri pensieri.

Staccate la spina con un’attività divertente e che vi tenga impegnati. Forse all’inizio vi costerà fatica, ma gradualmente diventerà più naturale.

2. Mettersi in moto!

Facendo esercizio fisico il cervello rilascia sostanze che aumentano la sensazione di felicità. Per smettere di essere tristi, dunque svolgete attività fisica.

Potete provare diversi sport, dovete solo trovare quello che vi risulta più entusiasmante. Provatene diversi per poter scegliere quello più adatto a voi.

Dopo aver iniziato a fare attività fisica, vi sentirete meglio: terrete impegnata la mente e vi terrete in forma.

3. Dormire a sufficienza

Donna che dorme

Smettere di essere tristi è più semplice se la mente è rilassata. Ricordate che abbiamo bisogno di dormire dalle 6 alle 8 ore al giorno affinché il corpo e la mente funzionino in modo adeguato.

Se tendete a soffrire di insonnia, probabilmente la mancanza di sonno è un fattore che influisce sul vostro umore. Qualora la tristezza sia dovuta ad altri fattori, dormire vi aiuterà comunque a rilassarvi e a riposare la mente a sufficienza.

  • Dopo una dormita di molte ore va tutto meglio.
  • Se avete problemi di insonnia, prendete un infuso rilassante o un po’ di latte tiepido con il miele.

4. Circondarsi di persone positive

Le persone di cui ci circondiamo hanno un ruolo fondamentale nella nostra vita, in quanto influiscono sul nostro modo di pensare e di percepire la realtà. Come le malattie, anche i pensieri e gli stati d’animo sono contagiosi.

Se le persone con cui convivivete sono negative, è naturale che anche voi inizierete ad avere la stessa forma mentis.

  • Per smettere di essere una persona tendente alla tristezza, circondatevi di persone allegre e positive che vi aiuteranno a vedere il lato positivo della vita.
  • È molto importante essere aperti al pensiero positivo e alla felicità trasmessa da nuovi amici. Altrimenti sarà difficile che questi possano “contagiarvi” con emozioni positive.

5. Essere pronti ai momenti tristi

Donna che sorride

La vita è come una montagna russa in cui le emozioni cambiano in fretta. Per questo motivo, quando ci sentiamo bene, dobbiamo prepararci psicologicamente a possibili momenti tristi e negativi.

Questa preparazione si raggiunge creando e mantenendo relazioni con persone positive, facendo tesoro dei ricordi positivi e imparando che anche la tristezza ha un suo lato positivo.

6. Cambiare la propria routine

Fare la stessa cosa ogni giorno e condividere la propria vita sempre con le stesse persone può risultare deprimente per chiunque. Per smettere di essere tristi, dobbiamo uscire da questa monotonia nel momento in cui inizia a influire negativamente sulle nostre emozioni.

  • Aggiungete un tocco di novità ogni volta che potete o prendetevi un giorno libero dal lavoro.
  • Non c’è alcun bisogno di sforzarsi per generare grandi cambiamenti. In realtà bastano piccole modifiche che diano nuove emozioni e freschezza alla vostra giornata.

7. Cambiare aria

Donna che apre le tende

Uno dei modi migliori per combattere la tristezza è cambiare il contesto che vi circonda. Se la vostra tristezza è molto intensa, è possibile che siate giunti a un punto in cui persino l’ambiente circostante vi ricorda sempre i vostri problemi.

Non c’è bisogno di apportare cambiamenti radicali, come casa o città.

  • Potete iniziare pulendo la vostra stanza o spostando alcuni mobili.
  • Aggiungete illuminazioni in casa o decorazioni per rendere l’ambiente più allegro. Vedrete che questi piccoli cambiamenti vi risolleveranno d’animo.

Si tratta di fare qualcosa che vi susciti emozioni positive e che sia fonte di ispirazione.

8. Fare qualcosa per aiutare se stessi

Non è possibile smettere di essere tristi solo decidendo di non provare questo sentimento. Quel che bisogna fare è cercare le cause del proprio stato d’animo.

Fatto ciò, pianificate una strategia per lottare contro la tristezza. Tenere a mente un obiettivo, vi aiuterà a mantenervi concentrati ed è possibile che con il tempo troverete la risposta ai vostri problemi.

Se la tristezza è per voi un grosso problema in quanto sta influenzando profondamente la vostra vita, rivolgetevi a uno specialista per un aiuto mirato.

Guarda anche