Té alla menta per il mal di testa e di stomaco

· 4 maggio 2016
Sia il tè alla menta sia il suo olio essenziale possono aiutarci ad alleviare cefalee e malesseri in generale. Questa tisana migliora anche la digestione e riduce il mal di stomaco

Un tè alla menta tiepido può essere un eccellente rimedio in quei giorni in cui abbiamo mal di testa o mal di stomaco.

La menta è una pianta medicinale che fa molto bene alla nostra salute digestiva: non solo si tratta di un ingrediente favoloso da utilizzare nei nostri dolci, ma è ottimo anche per curare i fastidi che possono insorgere di tanto in tanto.Esistono diversi tipi di menta in natura, ma quella che ci interessa per preparare il nostro tè è la menta piperita.

Si può facilmente trovare in erboristeria ed è la più diffusa per la preparazione di questo delizioso tè, così rilassante e piacevole.

Vi invitiamo a scoprirlo.

la menta: una pianta dai molteplici benefici

La menta veniva già usata nell’antichità, come parte della medicina naturale, in grado di curare sia la mente sia il corpo. Grazie al suo aroma e ai suoi oli essenziali, questa pianta ha il potere di lavorare sulle nostre emozioni, rilassandoci o stimolandoci.

A seguire vi raccontiamo tutto quello che c’è da sapere sulle proprietà della menta.

donna-mal-di-testa

Menta per l’apparato digerente

  • Secondo la rivista Medical News Today, l’olio essenziale di menta è un trattamento efficace e sicuro per i pazienti che hanno problemi di intestino irritabile.
  • possiamo bere una tisana alla menta oppure prendere le capsule che vendono in farmacia.
  • La menta, inoltre, migliora la nostra digestione e stimola la produzione di bile, che permette di sintetizzare gli alimenti e di assimilarli nell’intestino in modo corretto.
  • Grazie ai suoi principi attivi, la menta ci aiuta ad alleviare qualsiasi dolore allo stomaco o all’intestino, combattendo anche il meteorismo.
  • Una curiosità: aggiungere alcune foglie di menta, e addirittura alcune gocce di olio essenziale, può essere un ottimo modo di sostituire lo zucchero: apporterà, senza dubbio, un sapore intenso e diverso, che vi invitiamo a provare, ad esempio, con il caffè.

Vi invitiamo a leggere anche il nostro articolo sui benefici dell’infuso alla menta dopo pranzo

Menta per il mal di testa

Il tè alla menta è un buon vasodilatatore che ci aiuterà a combattere le cefalee portate dalla pressione e dalla stanchezza. È evidente che, nel caso in cui soffriate di emicranie, non sarà molto efficace: in questi casi, chi soffre di questo disturbo preferisce usare direttamente l’olio essenziale di menta.

  • Nel caso di emicranie, possiamo applicare due gocce di olio essenziale di menta sulle tempie, massaggiando leggermente con piccoli movimenti circolari. Grazie al suo effetto vasodilatatore, il flusso della circolazione sanguigna rallenta e il sollievo è immediato.
  • Se invece si tratta di un mal di testa accompagnato da nausea e capogiri, quello che ci vuole è un buon tè alla menta tiepido: l’effetto è molto terapeutico.

Menta per il sistema respiratorio

  • La menta è ricca di acido ascorbico, un composto che aiuta ad eliminare il catarro in caso di raffreddore.
  • Allo stesso tempo, il mentolo agisce come un potente decongestionante per le vie respiratorie e ci aiuta a regolare la temperatura corporea in modo molto efficace se abbiamo la febbre.
  • Il timolo presente nelle foglie di menta è utilissimo per calmare gli attacchi di tosse: è, infatti, un antitussivo naturale, ampiamente utilizzato dall’industria farmaceutica.

Vi invitiamo a scoprire come avere un ventre piatto, leggendo il nostro articolo sulla limonata a base di menta, zenzero e cetriolo

Come preparare un tè alla menta per il mal di testa e di stomaco

tè-alla-menta2

Ingredienti

  • un cucchiaio di menta (10 gr)
  • un bicchiere d’acqua (200 ml)
  • un cucchiaino di miele biologico (7,5 gr)

Preparazione

  • Per ottenere migliori risultati con questa tisana, è conveniente usare una teiera di terracotta. Le teiere di alluminio o altri metalli non rispettano, come invece la terracotta, le proprietà della pianta in fase di cottura.
  • La prima cosa da fare sarà lavare bene le foglie di menta e aggiungerle all’acqua, una volta portata a ebollizione, in modo che si sprigionino, poco a poco, tutti i loro oli essenziali. Bisogna poi abbassare il fuoco e lasciare che la tisana si aromatizzi lentamente.
  • Dovrete lasciare il tè sul fuoco almeno venti minuti, per poi lasciarlo riposare altri dieci minuti. A questo punto, filtrate tutto il liquido ottenuto in una tazza, aggiungete il miele e gustatevi questa piacevole bevanda.

non perdetevi il nostro articolo sui modi migliori per alleviare il mal di testa

Controindicazioni della menta

  • I bambini al di sotto dei due anni non possono assumere mentolo, così come anche le donne in gravidanza o in fase di allattamento.
  • Se soffrite di ulcera gastrica o di calcoli biliari, è meglio evitare il consumo di menta, poiché essa aumenta la produzione di bile.

Massaggi con olio essenziale di menta per il mal di testa

Per poter approfittare a pieno dei benefici di questa pianta in caso di cefalee di tipo tensivo o da stanchezza, vale la pena munirsi di olio essenziale di menta, facilmente reperibile in farmacia o in erboristeria.

In questo caso, ci occorrerà un panno di cotone pulito e inumidito con acqua, che metteremo in frigorifero perché si raffreddi. Una volta raffreddato il panno, lo useremo per massaggiare fronte e tempie, sulle quali avremo applicato qualche goccia di olio essenziale.

Si tratta di un rimedio calmante che ci aiuterà a combattere questo disturbo così frequente. Che ne dite di provarci?

Guarda anche