Semplici trucchetti per far tornare le padelle come nuove

· 1 dicembre 2016
Questi trucchetti potrebbero rivelarsi molto utili se le vostre padelle hanno un aspetto un po’ trascurato e per prevenirne il deterioramento. In caso contrario, la cosa migliore da fare per evitare qualsiasi problema è buttarle via

In cucina le padelle sono le nostre migliori alleate. Nonostante ciò, poco a poco, l’uso costante che ne facciamo le rovina.

Si bruciano, il cibo vi resta attaccato, si graffiano e tutto ciò si ripercuote sulla qualità dei pasti che prepariamo.

Non importa se sono in argilla, ceramica, teflon o in ferro. Tutte le padelle hanno una vita utile che dipende da come le trattiamo e da quante cure dedichiamo esse.

Non dobbiamo mai dimenticare che quando una padella è molto rovinata, può rilasciare sostanze tossiche all’interno del cibo che cuciniamo.

Si tratta di un’informazione importante da prendere in considerazione ogni volta che le usiamo.

Nonostante ciò, non fa mai male conoscere alcuni semplici trucchi con i quali preservarne la buona qualità.

Non succede niente se, ogni tanto, si brucia un sugo o se dopo aver preparato un risotto, scopriamo che gran parte è rimasta attaccata al fondo della padella.

Con una buona pulizia e le giuste strategie, è possibile far tornare le padelle come nuove. Nel nostro articolo di oggi, vi spieghiamo come fare.

Padelle come nuove con il trucchetto del sale e della patata

Forse questo consiglio sorprenderà molti di voi, ma per pulire una padella bruciata non c’è niente di meglio di un po’ di sale e una patata.

Nei nostri articoli vi abbiamo parlato spesso dei molteplici usi del sale per la pulizia della casa e si tratta di un ingrediente davvero incredibile.

Oltre ad essere economico, è in grado di eliminare qualsiasi tipo di sporco, di combattere l’umidità, di disinfettare e di far tornare come nuove diversi tipi di superfici.

Scoprite anche: Rimedi naturali per pulire le fughe delle piastrelle

Per quanto riguarda la patata per pulire le padelle, non è certo un ingrediente a caso. Le patate, insieme ad un po’ di sale, agiscono come ottimi “esfolianti”, ma senza rovinare la superficie dell’utensile da cucina. Sono in grado di eliminare tutto il grasso e la sporcizia.

Prendete appunti su cosa dovete fare.

pulire-le-pentole

Di che cosa avete bisogno

  • 1 cucchiaio di sale grosso (12 g)
  • 1 cucchiaio di olio di oliva (5 g)
  • 1 patata

Che cosa dovete fare

  • Prima di tutto, scegliete una patata (una qualsiasi patata che non sia più buona per cucinare) e tagliatela a metà.
  • Asciugate la padella per eliminare qualsiasi resto di salsa o cibo e versatevi il cucchiaio di sale grosso.
  • Adesso, con l’aiuto della patata che avete tagliato a metà, iniziate a “strofinare” su tutta la superficie della padella con movimenti circolari.
  • Dopodiché, sciacquate la padella ed asciugatela.
  • Infine, versateci dentro quel cucchiaino di olio di oliva per proteggerne la superficie fino al prossimo uso. È un trucco che non delude mai!

Come pulire una padella in ghisa

Gli esperti dell’arte culinaria sostengono che più si usa una padella in ghisa, meglio vengono le ricette.

Nonostante ciò, poco a poco, un uso intenso di questo utensile fa sì che gli alimenti restino attaccati alla sua superficie. Inoltre, è facile notare che, molto spesso, non basta pulirla con acqua e sapone.

Scoprite anche: 12 trucchi per eliminare la polvere

L’umidità che resta intrappolata in queste padelle dopo averle lavate con acqua e sapone modifica il sapore dei cibi.

Ecco quindi spiegato un buon rimedio per pulire le vostre preziose padelle in ghisa con le quali preparare tutti i vostri piatti preferiti.

pulire-le-padelle

Di cosa avete bisogno

  • Fogli di alluminio
  • 1 cucchiaio di sale grosso (12 g)

Cosa dovete fare

  • Il processo è molto simile a quello descritto nella sezione precedente, ma senza la patata. In questo caso, infatti, saranno i fogli di alluminio ad aiutarci a pulire meglio la superficie, senza mai danneggiarla.
  • Basta strofinare la superficie della padella con alcuni fogli di alluminio e un po’ di sale per qualche minuto, fino a quando l’alluminio non sarò diventato del tutto scuro. Infine, risciacquate ed eliminate le ultime tracce di sale.

I risultati sono eccezionali

Pulire le padelle con aceto e bicarbonato

Si tratta di uno dei rimedi più classici. Come già saprete, sia l’aceto sia il bicarbonato di sodio sono due ingredienti fondamentali per la pulizia della casa.

Disinfettano, eliminano il grasso e lo sporco e, inoltre, il bicarbonato di sodio aiuta ad assorbire tutta la fastidiosa umidità.

Scoprite anche: 6 modi per pulire il bagno con l’aceto bianco

Ecco che cosa dovete fare per realizzare questo semplice rimedio.

sbiancante-naturale-bicarbonato-e-aceto

Di  cosa avete bisogno

  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio (10 g)
  • 2 cucchiai di aceto bianco (20 ml)
  • 1 bicchiere di acqua calda (200 ml)

Cosa dovete fare

  • La prima cosa da fare è riscaldare un bicchiere d’acqua. Nonostante ciò, la quantità d’acqua necessaria dipenderà dalle dimensioni della padella da pulire.
  • Una volta riscaldata, versate l’acqua nella padella e aggiungete i due cucchiai di aceto bianco. Lasciate agire per circa 5 minuti.
  • Passati i 5 minuti, eliminate un po’ d’acqua, lasciandone poco meno della metà.
  • Dopodiché, aggiungete i due cucchiai di bicarbonato e, con l’aiuto di uno spazzolino, strofinate sul grasso più resistente.
  • Infine, eliminate l’acqua sporca e il bicarbonato e lavate la padella come fate sempre, con acqua e sapone.

Vedrete che recupererà un aspetto semplicemente perfetto.

Infine, vogliamo solo ricordarvi che se le vostre padelle sono molto bruciate o rovinate, la cosa migliore è buttarle via e comprarne di nuove altrimenti correte il rischio di rilasciare sostanze contaminanti o pericolose nei vostri cibi.

Guarda anche