5 trucchi per eliminare il calcare dal WC

15 marzo 2017
Anche se si tratta di rimedi sicuri, è sempre meglio indossare guanti e mascherina per evitare irritazioni quando vi si ricorre per pulire il WC.

Il WC è uno degli elementi della casa che più utilizziamo nell’arco della giornata e, per ovvie ragioni, è fondamentale pulirlo e disinfettarlo con frequenza.

Vogliamo che abbia un aspetto pulito e che sia privo di cattivi odori, perché ciò permette di armonizzare tutto il bagno e di rilassarci quando arriva il momento di usarlo.

Tuttavia, a causa dell’accumulo di germi, umidità ed altre sostanze che entrano in contatto con la sua superficie, è comune che siano presenti macchie di calcare difficili da eliminare.

Tali macchie, caratterizzate da un colore giallognolo o marrone, in genere sono dovute all’accumulo di calcio e altri minerali presenti nel rifornimento idrico.

Nonostante sul mercato sia presente una grande quantità di prodotti chimici che ne minimizzano l’aspetto, in molti ne sconsigliano l’uso a causa del grosso impatto ambientale che implicano.

La buona notizia è che esistono soluzioni ecologiche elaborate con ingredienti naturali che aiutano a rimuoverle senza danneggiare l’ambiente o la nostra salute.

In questo articolo condivideremo con voi 5 interessanti trucchi che vi aiuteranno ad avere un WC impeccabile.

1. Aceto bianco e limone

La combinazione di aceto bianco e limone è un fantastico disinfettate naturale che, per decenni, ha rappresentato un modo ecologico per mantenere pulite molte superfici.

In questo caso specifico risulta molto utile perché gli acidi naturali di entrambi gli ingredienti scompongono facilmente i depositi di calcare del bagno.

La sua applicazione riduce in modo notevole le macchie e rimuove anche i microorganismi che provocano cattivi odori.

Ingredienti

  • ½ tazza di aceto bianco (125 ml)
  • Il succo di un limone

Cosa bisogna fare?

  • Aggiungete il succo di limone a mezza tazza di aceto bianco e strofinate energicamente il mix sull’area che desiderate pulire.
  • A seconda del tipo di macchia, potete utilizzare una spugna abrasiva o della carta vetrata per facilitare il compito.

Leggete anche: Incredibili proprietà dell’acqua con un cucchiaio di aceto di mele

2. Coca Cola e bicarbonato

È probabile che qualche volta abbiate sentito quanto possa essere utile la coca cola per sturare bagni e tubature.

Forse, però, non sapevate che i suoi composti si possono combinare con altri prodotti per rimuovere il calcare e le macchie che si formano sulla superficie del WC.

Ingredienti

  • 1 lattina di coca-cola (330 ml)
  • 1 tazza di aceto bianco (250 ml)
  • 3 cucchiai di bicarbonato di sodio (30 g)

Cosa bisogna fare?

  • Versate sul WC la coca-cola assicurandovi di farla cadere nelle zone ricoperte dal calcare.
  • Lasciate agire per circa 30 minuti e spazzolate.
  • In seguito, aggiungete l’aceto bianco ed il bicarbonato di sodio per ottenere un effetto effervescente.
  • Fate agire per circa 15 minuti, strofinate con uno scopino e sciacquate.

3. Borace

Considerato come un eccellente ingrediente per le pulizie, il borace è una sostanza utile per disinfettare e sbiancare il WC di casa.

Anche se è un po’ più aggressivo degli ingredienti menzionati in precedenza, non genera un forte impatto sull’ambiente e non rilascia sostanze volatili dannose per la salute delle persone.

Ingredienti

  • 1 tazza di aceto bianco (250 ml)
  • 4 cucchiai di borace in polvere (40 g)
  • 1 litro d’acqua calda

Cosa bisogna fare?

  • Spruzzate l’aceto bianco sulla superficie del gabinetto e lasciate agire per circa 20 minuti.
  • Strofinate con uno scopino e, subito dopo, aggiungete il borace in polvere.
  • Assicuratevi di usare guanti e una mascherina nel manipolare questi ingredienti per evitare incidenti.
  • Dopo circa altri 15 minuti, aggiungete un litro d’acqua calda ed eliminate le impurità con l’aiuto di una spugna.

4. Pietra pomice

Anche se la pietra pomice si distingue per la sua capacità di rimuovere la pelle morta, è parimenti utile per eliminare le macchie che si formano nel bagno.

Il suo potere abrasivo elimina il calcare e dona alla superficie un aspetto molto più igienico.

Cosa bisogna fare?

  • Inumidite la pietra pomice con un po’ d’acqua tiepida e strofinate sulla zona in cui notate la presenza di calcare.
  • Evitate di usare la pietra asciutta perché può causare fastidiose righe.
  • Inumiditela nuovamente tutte le volte necessarie per facilitare il procedimento.

Vi consigliamo di leggere: Come eliminare le macchie di muffa dalle tende del bagno

5. Bicarbonato di sodio con acqua ossigenata

Un composto elaborato con bicarbonato di sodio ed acqua ossigenata può essere molto utile per rendere più semplice questo compito.

Entrambi gli ingredienti sbiancano in modo naturale le superfici e, al contempo, offrono effetti disinfettanti per una pulizia completa.

Ingredienti

  • ½ tazza di bicarbonato di sodio (100 g)
  • 2 cucchiai di acqua ossigenata (20 ml)
  • Il succo di un limone (opzionale)

Cosa bisogna fare?

  • Inumidite il bicarbonato di sodio con l’acqua ossigenata ed usate il  composto ottenuto per pulire le macchie del WC.
  • Strofinate con un panno o una spugna abrasiva e lasciate agire per circa 20 minuti prima di risciacquare.
  • Opzionalmente, potete aggiungere del succo di limone per ottenere un effetto sbiancante ancora più potente. 

Se non avete ancora eliminato il calcare dal vostro WC, scegliete uno qualsiasi di questi metodi e seguite le istruzioni per mettere fine al problema.

I risultati vi sorprenderanno!

Guarda anche