Tutto quello da sapere sull’olio di ricino

11 settembre 2017
L'uso esterno dell'olio di ricino può esserci utile sia per finalità estetiche che medicinali in quanto è ideale, ad esempio, per alleviare i dolori muscolari.

L’olio di ricino si ottiene dai semi della pianta. In alcune occasioni si utilizzano anche le foglie. Nella sua composizione possiamo trovare acidi grassi, ai quali vengono attribuite incredibili proprietà.

Si tratta di un arbusto appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae. Il ricino viene coltivato da secoli e si è sempre tratto beneficio dalle sue proprietà. Oggi è possibile trovarlo in qualsiasi zona dal clima caldo.

  • Viene coltivato tutti gli anni e la sua dimensione varia a seconda del clima in cui si trova. Nei luoghi caldi viene utilizzato per decorare i giardini.
  • Nelle zone con climi tiepidi può raggiungere altezze che vanno dai 2,5 ai 3 metri, mentre nei climi tropicali può raggiungere i 12 metri.
  • I climi freddi possono essere fatali poiché  il ricino non sopravvive alle gelate.

Caratteristiche dell’olio di ricino

All’interno della propria struttura il ricino presenta entrambi i sessi in una sola pianta.

Foglie

  • Le sue foglie sono di grandi dimensioni, infatti possono avere un diametro che va dai 10 ai 35 cm. Con le attenzioni adeguate, tuttavia, possono anche raggiungere i 60 cm.
  • Queste foglie presentano colorazioni alterne che vanno dal porpora al rosso e al verde.

Visitate questo articolo: Benefici dell’olio di ricino

Fiori

Sono raggruppati e possono avere una lunghezza che va dai 20 ai 50 cm. Come detto, il ricino contiene nella sua ampia struttura sia il sesso maschile che quello femminile, in due distinti tipi di fiori disposti in rametti o infiorescenze.

Di seguito ne specifichiamo le differenze:

  • Fiore femminile: ha un diametro che va da 1,5 a 3 cm. Si trova nella parte superiore dell’infiorescenza con un ovario formato da tre foglie e un pistillo destinato a captare il polline.
  • Fiore maschile: va dai 25 ai 30 cm. Si trova nella parte inferiore dell’infiorescenza e presenta un calice e un pedicello che può arrivare fino ai 12 mm.

Nella cultura anglosassone l’olio di ricino è conosciuto anche come “castor oil”, pertanto alcune persone credono che provenga in qualche modo da questo animale. In realtà si tratta solo dell’equivoco prodotto da una cattiva interpretazione, in quanto questo prodotto non è affatto di origine animale.

Benefici dell’olio di ricino per il corpo

Allevia l’artrite

Per godere delle proprietà dell’olio di ricino per mitigare il dolore provocato dall’artrite, dovremo riscaldarlo (a una temperatura sopportabile) e applicarlo sulla zona da trattare. 

Possiamo applicarlo direttamente o con l’aiuto di un panno e ripetere tutte le volte che lo considereremo necessario.

Dolore muscolare

Quest’olio ammorbidisce i muscoli, li tonifica e, inoltre, allevia il dolore che si presenta in tutto il corpo. È particolarmente efficace contro il mal di schiena che in alcune persone è molto comune a causa della cattiva postura.

Come si applica?

Per approfittare dei suoi benefici, dobbiamo applicare una porzione calda tramite delicati massaggi circolari nella zona in cui si presentano i dolori.

Se lo desiderate, potete ripetere il procedimento fino a due volte al giorno.

Volete saperne di più? Leggete: 8 potenti analgesici naturali che non hanno effetti collaterali

Occhiaie

Quest’olio riduce le fastidiose e antiestetiche occhiaie frutto della stanchezza o di una condizione genetica.

Come si applica?

  • Bisogna applicarne un po’ ogni giorno tramite delicati colpetti, senza stendere la pelle e lasciandolo agire su di essa per qualche minuto.
  • In questo modo i principi nutritivi penetrano nella pelle e migliorano l’aspetto della zona da trattare.

Ciglia

Le ciglia di solito cadono quando ci si strofina gli occhi, a causa del trucco o per altre ragioni. Alcune persone hanno  ciglia più deboli e ciò può essere spiacevole.

Per fortuna, l’olio di ricino ne promuovere la crescita. 

Come si applica?

  • Per godere delle sue proprietà, dovremo applicarlo ogni giorno con l’aiuto di un applicatore da mascara che ormai non utilizziamo più e che sia totalmente pulito.
  • Se lo applichiamo tutte le sere, in poco tempo noteremo dei cambiamenti.
Guarda anche