Si può curare la vitiligine con i rimedi naturali?

9 dicembre 2016
Anche se i risultati di questi rimedi naturali contro la vitiligine tardano un po' a manifestarsi, assicuratevi di non usare sostanze chimiche aggressive che possano provocare reazioni negative sulla pelle

La vitiligine è una malattia della pelle causata da un’alterazione del sistema immunitario. Le cellule responsabili della pigmentazione della pelle vengono distrutte come se fossero agenti patogeni.

Questa condizione è caratterizzata dalla comparsa di macchie bianche oppure dalla presenza di zone della pelle senza pigmento. In questo articolo vi spieghiamo come curarla con alcuni rimedi naturali.

Cosa c’è da sapere sulla vitiligine?

vitiligine2

Questa malattia della pelle può presentarsi in qualsiasi momento della vita, ma la maggior parte dei pazienti geneticamente predisposti manifesta i primi sintomi prima dei 20 anni.

Si contraddistingue per la comparsa di macchie bianche o chiare su diverse parti del corpo. Queste macchie possono espandersi o rimanere delle stesse dimensioni, di solito compaiono su entrambi i lati del corpo.

C’è da dire che in caso di vitiligine la grana della pelle non cambia e che non si tratta di una malattia contagiosa. Le conseguenze della vitiligine sono di carattere estetico e psicologico.

Quasi nella metà dei casi la possibilità di avere la vitiligine dipende da questioni ereditarie, anche se, per scatenarsi, devono prodursi fattori come un cambiamento ormonale, stress o un problema molto grave.

Leggete anche: Vitiligine: perché appare e come eliminarla

Esistono due tipi di vitiligine:

Simmetrica

È la forma più comune, si presenta con zone depigmentate simili su entrambi i lati del corpo. Questo tipo di vitiligine colpisce soprattutto:

  • Viso
  • Dita
  • Ascelle
  • Ginocchia
  • Pube

Si pensa che le macchie compaiano su queste zone perché ci sono dei confini, dei limiti tra due tipi di pelle, ad esempio, le palpebre, il bordo delle labbra, le orecchie, ecc.

Segmentaria

vitiligine3

È meno frequente e compare solo su un lato del corpo. Dopo lo sviluppo delle macchie, la malattia evolve per qualche mese (6 al massimo) e si stabilizza. Solo una porzione molto bassa di pazienti ha una ricaduta o un’espansione delle macchie oltre questo periodo.

Rimedi naturali per la vitiligine

Anche se non esistono cure mediche per la vitiligine, alcune ricette naturali possono aiutare a ridurre le macchie o evitare che la mancanza di pigmentazione sia tanto visibile.

Tra gli alimenti che possono essere utili nel trattamento di questa malattia, troviamo:

Cetriolo

È pieno di vitamine B e C ed è noto per le sue proprietà idratanti per la pelle (per questo è presente in molti trattamenti di bellezza).

Serve a sbiancare la cute, a ridurre le rughe, ad ammorbidire la pelle sensibile e ad equilibrare le pelli grasse. È indicato anche in caso di psoriasi e di vitiligine.

Basilico

basilico

Si tratta di un rimedio meraviglioso per curare la vitiligine, infatti elimina in maniera progressiva le macchie della pelle. Questo perché le foglie di questa pianta stimolano la produzione di melanina nella pelle, dunque ne ripristinano il colore naturale.

Per aumentare gli effetti del basilico, si consiglia di mescolarlo con il succo di limone. I risultati possono tardare diversi mesi prima di essere visibili.

Kiwi

Grazie alle sue proprietà e al suo apporto nutrizionale, il kiwi risulta un’ottima opzione per trattare una malattia come la vitiligine. In questo caso, bisogna includerlo nella dieta di tutti i giorni.

Lo si può assumere a colazione, a metà mattinata o dopo pranzo o dopo cena. Può anche essere usato come ingrediente insieme ad altri frutti per preparare un ottimo frullato.

Il kiwi aumenta le difese dell’organismo e permette al sistema immunitario di lavorare meglio. Questo significa che smetterà di attaccare le cellule responsabili della pigmentazione.

Fragole

fragole

Dato che la vitiligine è causata da un sistema immunitario debilitato, è importante assumere alimenti che rafforzino le difese, come le fragole.

Questo piccolo frutto delizioso apporta molte vitamine all’organismo, tra cui quelle del gruppo C, note per le loro proprietà antivirali ed antibatteriche. Per questo motivo, consigliamo di mangiare fragole diverse volte alla settimana.

Ceci

Questi legumi così buoni contengono tanti amminoacidi e vitamine che impediscono la distruzione delle cellule incaricate della pigmentazione della pelle. Favoriscono anche la produzione di melammina.

I ceci si possono usare in varie ricette, come ad esempio l’hummus (il purè arabo) oppure negli stufati.

Pepe nero

pepe-nero

Il pepe nero presenta molte proprietà per la salute del corpo. Oltre ad aggiungerlo alle pietanze come condimento, lo si può applicare sulla pelle affetta da vitiligine.

Ingredienti

  • 1 pizzico di pepe nero macinato
  • 1 cucchiaino di olio di oliva (5 g)

Preparazione

  • Mettete il pepe in un recipiente assieme all’olio di oliva.
  • Formate una pasta ed applicatela sulle zone della pelle dove ci sono le macchie bianche.
  • Lasciate agire un’ora e mezza e rimuovete con acqua tiepida.
  • Ripetete il trattamento almeno due volte al giorno per un mese.

Papaya

Questo frutto tropicale è ottimo per trattare qualsiasi tipo di problema cutaneo (tra questi, la vitiligine e la psoriasi).

Per sfruttare al massimo le proprietà della papaya, bisogna tagliarne un pezzetto e sfregarlo sulle macchie della pelle. Il trattamento va realizzato tutti i giorni prima di andare a dormire senza risciacquare.

Si possono anche preparare succhi o frullati a base di papaya per favorire l’efficacia del trattamento.

Vi consigliamo di leggere anche: 6 frullati alla papaya che non vorrete perdervi

Argilla rossa

La si può acquistare in erboristeria o in qualsiasi negozio di prodotti naturali, ma la si trova anche lungo i corsi dei fiumi. È ricca di rame, che favorisce la pigmentazione delle macchie bianche.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di argilla rossa (15 g)
  • 1 cucchiaio di zenzero grattugiato (10 g)

Preparazione

  • Versate l’argilla in un recipiente e mescolatela con lo zenzero grattugiato.
  • Applicatela sulle zone interessate almeno una volta al giorno.
  • Lasciate agire due ore prima di risciacquare con acqua tiepida.
  • Ripetete il trattamento tutti i giorni per un mese.
Guarda anche