Vittimismo cronico: persone che si lamentano sempre

27 luglio 2016
Il vittimismo cronico distorce la realtà e porta le vittime a trovare sempre un colpevole, qualsiasi cosa accada.  

In determinate situazioni della nostra vita tutti abbiamo assunto il ruolo di vittime. Tuttavia, cosa succede quando questo comportamento diventa parte della nostra personalità? Cosa succede quando ci lamentiamo sempre? Ci trasformiamo in persone che soffrono di vittimismo cronico.    

Leggete anche: 6 benefici del succo di limone per la salute

Il vittimismo cronico e il pessimismo

Una persona vittimista è una persona infelice e pessimista. Vede tutto nero, crede che tutte le cose negative capitano a lei e che la sfortuna la persegue ovunque.

Il problema è che tutto questo non è vero: il vittimista cronico ha una visione distorta della realtà.

donna con testa fra le nuvole vittimismo

Le persone che si lamentano sempre di tutto e di tutti vedono la vita in modo poco reale. Il fatto di essere tanto pessimiste e di credere che tutte le disgrazie capitino a loro permette che questo diventi realtà.

Tutti abbiamo attraversato momenti brutti e forse proprio ora state dubitando e vi state domandando se siete persone vittimistiche. Il vittimismo cronico è qualcosa che si mantiene nel tempo, è un atteggiamento nei confronti della vita.

Il fatto che stiate attraversando un crisi di pessimismo non vi trasforma in vittime.

Leggete anche: Ci sono persone così povere da avere solo soldi

Una persona pessimista e vittimista si alimenta di emozioni e sentimenti negativi. Il problema è che non solo incolpa gli altri per le sue disgrazie, ma adotta anche atteggiamenti di disprezzo, aggressività, intolleranza e violenza, e non solo.

Le caratteristiche di una vittima

Se vi state domandando se siete o meno delle vittime o se qualcuno attorno a voi soffre di vittimismo cronico, vi presentiamo di seguito alcune delle caratteristiche che meglio definiscono questi caratteri.

Deformano la realtà

Le persone che soffrono di vittimismo cronico credono che quello che accade loro sia colpa degli altri. Per questo motivo, non si responsabilizzano mai delle loro azioni e scaricano sempre le colpe sugli altri.

Il problema è che distorcono la realtà a loro favore e, in questo caso, tutto le fa sentire ancora più sfortunate, poiché non hanno il potere di cambiarla.

donna si copre il viso vittimismo

Si alimentano delle loro lamentele

Le lamentele sono il principale alimento di qualsiasi vittimista cronico. Con le lamentele, queste persone riescono ad attirare l’attenzione degli altri, trasformandosi nel centro di tutti gli sguardi, sentendosi così importanti.

La cosa peggiore è che non chiedono mai aiuto, né cercano di uscire da una situazione che non le rende feliciIl loro atteggiamento è semplicemente lamentarsi.

Oggettivo: cercare colpevoli

Leggete anche: Le persone libere hanno più opportunità

Qualsiasi vittima cerca un colpevole per scaricare su di lui tutti i difetti di cui non vuole rendersi responsabile. Crede che gli altri agiscano solo per i propri interessi, che lo usino e che siano cattive persone.

Queste persone non si rendono conto di alimentare questo atteggiamento che, in realtà, loro apprezzano.

Incapaci di autocritica

Arrivati a questo punto, è chiaro che qualsiasi vittima cronica è incapace di auto-criticarsi. Non concepiscono che ci siano aspetti migliorabili del loro carattere.    

Tutto ciò che è negativo è causato dagli altri, da qualcosa che loro non possono controllare. Loro sono solo vittime di meccanismi che non possono bloccare.

Manipolazione e ricatto emotivo

Le vittime si trasformano in esperti manipolatori delle diverse situazioni e persone, allo scopo di ottenere tutti gli obbiettivi prefissati. Sanno che la vittima intenerisce il cuore di chiunque e usano questo punto a loro favore.

Per questo motivo, è importante essere coscienti che una persona pessimista utilizzerà il ricatto emotivo per sentirsi ancora più vittima di una determinata situazione. Questa persona si crogiola nel pessimismo, si alimenta di lamentele e colpevolizza gli altri per sentirsi speciale.

Leggete anche: Manipolazione emotiva: riconoscerla ed evitarla

donna manipolata come marionetta vittimismo

Dobbiamo imparare a trattare queste persone, a neutralizzarle affinché non ci feriscano e non ci contagino con le loro emozioni negative. Una vittima è una persona tossica che, lo vogliate o meno, vi farà stare male.

Per questo motivo, se avete l’opportunità di escludere tali persone dalle vostre vite, fatelo!

Non meritate che nessuno appanni la vostra felicità con lamentele infondate, frutto di una realtà distorta il cui fine è martirizzarsi.

Guarda anche