Yoga Iyengar: che cos'è e come si pratica?

Orientato all'allineamento del corpo, lo yoga Iyengar è un alleato per aumentare la forza e il benessere, correggere la postura e liberare l'energia.
Yoga Iyengar: che cos'è e come si pratica?

Ultimo aggiornamento: 19 novembre, 2021

Meno movimenti, più uso di accessori e attenzione all’allineamento: questo è  lo yoga Iyengar . Una disciplina consigliata per aumentare la flessibilità e la forza, soprattutto negli anziani, nelle persone con malattie croniche e in chi è in sovrappeso.

Questa variante dello yoga fa ampio uso di cinghie, blocchi e cuscini, cioè contempla un maggior utilizzo di accessori rispetto ad altre correnti. Il principio è il mantenimento prolungato di una serie di posizioni volte ad allineare il corpo.

Che cos’è lo yoga Iyengar?

Gli esercizi si basano sulla teoria di B.K.S. Iyengar, che ha come cardine l’uso terapeutico delle posizioni e una buona gestione della respirazione. Il suo scopo è allineare la testa, la colonna vertebrale, l’anca e i piedi attraverso una serie di asana.

Il metodo Iyengar, adatto a qualsiasi età, si distingue in quattro aspetti:

  • Tecnica: la coordinazione del respiro, gli aggiustamenti e i movimenti agiscono sulla sfera energetica, muscolare, scheletrica e fisiologica.
  • Impegno e intensità: riferiti al tempo in cui si permane in ogni posizione e alla disciplina impiegata. Il corpo assorbe l’impegno riversato nelle asana e lo restituisce a livello nervoso, fisiologico e mentale.
  • Supporti per l’allineamento: sono strumenti che attivano “l’intelligenza” di parti del corpo sopite. Le persone con dolore, rigidità o limitazioni fisiche possono agevolarsi, nell’esecuzione delle asana, con coperte, sedie e altri accessori.
  • Sequenza: seguire un ordine nelle asana ha un certo effetto sul corpo. Ad esempio, con le posizioni invertite si entra in stato di recupero, stando in piedi si guadagna energia e flettendosi ci si rilassa.

Benefici della pratica dello yoga Iyengar

Lo yoga può essere utile nella gestione di problemi muscoloscheletrici, malattie reumatiche, patologie cardiopolmonari e comportamentali. In particolare, lo yoga Iyengar offre i seguenti benefici.

Donna pratica yoga.
Le diverse discipline yoga possono risalire a secoli fa o derivare da sviluppi più recenti.

È terapeutico e corregge la postura

Poiché le sessioni sono adattate alle esigenze di ciascuno, il risultato è terapeutico. Il suo approccio di allineamento corregge la postura.

Favorisce il benessere psichico

L’Iyengar allevia la depressione, attivando emozioni positive che via via emergono con la pratica. Fare esercizio aumenta la produzione di acido gamma-aminobutirrico (GABA), il quale favorisce un umore più felice e aiuta a controllare i disturbi psichiatrici.

Secondo uno studio pubblicato su Frontiers in Psychiatry, dopo 3 mesi di Iyengar, i partecipanti hanno mostrato minore ansia e maggiore benessere.

Aumenta l’energia

Rilasciando endorfine e stimolando la circolazione, si riduce la stanchezza e aumenta l’energia vitale.

Migliora la respirazione

Mantenere la posizione per lunghi intervalli di tempo, permette di concentrarsi anche sul respiro; con il tempo si impara a non trattenerlo nelle situazioni stressanti.

Aumenta la flessibilità e riduce il dolore

Il fatto che alcune asana durino più a lungo di altre aumenta la flessibilità. All’inizio si potrebbe provare disagio, ma con la guida e l’utilizzo di accessori, si migliorerà, senza rischio di lesioni o dolore.

Tonifica i muscoli

Lo yoga Iyengar coinvolge gruppi muscolari collegati ad altre parti del corpo, Le asana durano più di un minuto; Abbastanza per tonificare, aumentare la forza, assumere consapevolezza del proprio corpo e trovare la pace interiore.

Abbassa la pressione sanguigna

Rilassando il corpo, questo tipo di esercizio rallenta la frequenza cardiaca e abbassa la pressione sanguigna, con un minor rischio di malattie cardiovascolari.

Corde per lo yoga Iyengar.
L’uso di accessori in questa variante dello yoga aiuta a raggiungere posizioni speciali per lunghi periodi di tempo.

Come iniziare a praticarlo?

A casa o con un istruttore, lo yoga Iyengar richiede un ambiente appropriato. L’ideale è allestire uno spazio con musica rilassante e illuminazione naturale. Potete, aggiungere candele, incenso, fiori o elementi che stimolino la meditazione.

Soprattutto, nel caso dei principianti, è consigliabile creare una routine e farsi consigliare da un maestro. Una volta acquisita più esperienza, potranno anche andare bene i video su YouTube o le app che offrono lezioni suddivise per livelli.

La pratica deve essere quotidiana per abituare il corpo, favorire la respirazione, la concentrazione e notare cambiamenti nella qualità della vita. Fissate e rispettate un programma.

Qualche consiglio per le lezioni di yoga Iyengar

Vestitevi comodi, con capi realizzati in tessuto elastico che facilitino i movimenti. Fate passare almeno un’ora e mezza dai pasti e accostatevi a questa disciplina con pazienza.

Ancora più importante, ad ogni lezione provate a espandere la consapevolezza della vostra postura. Imparate a esigere dal vostro corpo e a motivarvi ma senza forzare.

Potrebbe interessarti ...
Praticare lo yoga: un aiuto contro l’osteoartrite?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Praticare lo yoga: un aiuto contro l’osteoartrite?

Praticare yoga è un'attività che apporta diversi tipi di benefici a tutti. Davvero rappresenta un aiuto per gestire l'osteoartrite?