Rieducazione posturale globale: di cosa si tratta?

· 10 Aprile 2019
La rieducazione posturale globale si basa su processi individualizzati e adattati ai bisogni di ciascun paziente per migliorare le proprie capacità, sia a livello primario che globale

La rieducazione posturale globale è un metodo terapeutico per valutare, diagnosticare e trattare qualsiasi patologia che influisce in qualche modo sul sistema muscolo-scheletrico.

Se non avete mai sentito parlare di questa pratica terapeutica, leggete questo articolo. Vi spiegheremo cos’è la rieducazione posturale globale offrendovi una serie di informazioni che potrebbero interessarvi.

Cos’è la rieducazione posturale globale?

Conosciuta anche come RPG, la rieducazione posturale globale si basa su alcuni obiettivi chiave, tra cui il trattamento manuale delle alterazioni posturali. È anche responsabile della gestione delle posizioni che causano dolore e disagio al paziente.

Cattiva postura

Si tratta di un metodo innovativo, in quanto è un trattamento progressivo e delicato. Può quindi essere applicato senza problemi a qualsiasi persona a prescindere dall’età. La rieducazione posturale globale può essere eseguita in piedi, da seduti o da sdraiati.

Una delle sue caratteristiche è il rispetto delle capacità della persona. In questo trattamento, si tiene conto del fatto che ogni patologia è diversa e che ogni individuo si evolve secondo il proprio ritmo.

La popolarità dei trattamenti RPG si basa sulla loro personalizzazione. La terapia si basa sulle esigenze del paziente, sempre a partire dai sintomi che manifesta.

Vedete anche: Postura corretta: come prendersi cura della schiena

I principi della rieducazione posturale globale

Massaggi alla schiena

Questa innovativa pratica terapeutica si basa su principi chiave che ne proteggono l’essenza. Tra i suoi aspetti di base, spiccano:

La globalità

La globalità dell’organismo indica che tutti i processi sono correlati. Questo viene preso in considerazione durante tutta la procedura, dalla diagnosi e valutazione iniziale, al trattamento e gestione del dolore.

La causalità

Per il trattamento delle patologie che colpiscono il sistema neuromuscoloscheletrico, devono essere individuate le cause alla radice del problema. A partire da ciò, bisogna agire non solo prestando attenzione alle conseguenze, ma soprattutto attaccando le cause del problema.

Fondamenti della rieducazione della posizione globale

Oltre ai principi sopra menzionati, la rieducazione posturale globale è caratterizzata da alcuni principi base che la differenziano dagli altri metodi.

1. Sistema muscolare ristrutturato

Rieducazione posturale terapia

L’intero sistema muscolare dell’organismo viene ristrutturato come una catena. Ciò implica che i vari elementi sono correlati l’uno con l’altro. Se viene influenzata una parte, ne risentirà l’intera catena muscolare o sistema.

Leggete questo articolo: Prevenire e trattare la cattiva circolazione nelle gambe

2. Divisione della muscolatura

Il sistema muscolare è diviso tra muscoli statici e dinamici, ognuno con caratteristiche diverse. I muscoli statici hanno poca efficacia quando sono rigidi o ipertonici. Al contrario, quelli dinamici diminuiscono la loro efficacia quando vengono danneggiati.

3. La rieducazione posturale globale

La rieducazione posturale globale cerca di rafforzare e raggiungere lo stato naturale delle articolazioni. Attraverso esercizi o stretching, l’intenzione è di impedire che la gravità comprima le articolazioni.

Postura corretta

Non possiamo ignorare che tutte le patologie che colpiscono il sistema neuromuscoloscheletrico influenzano, in qualche modo, anche la respirazione. La rieducazione posturale globale tiene conto anche di questo aspetto e promuove la corretta respirazione.

D’altra parte, ogni trattamento individualizzato è costituito da una serie di tratti che si evolvono gradualmente. Essi partono da una fase in cui non si manifesta quasi tensione e procedono con lo stiramento, che si realizza in modo progressivo prendendo in considerazione le capacità del paziente.

La base principale di questa pratica è il processo terapeutico manuale. Questo non genera alcun gesto improvviso o inaspettato per il paziente, ma aumenta gradualmente.

Negli ultimi anni, la rieducazione posturale globale si è diffusa in tutto il mondo grazie ai suoi grandi benefici. Non a caso è un metodo di fisioterapia che vuole donare sollievo dal dolore sintomatico generato dalle posture scorrette e cercare di abituare il paziente ad assumere quelle corrette.

  • Barroqueiro, C., & Morais, N. V. (2014). The effects of a global postural reeducation program on an adolescent handball player with isthmic spondylolisthesis. Journal of Bodywork and Movement Therapies. https://doi.org/10.1016/j.jbmt.2013.10.002
  • Bonetti, F., Curti, S., Mattioli, S., Mugnai, R., Vanti, C., Violante, F. S., & Pillastrini, P. (2010). Effectiveness of a “Global Postural Reeducation” program for persistent Low Back Pain: A non-randomized controlled trial. BMC Musculoskeletal Disorders. https://doi.org/10.1186/1471-2474-11-285
  • Dimitrova, E., & Rohleva, M. (2014). Global Postural Reeducation in the Treatment of Postural Impairments. Resaarch in Kinesiology.