I migliori infusi per migliorare le funzioni dei reni

19 novembre 2015
Oltre a bere molta acqua per depurare i reni, potete anche provare questi infusi i cui ingredienti vi aiuteranno a migliorare l’efficacia della pulizia interiore

Come già saprete, i problemi collegati all’insufficienza renale cronica non sempre sono curabili ed ecco perché è importante prevenire, prendersi cura giorno dopo giorno della propria salute essendo sempre ben informati.

Per mantenere ottime le funzioni dei reni, è necessario mantenere una corretta qualità di vita e non bisogna dimenticarsi dei controlli medici e di prendersi cura di se stessi ogni giorno.

Per questo bisogna stare sempre molto attenti al cibo che mettiamo in tavola, evitare lo stile di vita sedentario e introdurre nella routine quotidiana degli integratori naturali come questi infusi che si prenderanno cura al meglio delle vostre funzioni renali.

Che ne dite di prendere appunti?

1. Infuso di mela e cannella

Acqua mela e cannella

Prima di iniziare, vogliamo ricordarvi che se soffrite già d’insufficienza renale, dovete consultare il vostro medico per capire che tipo di dieta dovete adottare.

Gli infusi che vi presentiamo oggi hanno lo scopo di migliorare e potenziare le vostre funzioni renali. Ovviamente, se soffrite di un problema cronico, i rimedi naturali sono poco efficaci. Si tratta quindi di prevenire, di prendersi cura di se stessi un po’ ogni giorno grazie a questi deliziosi infusi.

Scoprite anche 8 consigli per mantenere la buona salute dei reni

Perché bere un infuso di mela e cannella?

  • La cannella è ottima sia per i diabetici sia per coloro che presentano livelli troppo elevati di creatinina. Aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue e a prevenire i problemi renali.
  • Sia la mela sia la cannella sono in grado di migliorare le funzioni di filtraggio dei reni con lo scopo di favorire l’eliminazione delle tossine, i residui e l’eccesso di creatinina.
  • Per questo infuso useremo la buccia della mela, ricca di acido malico, cistina e arginina, sostanze ottime per prevenire l’obesità, i problemi di acido urico e qualsiasi tipo di dolore collegato ai reni.

Ingredienti

  • 1 stecca di cannella (3 gr).
  • La buccia di una mela.
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml).
  • 1 cucchiaio di miele (25 gr).

Procedimento

  • Prima di tutto, dovete lavare bene la buccia della mela. Dopodiché, portate a bollore un bicchiere d’acqua e usatela per mettere in infusione la cannella e la buccia di mela.
  • Tenete sul fuoco per circa 15 minuti. Dopodiché, lasciate riposare a fuoco spento per altri 10 minuti e servite nella vostra tazza preferita. Addolcite il tutto con del miele.
  • Potete bere questo infuso ogni mattina per accompagnare la colazione.

2. Infuso di prezzemolo

Sciacqui al prezzemolo e chiodi di garofano

Forse il suo sapore non è dei migliori, ma il prezzemolo è una delle erbe migliori per prendersi cura delle funzioni renali. È un ingrediente dalle proprietà diuretiche, aiuta a eliminare le tossine e a dissolvere le sostanze solide che formano i calcoli renali e, inoltre, è una fonte di vitamina C in grado di rafforzare il sistema immunitario.

Scoprite come prevenire i calcoli renali

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di prezzemolo essiccato (10 g).
  • 2 bicchieri d’acqua (400 ml).

Procedimento

  • Iniziate portando a bollore due bicchieri d’acqua. Aggiungete un cucchiaio di prezzemolo essiccato e lasciate in infusione per 15-20 minuti.
  • Dopodiché, lasciate riposare per altri 15 minuti e filtrate per eliminare i residui.

Per prendersi cura delle funzioni renali, bevete un bicchiere di questo infuso a digiuno e un altro dopo il pasto principale della giornata. Adottate questo trattamento per 5 giorni di seguito, una volta al mese.

3. Infuso all’ortica

Ortica

V’interesserà sapere che, secondo l’Agenzia europea per i medicinali, l’ortica è una delle migliori piante naturali per prendersi cura delle funzioni renali.

Volete saperne di più? Leggete 7 rimedi per le infezioni del tratto urinario

  • L’ortica riduce le infiammazioni che colpiscono le vie urinarie.
  • Previene la ritenzione idrica e la comparsa di edemi.
  • Una delle sue proprietà migliori è, come saprete, il suo effetto diuretico, una caratteristica efficace che non altera i livelli di potassio, come invece succede con alcuni medicinali. In questo modo, l’ortica è utile a chiunque per facilitare il processo di eliminazione dell’urina, anche per i pazienti che soffrono di problemi alla prostata (nel caso degli uomini) o d’infezioni alla vescica (nel caso delle donne).
  • L’ortica aiuta a eliminare i residui solidi che formano i calcoli renali. Infatti, è in grado di trascinare tutti questi residui, per poi permettere al corpo di espellerli tramite l’orina.
  • Sapevate che l’ortica è una fonte naturale di sostanze ottime per il vostro benessere? È ricca di flavonoidi, potassio, acido salicilico, oli essenziali, vitamina C…

Ingredienti

  • 5 foglie di ortica
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml).
  • 1 carota

Procedimento

  • Forse siete rimasti sorpresi dalla presenza di una carota nella lista degli ingredienti per questo infuso. È molto utile aggiungere questa verdura perché, in questo modo, riuscirete a migliorare ancora di più le funzioni diuretiche e aumenterete l’apporto di antiossidanti e vitamine. Inoltre, migliorerà moltissimo il sapore dell’infuso.
  • Pulite la carota e frullatela. Mettete il succo da parte.
  • Mettete l’ortica in infusione in un bicchiere d’acqua bollente per 20 minuti. Lasciate riposare per qualche minuto in più e poi mescolate con il succo di carota. Se volete, potete frullare insieme i due ingredienti per ottenere un composto più omogeneo.
  • Potete bere quest’infuso due volte a settimana.
Guarda anche