3 sfide psicologiche quando si vuole dimagrire

· 17 giugno 2015

Dimagrire. C’è chi si prefissa questo obiettivo in vista dell’estate, per poter sfoggiare un bel bikini. Altre persone, invece, hanno bisogno di dimagrire non per motivi estetici, ma di salute e come tutti sapete, non è un compito facile.

Cerchiamo la dieta più indicata, che rispetti il giusto apporto di vitamine e di nutrienti, sforzandoci di eliminare tutto quello che ci piace tanto: i dolci, le bibite gassate, il cibo ricco di grassi. Ci obblighiamo a fare attività fisica tutti i giorni. Spesso, molti di noi non hanno l’appoggio della famiglia e si ritrovano in una società che esalta l’ideale di bellezza senza valorizzare lo sforzo per raggiungerlo.

In questo articolo parleremo dei problemi psicologici che molti si trovano ad affrontare quando vogliono dimagrire.

1. La mancanza dell’appoggio della famiglia e degli amici

Tristezza

“Oggi inizio la dieta per perdere peso”, di solito si dice così. A quel punto, i familiari, il partner, gli amici sollevano un sopracciglio in segno di scetticismo. Forse ve l’hanno sentito dire tante volte e spesso nemmeno notano i chili che siete riusciti a perdere o come avete migliorato la vostra silhouette.

È comune anche riscontrare mancanza di rispetto verso chi fa la dieta. Mentre gli altri cenano con un hamburger, voi mangiate la vostra insalatina sana, scatenando prese in giro o commenti fuori luogo. Come affrontare tutto questo??

  • Se avete ben chiaro il vostro obiettivo, allora fate di tutto per raggiungerlo. Siete voi a voler dimagrire, non gli altri, quindi innalzate una barriera di protezione contro i commenti sgradevoli in modo da non soffrirne.
  • Affrontate la dieta con ottimismo, giorno dopo giorno. Se gli altri vedono che la state prendendo in maniera positiva, lo rispetteranno. Se, al contrario, percepiscono dubbio o sofferenza, è probabile che facciano qualche commento del tipo: “Vedi che non riesci a resistere?”, “È che non hai abbastanza forza di volontà”. Di fronte a parole come queste, siate fermi. Siate chiari ed obiettivi: volete dimagrire e lo fate con la maggior motivazione possibile, frasi del genere invece di aiutarvi, vi fanno solo del male. Per questo dovete farlo presente.

2. “Sei sempre stata grassotella…”

Obesità

Molte persone hanno qualche chilo in più per motivi genetici e anche questo è un aspetto complicato da affrontare. A volte i familiari si abituano a vedervi in un certo modo, lo considerano normale e non si rendono conto che l’obesità è un problema di salute.

Se consideriamo “normali” quei chili in più a livello familiare, i pasti continueranno ad essere sbagliati, le abitudini di vita saranno sempre le stesse perché in famiglia sono viste come normali. Tutto questo non fa che mettere in moto un circolo vizioso. Il giorno in cui deciderete di mettervi a dieta per dimagrire, i vostri familiari potrebbero rimanere sorpresi: “Perché farlo, se sei sempre stata così?”.

  • Bisogna fare attenzione a procedere per gradi. Non lasciatevi mai influenzare dalle persone che vi stanno attorno quando vi prefissate un obiettivo, soprattutto se questo obiettivo ha a che vedere con la vostra salute.

3. Non seguite falsi ideali di bellezza

Ventre-piatto

Quando si tratta di perdere peso, molte donne hanno in mente l’immagine delle modelle delle riviste o della televisione. Bisogna essere consapevoli che, dietro a quelle immagini, si nasconde un mondo di falsità, dalle operazioni estetiche fino ai ritocchi al computer con Photoshop. Bisogna essere prudenti e tenere conto di questi aspetti:

  • Il vostro corpo è unico e dovete imparare ad accettarvi e volervi bene per quello che siete. Questo non significa stare con le mani in mano in caso di sovrappeso. Assolutamente. L’ideale è adottare certe misure per raggiungere un peso equilibrato che vi permetta di vivere bene e in salute.
  • Se state seguendo una dieta dimagrante, è vitale affrontarla con ottimismo e fiducia in voi stessi per riuscire a perdere i chili di troppo. Tuttavia, dovete fare attenzione ad altri fattori. Ci sono persone che, mentre sono a dieta, si sentono più negative, stanno sulla difensiva e vivono l’esperienza con grande sofferenza. Bisogna essere cauti con questi fattori psicologici. Siamo d’accordo sul fatto di migliorare l’alimentazione, ma è importante anche prendersi cura delle proprie emozioni.
  • Non cercate mai di perdere peso aspirando ad avere un corpo perfetto. Non ossessionatevi con un “ideale di bellezza”. Ci sono fattori genetici che non si possono evitare. Se siete basse, se avete i fianchi larghi o siete di costituzione robusta, non potete cambiare questi aspetti, fanno parte di voi. È fondamentale che accettiate il vostro corpo e che cerchiate di raggiungere il peso ideale per godere di una buona salute.
  • Se avete raggiunto un peso equilibrato e non avete alcun problema di salute, godetevi la vostra bellezza! Non c’è donna più attraente di una donna felice, sorridente e che sprigiona ottimismo.
Guarda anche