4 erbe che aiutano a ridurre le vene varicose

· 11 dicembre 2015

Quando ci sono delle difficoltà nella circolazione del sangue, di solito compaiono le vene varicose, quasi sempre perché si indebolisce la superficie delle vene nelle gambe impedendo che il flusso sanguigno ritorni con la stessa facilità verso il cuore.

Da sempre questo è considerato un problema estetico, a causa delle vene che si possono osservare a occhio al di sotto della pelle; tuttavia, si tratta soprattutto di un problema di salute che richiede una cura e un controllo adeguato e, se non si provvede, si rischia di soffrire di infiammazioni, dolori e crampi.

Fortunatamente si può fare davvero molto per ridurre la comparsa delle vene varicose ed evitare che influiscano negativamente sulla salute. Raramente si deve ricorrere ad un trattamento chirurgico per poterle eliminare; la maggior parte delle volte è sufficiente ricorrere ad alcuni rimedi naturali per migliorare la situazione.

Perché compaiono le vene varicose?

Questo problema di circolazione può essere dovuto a diversi fattori che riguardano soprattutto le gambe.

Tra le cause principali dobbiamo menzionare:

  • L’obesità.
  • La gravidanza.
  • Il fumo.
  • Stare seduti o con le gambe incrociate per molto tempo. 
  • La cattiva alimentazione.
  • I fattori genetici.
  • La ritenzione dei liquidi.

Per ridurre il rischio di soffrire di tale condizione, è importante provare alcuni dei seguenti rimedi a base di erbe che possono favorire la diminuzione o la scomparsa del problema.

Ovviamente, prima di provare tali metodi, bisognerà consultare un medico per determinare l’esistenza di qualche controindicazione o per verificare se sia necessario un altro tipo di trattamento.

1. Ippocastano

ippocastano

L’ippocastano si è guadagnato un posto di spicco tra i trattamenti alternativi per far diminuire le varici.

Il suo estratto migliora la salute delle pareti arteriose grazie a un composto attivo conosciuto come escina. Grazie alle sue proprietà, è consigliato per calmare i sintomi come il dolore, l’infiammazione e il prurito alle gambe.

Dopo aver dimostrato che può essere un grande alleato contro l’infiammazione, molte compagnie lo stanno utilizzando per l’elaborazione di creme e unguenti ad uso topico.

Come si prepara questo rimedio?

Per non investire grandi somme di denaro in rimedi industriali, vale la pena realizzare un trattamento con la pianta al suo stato naturale.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di corteccia di ippocastano (10 gr)
  • ½ tazza di olio di lavanda (125 ml)

Procedimento

  • Mescolare i due ingredienti e cuocerli a fiamma bassa finché non si uniscano bene.
  • Lasciare riposare per un po’ e poi applicare strofinandolo sulle zone da trattare con delicati massaggi circolari.

2. Amamelide

Hamamelis

Ad uso topico risulta essere un grande alleato per ridurre l’infiammazione e attivare la circolazione nelle gambe.

Le sue foglie contengono tannini, saponine e flavonoidi, antiossidanti che favoriscono i vasi sanguigni e migliorano il flusso sanguigno.

Presenta anche proprietà astringenti, vasocostrittrici e riduttrici di emorragie che agiscono sulle vene già formate.

Come si prepara questo rimedio?

L’infuso di foglie di amamelide permette di approfittare di tutti i suoi benefici per via interna.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di foglie secche di hamamelis (4 grammi)
  • 1 tazza d’acqua bollente (250 ml)

Procedimento

  • Far bollire una tazza d’acqua con le foglie di amamelide e lasciare riposare l’infuso.
  • Per un effetto migliore, si consiglia di assumerlo due volte al giorno.

Si può inoltre usare l’estratto della pianta in modo esterno, per esercitare dei massaggi sulla zona interessata dalle varici.

3. Cipresso

Uno degli usi medicinali più conosciuti del cipresso è quello di controllo dei problemi dell’apparato circolatorio, specialmente per quanto riguarda le infiammazioni nelle vene.

Ha proprietà emostatiche, venotoniche e vasocostrittrici che aiutano a migliorare il flusso sanguigno dalle gambe verso il cuore per evitare la formazione di trombi e vene varicose.

Come si prepara questo rimedio?

Un infuso della pianta può essere utile per approfittare di queste proprietà sia a livello topico che dall’interno dell’organismo.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di foglie secche di cipresso (20 gr)
  • 1 litro d’acqua

Procedimento

  • Preparare un decotto di foglie secche di cipresso facendole bollire in un litro d’acqua per circa 10 minuti.
  • Filtrare e prenderne 7 cucchiai al giorno.
  • Immergere un panno nell’infuso e applicare nella zona infiammata e dolorante.

Volete saperne di più? Leggete: Consigli, trucchi e rimedi contro le vene varicose

4. Rosmarino

rosmarino

Il rosmarino esercita un’azione venotonica sull’organismo grazie al suo apporto di diosmina.

Come si prepara questo rimedio?

Per migliorare lo stato delle vene varicose e frenarne la comparsa nelle gambe, si consiglia di ingerire giornalmente l’infuso di rosmarino.

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di rosmarino secco (10 gr)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Procedimento

  • Far bollire la tazza d’acqua e aggiungere il rosmarino secco.
  • Bere l’infuso tre volte al giorno.
Guarda anche