Bevande da evitare e le loro alternative salutari

· 5 Maggio 2019
Il consumo abituale di bevande gasate può scatenare malattie renali, cardiache ed epatiche. Inoltre, per dolcificare i vostri tè scegliete la stevia, che possiede maggiori proprietà dolcificanti ed è priva di calorie.

Conoscete bene gli effetti delle bevande zuccherate, light, con gas, energetiche o a base di succhi industriali? Ci sono persone che ne fanno un consumo giornaliero, ma non conoscono i danni che a lungo andare esse provocano alla salute. Si tratta di bevande da evitare completamente.

In questo articolo ve ne spieghiamo i motivi e offriamo alcune alternative naturali e salutari per ottenere gli stessi risultati senza danneggiare il nostro corpo.

Bevande zuccherate

Lo zucchero bianco non ci fornisce nessun nutriente e numerosi nutrizionisti oggigiorno lo considerano un vero e proprio veleno.Contiene le cosiddette calorie vuote che, oltre a contribuire al sovrappeso, rappresentano un fattore di rischio nello sviluppo del diabete di tipo 2 e possono danneggiare i denti.

Lo zucchero bianco, inoltre, acidifica il sangue e ci demineralizza. Infatti ci priva di minerali come il calcio e lascia i nostri denti e le nostra ossa sempre più deboli. Ecco alcune alternative salutari allo zucchero bianco:

  • Zucchero di canna
  • Panela
  • Miele d’api
  • Melassa
  • Sciroppo d’acero
  • Sciroppo d’agave
  • Miso di cereali (di riso, di orzo, etc.)
  • Sciroppi naturali di frutta (di mela, di pera, etc.)

Bevande light

Le bevande light possono essere perfino più nocive di quelle che contengono zucchero, poiché contengono edulcoranti e, nella maggior parte dei casi, si tratta di aspartame, che è potenzialmente cancerogeno. Nonostante siano meno caloriche, non sono un’opzione salutare: queste bevande sarebbero da evitare totalmente.

La migliore alternativa che possiamo trovare è la stevia, una pianta con numerose proprietà medicinali che addolcisce molto più dello zucchero e non contiene calorie. Inoltre ha un sapore particolare, simile alla liquirizia, che si accosta molto bene agli infusi di erbe.

Se però il suo sapore vi sembra troppo forte per usarla come dolcificante, potete optare per la stevia raffinata. Anche se non possiede più le proprietà curative originali, non contiene comunque componenti nocivi per la salute.

pianta stevia

Un’opzione molto semplice, light e deliziosa è la limonata con stevia. Ecco come prepararla:

  • Tritate nel frullatore un limone (biologico) tagliato a pezzetti con dell’acqua fresca
  • Passatelo al colino
  • Infine aggiungete stevia a vostro gusto
  • Se lo desiderate, potete aggiungere anche un po’ di menta

Leggete anche: Come coltivare la stevia in casa per sfruttarne le proprietà medicinali

Bevande con gas

Il consumo abituale di bevande gassate aumenta il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari. Per questo motivo, dovrebbero evitarle soprattutto le persone che soffrono di problemi di cuore oppure che presentano fattori di rischio o precedenti familiari.

A lungo andare un consumo abituale di queste bevande può provocare malattie croniche ai reni, al cuore o al fegato, oltre alla sempre più frequente sindrome metabolica. Ovvero una situazione clinica ad alto rischio cardiovascolare (colesterolo, ipertensione, trigliceridi elevati, etc.).

Succhi industriali sono bevande da evitare

I succhi che compriamo già preparati non sono un’opzione salutare, soprattutto se bevuti ogni giorno. Se li consumiamo ogni tanto, sono una buona alternativa alle bevande zuccherate, light o gassate, ma non bisogna abituarsi a prenderli ogni giorno.

La frutta che si usa è di bassa qualità, vengono aggiunti conservanti e in molti casi anche zucchero. Già solo provando un succo di questo tipo si nota la differenza con uno naturale, indizio che il processo di elaborazione è molto diverso.

Anche quando si scelgono succhi refrigerati e spremute, non provenienti da concentrati, possibilmente naturali e senza zucchero, l’opzione più salutare resta sempre prepararli freschi noi stessi.

Si tratta dell’alternativa più vitaminica e rimineralizzante, e si possono preparare con un frullatore, un frullino a immersione o uno spremiagrumi. Potete aggiungere menta, zenzero, cannella. etc.

succo fatto in casa

Leggete anche: Succoterapia: depurarsi con i succhi

Bevande energetiche da evitare

Le bevande a base di cola, guaranà, etc, contengono sostanze stimolanti che se consumate abitualmente possono alterare i nostri bioritmi e il nostro sistema nervoso.

Sono bevande da evitare in particolare per i bambini, soprattutto se hanno la tendenza a essere iperattivi o se presentano deficit di attenzione. Anche le persone nervose o che soffrono di insonnia dovrebbero farne a meno.

Bisogna fare un discorso a parte per quanto riguarda il caffè d il tè. Anche se contengono teina e caffeina, hanno numerose proprietà utili per la salute. In questo caso si consiglia di non abusarne, soprattutto se si soffre di insonnia o di frequenti episodi di nervosismo, specialmente a partire da mezzogiorno.

Nonostante sia difficile da credere, le migliori bevande energetiche sono i succhi naturali, ai quali è possibile aggiungere supplementi come:

  • Polline
  • Lievito di birra
  • Germe di grano
  • Miele
  • Maca
  • Spirulina
  • Zenzero
  • Cannella