Cause dell’invecchiamento precoce

25 Dicembre 2018
Possono la tristezza e lo stress toglierci anni di vita? Oltre al sedentarismo e ad un'alimentazione scorretta, questi stati d'animo ci fanno invecchiare prima del tempo.

In più di un’occasione ci siamo trovati davanti a persone che dimostrano meno anni di quelli che hanno in realtà. Le domande che ci facciamo sono: Quali sono le cause dell’invecchiamento precoce? Cosa fa questa persona per apparire così giovane?

Quello che non pensiamo è che forse conduce uno stile di vita sano, nel quale entrano in gioco diversi fattori. Per esempio, l’alimentazione, l’attività fisica, la cura della pelle e, soprattutto, il modo di affrontare diversi problemi davanti ai quali siamo spesso messi dalla vita. 

Bisogna considerare che se si seguono stili di vita inadatti, i risultati saranno del tutto opposti a quelli appena descritti.

L’aspetto e la salute della persona in questione ci farà pensare che abbia più anni di quelli che ha in realtà, poiché le cattive abitudini possono accelerare il processo di invecchiamento. A seguire vi invitiamo a conoscere le cause più comuni dell’invecchiamento precoce.

5 cause dell’invecchiamento precoce

L’infelicità

Un’ottima salute mentale si ripercuote in modo positivo sul nostro aspetto fisico. Spesso invece, viviamo di mal umore e non abbiamo apparenti motivi per essere allegri e sorridere. Mostrare molta amarezza sul nostro viso ci fa sembrare più grandi e così mostriamo più anni di quelli che abbiamo.

Al contrario, se affrontiamo la vita in modo positivo, siamo allegri e sorridiamo ai problemi cercando il lato positivo delle cose, saremo più giovanili e potremo prevenire l’invecchiamento precoce.

Lo stress

Lo stress è una causa dell'invecchiamento precoce

Lo stress è un disturbo che cresce ogni giorno di più e viene definito il male del XXI secolo. È anche una delle principali cause dell’invecchiamento precoce degli ultimi anni.

Gli effetti più devastanti dello stress sono la caduta dei capelli, la comparsa di rughe e altri segni che rivelano l’invecchiamento. Per questo motivo, la cosa migliore che si può fare è cercare di evitare le situazioni che danno origine a sentimenti di stress.

Mettete da parte tutto quello che vi causa preoccupazione e che nella maggior parte dei casi non riveste la gravità e l’importanza che gli diamo. Così che di solito ha una soluzione semplice ed efficace e, pertanto, non c’è motivo di preoccuparsi in eccesso.

Leggete anche: Erbe rilassanti per combattere lo stress

L’assenza di esercizio fisico

Il solo fatto di praticare un po’ di esercizio fisico ci fa sentire e apparire più vitali. Questo di per se ci conferisce un aspetto molto più giovanile e sano.

L’attività fisica praticata in modo regolare apporta una grande quantità di benefici per la salute, in quanto previene l’obesità, migliora la circolazione sanguigna ed aumenta la capacità respiratoria. Allo stesso modo, permette che la pelle si mantenga e appaia molto più sana, giovane e fresca.

Una scorretta alimentazione

Cibi grassi

Un’eccessiva assunzione di cibi molto grassi ed uno scarso apporto di nutrienti, non fornisce nessun beneficio al nostro organismo. Al contrario: causa gravi danni non solo alla salute, ma anche al nostro aspetto in generale essendo un’altra delle cause dell’invecchiamento precoce.

Può interessarvi anche: Rimedi per digerire meglio i cibi grassi

Per potersi mantenere giovani, è necessario seguire un’alimentazione ricca di frutta e verdura, carni magre o sgrassate e assumere la giusta quantità di acqua.

Un’alimentazione che includa questi alimenti, insieme ad altri con le stesse o maggiori proprietà, sarà di grande aiuto per mantenere la pelle ed i capelli in eccellenti condizioni di salute.

Non riposare abbastanza

Riposare in modo adeguato ogni notte è molto importante affinché le cellule si ricarichino di nuove energie e, in questo modo, riescano ad essere forti e sane.

Per ottenere un risposo rigenerante, è necessario dormire almeno otto ore al giorno, quando non è possibile riposare le ore richieste, si corre il rischio di provocare un rapido avanzamento del processo di invecchiamento.