Tendine d’Achille: 5 rimedi in caso di infiammazione

· 17 gennaio 2017
Sia per prevenire sia per alleviare la tendinite, è fondamentale indossare calzature adatte che ci forniscano il supporto necessario, poiché, in caso contrario, potremmo avere problemi 

Il tendine d’Achille, come gli altri tendini, può infiammarsi ed essere soggetto ad una tendinite. Si tratta di un problema che può causare molto fastidio e dolore.

Per via dell’area interessata, diventa molto difficile realizzare attività quotidiane senza provare dolore. Il nostro consiglio è quello di darvi il tempo necessario per trattare il problema. Se il vostro medico vi dice che avete bisogno di qualche giorno di riposo, rispettate il tempo indicato.

Sebbene vi siano diversi processi invasivi che potrebbero velocizzare il recupero, il tendine d’Achille è una zona che è meglio non sottoporre ad operazione. Oltre a seguire le indicazioni del medico, potete ricorrere a uno dei seguenti rimedi per la tendinite.

1. Il metodo RICE 

Il metodo RICE (acronimo inglese di Rest, Ice, Compression, Elevation) è una tecnica di primo intervento che si divide in quattro passaggi:

  • Riposo

La tensione costante a cui sottoponiamo il tendine d’Achille è di solito la causa della tendinite. Per questo motivo, dovete essere più consapevoli del tempo e dello sforzo esercitato sui piedi quando camminate, saltate o correte.

Per qualche giorno si consiglia di esercitarvi meno. Se potete prendervi alcuni giorni di riposo, ancora meglio.

  • Ghiaccio

Cubetti di ghiaccio

La seconda fase di questo trattamento consiste nell’applicare regolarmente impacchi di ghiaccio sul tendine d’Achille. Questo ridurrà la temperatura in modo graduale, oltre a ridurre l’infiammazione ed alleviare il dolore.

Leggete anche: Trattare la borsite con rimedi naturali

  • Compressione

Esercitate una pressione nella zona del tendine d’Achille, soprattutto prima di andare a dormire. Assicuratevi di mantenere il tendine stabile e che abbia maggiore supporto, per evitare qualsiasi tensione aggiuntiva.

A tale scopo, è sufficiente bendare il tendine oppure usare calze elastiche. Di giorno è importante utilizzare calzature adatte consigliate dal medico.

  • Elevazione

Un po’ di altezza migliora il flusso del sangue in questa zona. La gravità, inoltre, ridurrà la tensione sul tendine. Questo permette ai vasi sanguigni e ai capillari della zona di sforzarsi meno.

2. Realizzate un massaggio con olio di ricino

Olio di ricino per curare il tendine d'Achille

L’olio di ricino è un grande alleato per trattare e ridurre i dolori causati della tendinite tramite un massaggio. Grazie al suo elevato contenuto di acido ricinoleico, i suoi effetti sono immediati.

Iniziate a massaggiare delicatamente, dato che all’inizio sarà molto doloroso. Man mano che sentite il tendine più rilassato, potete aumentare l’intensità del massaggio per ottenere un effetto più duraturo.

Dopo il massaggio, cercate di coprire la zona con una benda o con una calza elastica.

3. Abbandonate il fumo

Il fumo è una delle abitudini che contribuiscono maggiormente al deterioramento della salute, soprattutto per quanto riguarda la circolazione sanguigna.

Se avete problemi di tendinite al tendine d’Achille, abbandonare il fumo migliorerà significativamente il processo di recupero

Smettere di fumare non è un compito facile per nessuno, ma se vi ritrovate a soffrire ogni passo che fate, di certo varrà la pena sforzarsi. Pensate che proseguire con questa cattiva abitudine rallenterà l’efficacia dei medicinali, dei massaggi e di qualsiasi altro trattamento.

4. Indossate scarpe adatte 

La tendinite d’Achille vi impedirà di camminare in modo corretto. Ma non è tutto: se indossate scarpe non adatte, non farete altro che aggravare il problema.

Per evitare che succeda, è importante indossare scarpe che vi garantiscano appoggio sufficiente. Evitate quelle che mettono in costante tensione il tendine.

Dovete comprarne un paio che sia anche morbido ai lati e nella parte superiore e con una suola abbastanza spessa da evitare il bisogno di appoggio extra. Se avete dubbi, chiedete direttamente al vostro medico.

Anche se può essere un po’ complicato, e persino caro, comprare le calzature adatte accelererà il processo di guarigione. Prima di comprarle, provatele e camminateci un po’.

Non ha senso comprare un paio di scarpe che vi causa molti problemi solo perché è più economico o più alla moda.

Può interessarvi anche: Perché smettere di indossare le scarpe col tacco?

5. Fate stretching per riscaldare il tendine d’Achille 

stretching per il tendine d'Achille

Fare stretching non riguarda solo la preparazione all’attività fisica. Si consiglia, infatti, di farlo ogni mattina per preparare il corpo agli sforzi della giornata.

Le storte inattese, i crampi, la tensione e la tendinite di qualsiasi zona del corpo si verificano perché non si è preparati a contrattaccare lo sforzo o lo stress abituali.

Per evitare qualsiasi problema o dolore causato dalla tendinite, basta realizzare una piccola sessione di stretching dai 10 ai 15 minuti. Iniziate lentamente e cercate di non forzare la zona.

Alcuni esercitano una forza maggiore quando avvertono dolore, ma è meglio evitarlo il più possibile. L’ultima cosa che vogliamo è aumentare l’infiammazione.

Controllate con costanza il progresso della tendinite

Se i sintomi non diminuiscono o il dolore è insopportabile, dovete fissare un appuntamento con il medico il prima possibile. Non fare nulla causerà solo maggiori complicazioni e più dolore del dovuto.

Guarda anche