3 rimedi per smettere di fumare e vincere la sindrome d’astinenza mattutina

· 9 agosto 2016
Sapevate che la vitamina C è un potente alleato della vostra salute in quanto può aiutarvi a smettere di fumare? Con un po' di buona volontà, ci riuscirete

Uno dei problemi più grandi per coloro i quali vogliono smettere di fumare è poter iniziare la giornata senza avvertire il bisogno di una sigaretta.

Il nostro organismo, ed in particolar modo il nostro cervello, è talmente abituato alla presenza della nicotina che nel momento in cui ne percepisce la mancanza reagisce con una serie di sintomi conosciuta come sindrome da astinenza.

Ovviamente, nel momento in cui si vuole smettere di fumare, non tutti possono mettere in pratica le stesse strategie; dunque è importante che ciascuno trovi le tecniche più adatte alle proprie caratteristiche.

Ciò nonostante, vale la pena conoscere alcuni semplici consigli che, nel momento in cui decidete di abbandonare il tabacco, vi aiuteranno ad affrontare il momento peggiore della giornata: la mattina.

La sindrome d’astinenza mattutina

È risaputo che un fumatore incallito ha momenti abituali in cui gli piace (o sente il bisogno) di accendersi una sigaretta. Questi sono:

  • Al risveglio.
  • Quando si trova in compagnia.
  • Dopo i pasti.
  • Mentre beve un caffè.
  • A lavoro durante la pausa.
scheletro con sigaretta fumare

Tra tutti questi, il momento più difficile per chi vuole smettere di fumare è il primo, ovvero al mattino. I motivi sono i seguenti:

 Leggete anche: Smettere di fumare con frutta e piante medicinali

  • Dopo aver dormito e riposato tutta la notte, i livelli di nicotina nel sangue si abbassano notevolmente. Quando ci si sveglia, il cervello percepisce questa mancanza “invogliandoci” a somministrargli questa “droga” alla quale si era abituato.
  • I neuroni hanno bisogno di questa sostanza che, anche se nociva, è pur sempre uno stimolante di cui si servivano per svolgere i loro compiti quotidiani.
  • Una volta che non si dispone più di nicotina, si attivano diversi cambiamenti metabolici e fisici per compensare questa carenza, spingendo, inoltre, ad accendersi una muova sigaretta.
  • L’atteggiamento più frequente quando si è fumatori è quello di accendersi una o più sigarette subito dopo aver aperto gli occhi o prima di fare colazione. Questa abitudine risulta altamente dannosa per la salute.
  • Una volta che vi proponete di togliervi il vizio del fumo, dovete essere consapevoli del fatto che i momenti peggiori saranno i primi tre giorni, soprattutto quegli istanti in cui il vostro cervello vi reclamerà le dosi mattutine di nicotina.

Il primo ostacolo che dovrete affrontare, mettendo alla prova la vostra resistenza per smettere di fumare, sarà vincere la sindrome d’astinenza mattutina.

Smettere di fumare: 3 rimedi per iniziare la giornata

brocca con acqua, limone e arance smettere di fumare

Rimedio 1: acqua medicinale

Questa bevanda naturale, disintossicante e ricca di antiossidanti vi permetterà, grazie agli elevati livelli di vitamina C da essa apportati, di eliminare parte di queste tossine che rimangono immagazzinate nel sangue.

Ingredienti

  • 1 limone
  • 1 arancia
  • carota
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere (5 gr)
  • 1 cucchiaino di ginseng (5 gr)
  • 15 chicchi d’uva
  • 1 litro d’acqua
  • 3 cubetti di ghiaccio

Preparazione

Il sapore intenso del limone e dello zenzero risultano ottimi per combattere la sindrome d’astinenza; dunque cercate sempre di trovare i migliori ingredienti e possibilmente di agricoltura biologica.

  • La prima cosa da fare per preparare quest’acqua medicinale è ricavare il succo dell’arancia e del limone. Conservate la scorza del limone e poi lavate la carota, tagliatela a pezzetti e frullatela.
  • Cercate di ottenere un miscuglio omogeneo con il succo d’arancia e limone, il frullato di carota, il ginseng in polvere, lo zenzero e i chicchi d’uva. Infine, aggiungete il litro d’acqua, la scorza del limone e i cubetti di ghiaccio.
  • Bevetela al mattino appena alzati.

Leggete anche: 10 benefici secondari di smettere di fumare

Rimedio 2 per depurare i vostri polmoni

Ingredienti

  • 1 cipolla
  • ½ litro d’acqua
  • 1 cucchiaino di curcuma (5 gr)
  • 1 pezzetto di radice di zenzero (5 gr)
  • 2 cucchiai di miele (50 gr)

Preparazione

  • Mettete a bollire l’acqua e, una volta giunta ad ebollizione, sbucciate la cipolla e aggiungetela tagliandola in quattro parti. Aggiungete lo zenzero, la curcuma in polvere e i due cucchiai di miele.
  • A seguire preparate un decotto per 35 o 40 minuti a fuoco medio. L’obiettivo è ottenere una bevanda dalla consistenza simile ad uno sciroppo.
  • Passato questo tempo, lasciate riposare il tutto per mezz’ora e dopo filtrate il contenuto ricavandone l’acqua medicinale. Prendetene due cucchiai tutte le mattine.

Scoprite anche: Guida per smettere di fumare

Rimedio 3: tisana alla radice di liquirizia

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di radice di liquirizia (10 gr) (potete trovarla in tutte le erboristerie)
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)
  • 1 cucchiaio di miele (25 gr)

Preparazione

  • La radice di liquirizia è antibatterica, emolliente, espettorante ed antinfiammatoria, ideale per combattere gli effetti della sindrome d’astinenza.
  • Dovrete solo riscaldare l’acqua e mettervi in infusione la radice per 20 minuti.
  • Lasciatela riposare e addolcite con il miele.

È un rimedio molto efficiente per smettere di fumare, ma anche delizioso. Vi invitiamo a provarlo.

Guarda anche