Crampi: cause e trattamenti

11 ottobre 2016
Per prevenire la comparsa di un crampo, è conveniente realizzare stiramenti giornalieri per attivare il sistema nervoso. Allo stesso modo, è importante aumentare l'ingestione d'acqua per favorire il trasporto di ossigeno

Un crampo si produce quando uno o più muscoli si contraggono in modo involontario senza potersi rilassare subito e provocando un dolore lieve o intenso.

Di solito si presentano nella zona posteriore della gamba o della coscia, ma possono interessare anche i piedi, le braccia ed altri gruppi muscolari del corpo. 

Il soggetto può avvertire una fastidiosa sensazione di rigidità e tensione che sparisce da sola nel giro di qualche minuto.

Tuttavia, in alcuni casi il dolore persiste per diverse ore nel muscolo interessato o nelle zone attorno.

Nonostante non si tratti di un grave problema, molti cercano di alleviarlo perché può interrompere il proprio sonno o qualche attività importante della giornata.

A tal proposito, è importante sapere quali sono le possibili cause e quali misure adottare per non ricorrere ai farmaci.

In questo spazio vi vogliamo dare informazioni dettagliate e alcuni consigli pratici per agire subito.

Prendete appunti!

Cause dei crampi muscolari

ragazza-che-fa-attivita-fisica

Esistono molti fattori associati alla comparsa degli spasmi muscolari. Il sovraccarico fisico, la gravidanza e l’età sono tra i responsabili di questo problema.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi i crampi si verificano quando qualcosa interrompe l’ossigenazione dei muscoli o provoca una perdita eccessiva di fluidi, sali minerali e proteine.

Anche una dieta povera di magnesio e potassio influisce su questa condizione. Entrambi i minerali, infatti, rafforzano e rilassano i muscoli e, al tempo stesso, promuovono la corretta circolazione.

Tra le cause meno comuni bisogna ricordare le malattie, soprattutto all’apparato digerente, e l’avvelenamento.

Un’altra teoria suggerisce che potrebbero avere origine dall’inefficienza biomeccanica, la quale mette a rischio anche la salute cardiocircolatoria.

Leggete anche: Come combattere rapidamente i crampi mestruali

Cosa fare per trattare i crampi muscolari?

Anche se l’ideale è adottare misure preventive per non patire questo fastidioso problema, vi sono alcune soluzioni naturali a cui ricorrere quando non è possibile evitarlo.

Bere più acqua

ragazzi-che-bevono-acqua

Bere acqua è essenziale sia per prevenire sia per trattare i disturbi muscolari. Essa contribuisce ad attivare la circolazione e migliora il trasporto dell’ossigeno verso le cellule.

Anche le bevande isotoniche sono una buona opzione per reidratarsi, soprattutto quando l’attività fisica o il caldo hanno fatto perdere troppi fluidi.

Queste ultime sono indicate per gli sportivi, poiché aiutano a sopperire ai minerali persi tramite il sudore.

Utilizzare cuscinetti di caldo e freddo

Un cuscinetto termico aiuta a rilassare il muscolo quando è rigido ed in tensione durante lo spasmo.

D’altra parte, il freddo sarà idoneo per attivare la circolazione una volta passato il problema.

Fare stretching

stretching

Gli esercizi di stiramento e flessione sono un’ottima terapia per combattere e prevenire i crampi in qualsiasi parte del corpo. Devono essere realizzati dopo l’attività fisica e durante la giornata di lavoro.

Stirare gli arti attiva il sistema nervoso centrale, inducendolo ad inviare un numero maggiore di segnali inibitori per ridurre il disturbo.

Togliere i vestiti

Non appena notate il primo segnale di un crampo, è importante togliere i vestiti in modo da dare più spazio ai muscoli.

Gli indumenti attillati ostacolano la circolazione e non permettono di risolvere in fretta il problema.

Migliorare l’alimentazione

cibi

Se i crampi sono divenuti parte della vostra vita, forse dovete rivedere la qualità nutrizionale degli alimenti che assumete.

Assicuratevi di includere buone quantità di:

  • Vitamina B12
  • Acido folico
  • Niacina
  • Vitamina E
  • Calcio
  • Magnesio
  • Potassio
  • Ferro

Applicare olio d’oliva

Appena avvertite dolore, prendete un po’ di olio d’oliva con i palmi delle mani e realizzate un delicato massaggio pressando con i polpastrelli.

Vi consigliamo di leggere: 8 benefici dell’olio d’oliva che forse non conoscete

Fare un bagno tiepido

Quando questo disturbo interrompe le vostre notti e riduce la qualità del vostro sonno, la cosa migliore è adottare le misure necessarie prima di dormire.

Riscaldate un po’ d’acqua e fate un bagno per aumentare la circolazione nelle gambe e ridurre l’incidenza dei crampi. 

Infine, se nessuno di questi consigli ha effetto e continuate a soffrire di crampi, la cosa più appropriata è rivolgervi al medico per capire se dipendono da problemi ormonali o del sistema circolatorio.

Non ignorate il problema!

Guarda anche