6 sintomi che ci indicano un problema ai reni

3 dicembre 2015
Non funzionando normalmente, i reni non riescono ad eliminare le tossine dal flusso sanguigno. Queste tossine, accumulandosi, possono arrivare a causare prurito e persino eruzioni cutanee

Tutti noi possediamo due reni, ognuno della grandezza approssimativa di un pugno. Questi importanti organi svolgono una funzione fondamentale, essendo responsabili di filtrare le tossine presenti nel sangue e di rimuovere i liquidi in eccesso attraverso l’urina.  

Essi, inoltre, svolgono un ruolo fondamentale nella regolazione della pressione arteriosa e sono responsabili della produzione di alcuni ormoni di cui l’organismo ha bisogno per funzionare al meglio.

Sapendo che svolgono funzioni così importanti, non deve risultare strano che qualche anomalia in essi possa ridurre notevolmente la qualità di vita.

Il problema principale è che gran parte dei sintomi che possono avvertirci di soffrire di qualche patologia ai reni, compare quando già tale problema si trova in uno stadio talmente avanzato che risulta difficile da controllare.

Tenendo in considerazione che una diagnosi precoce può salvare la vita di coloro che soffrono di queste patologie, è importante essere consapevoli dei segnali che potrebbero essere determinanti per il  riscontro di una qualsiasi disfunzione renale.

Nonostante questi segnali possano essere causati da altre patologie, è importante tenerli in considerazione e consultare uno specialista in caso di necessità. Prendete nota!

1. Cambiamenti nella minzione

minzione

I reni si incaricano di produrre l’urina e per tale ragione non deve sorprendere che i cambiamenti nella minzione possano costituire un primo segnale di allarme.

In primo luogo, potrebbe cambiare il nostro abituale comportamento e potremmo sentire la necessità di urinare con più frequenza, specialmente durante le ore notturne.

Potremmo anche sentire l’urgenza di urinare, ma una volta arrivati in bagno, renderci conto di espellerne una quantità minima o addirittura nulla, sentendo allo stesso tempo una pressione nella zona pelvica inferiore.

L’urina, inoltre, può fornirci qualche segnale come:

  • Un colore più pallido o scuro.
  • Un forte odore.
  • Una consistenza più spumosa o effervescente.
  • La presenza di sangue.

Leggete anche: Cosa dice il colore dell’urina sulla salute?

2. Ritenzione idrica

Ritenzione-idrica-500x404

Quando i reni sono interessati da qualche patologia, presentano difficoltà nello svolgimento delle loro normali funzioni. In questi casi, i liquidi spesso e volentieri vengono trattenuti nei tessuti dell’organismo e causano infiammazioni in aree come:

  • Le caviglie.
  • Le gambe.
  • Il viso.
  • Le mani.

A causa di questi disturbi, è possibile sentire con frequenza anche una fastidiosa sensazione di pesantezza e gonfiore addominale.

3. Prurito

Le tossine presenti nel flusso sanguigno vengono eliminate proprio attraverso i reni.

Essendoci dei problemi nello svolgere questa funzione in modo normale, la persona può cominciare a soffrire di eruzioni cutanee e di una fastidiosa sensazione di prurito e formicolio che si estende fino ai muscoli e alle ossa.

4. Affaticamento

affaticamento

Una delle funzioni dei reni è quella di produrre un ormone conosciuto come eritropoietina. Esso ha il compito di aiutare l’organismo nella produzione di globuli rossi, essenziali per trasportare l’ossigeno tramite il flusso sanguigno. 

Quando si presenta qualche problema o insufficienza, si verifica anche una diminuzione nella produzione di ormoni e dunque i muscoli e la mente si affaticheranno più facilmente.

Con la diminuzione delle energie, ovviamente le persone colpite da questi problemi ai reni si sentiranno senza forze per svolgere le attività quotidiane più normali, dormiranno più del dovuto e si sentiranno deboli.

Questa condizione è conosciuta come anemia ed è causata anche dalla mancanza di ferro.

5. Cambiamenti nella percezione dei sapori e alito cattivo

L’accumulo delle sostanze in eccesso nel sangue rende differente la percezione dei sapori.

Di fatto, alcune persone percepiscono un sapore metallico, specialmente quando mangiano carne. La maggior parte dei pazienti affetti da tale disturbo, inoltre, soffre di alito cattivo, molto difficile da eliminare.

Molte persone che sperimentano tali sintomi smettono di mangiare perché il sapore degli alimenti ingeriti risulta essere troppo sgradevole.

Vi consigliamo di leggere: Come eliminare l’alito cattivo in modo definitivo

6. Mal di schiena

mal-di-schiena

I mal di schiena sono talmente comuni che molte persone li attribuiscono quasi sempre alla cattiva postura, agli sforzi eccessivi o allo stress.

In ogni caso la possibilità di problemi ai reni non deve essere scartata a priori, soprattutto se il mal di schiena interessa la parte inferiore o il fianco.

Quando bisogna preoccuparsi?

La presenza di questi sintomi deve spingerci a contattare il medico indipendentemente dalla loro origine. Per accendere il segnale di allerta su un possibile problema ai reni, è importante considerare i fattori di rischio e la ricorrenza di tali sintomi. 

Se due o più di questi sintomi compaiono e scompaiono con frequenza oppure non scompaiono nonostante i trattamenti seguiti, la cosa migliore da fare è ovviamente rivolgersi al medico.

Guarda anche