La follicolite: 5 semplici rimedi naturali

La follicolite di solito non è una condizione grave, ma è comunque fastidiosa perché accompagnata da prurito o bruciore; favorisce inoltre la crescita dei peli incarniti.
La follicolite: 5 semplici rimedi naturali

Ultimo aggiornamento: 16 maggio, 2021

La follicolite, ovvero l’infiammazione dei follicoli piliferi, è causata da una proliferazione di germi, quasi sempre batteri stafilococchi. In realtà, questi si trovano naturalmente sulla pelle, ma possono diventare patogeni se attivati da stimoli esterni.

È comune, ad esempio, soffrire di follicolite dopo una rasatura o dopo una depilazione aggressiva; altre volte è da attribuire a un indumento che crea attrito, a cattiva igiene o all’obesità.

Anche se non si tratta di un problema grave, può essere fonte di prurito e irritazione. Inoltre, favorisce lo sviluppo di peli incarniti e a volte la presenza di pus. Questo problema tende a presentarsi in zone come i glutei, le ascelle e il collo, ovvero quei punti del corpo in cui la pelle è sottoposta a sfregamento continuo.

Secondo gli esperti della Mayo Clinic, per trattare adeguatamente la follicolite è necessario rivolgersi al medico. In base al caso specifico, quest’ultimo prescriverà l’assunzione di un determinato medicinale (creme o pastiglie per tenere l’infezione sotto controllo, shampoo, pillole per combattere le infezioni micotiche e creme o pillole per ridurre l’infiammazione).

5 rimedi per la follicolite

Secondo alcune credenze popolari, quelli che seguono sono i 5 rimedi che possono aiutarvi nel trattamento della follicolite, perché contribuiscono a eliminare i batteri e, nello stesso tempo, a ridurre l’infiammazione.

1. Curcuma e olio di cocco

Curcuma e zenzero contro la follicolite.

Si dice che una miscela di curcuma e olio di cocco sia un rimedio antibatterico ed esfoliante in grado di alleviare la follicolite batterica.

 

Contribuirebbe a rimuovere le cellule morte che ostruiscono i follicoli piliferi e, inoltre, aiuterebbe a ridurre l’infiammazione e calmare il dolore e il prurito.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere (5 g)
  • 1 cucchiaio di olio di cocco biologico (15 g)

Preparazione

  • Versate gli ingredienti in un recipiente e mescolateli fino a ottenere una pasta densa.

Modalità di applicazione

  • Per prima cosa, spalmate questa crema sulle aree interessate e lasciatela agire fino a 2 ore.
  • Una volta che si sarà essiccata, sciacquate con acqua tiepida, eseguendo movimenti circolari e delicati. Questo leggero massaggio stimola la circolazione.
  • Ripetete il trattamento ogni giorno, fino a guarigione.

2. Olio d’oliva e di melaleuca

Si dice che l’olio d’oliva, combinato con l’olio essenziale di melaleuca, sia un rimedio antisettico e antibatterico in grado di tenere sotto controllo la follicolite.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di olio d’oliva (48 g)
  • ½ cucchiaino di olio essenziale di melaleuca (2 g)

Preparazione

  • Mescolate l’olio di melaleuca all’olio di oliva.

Modalità di applicazione

  • Massaggiate con questo olio le zone interessate e lasciatelo agire senza risciacquare.
  • Ripetete l’uso tutti i giorni, fino alla scomparsa del problema.

3. Olio di origano e di cocco

Olio di cocco.

 

Secondo alcune credenze popolari, l’olio essenziale di origano è antibatterico e antimicotico, che, se applicato sulla pelle, accelera la guarigione dalla follicolite e da altre malattie.

I suoi agenti antinfiammatori diminuiscono le protuberanze causate da questo problema e agevolano la rimozione dei peli incarniti.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di olio di origano (5 g)
  • 2 cucchiai di olio di cocco (30 g)

Preparazione

  • Versate i due ingredienti in un recipiente e mescolateli fino a integrarli perfettamente.

Modalità di applicazione

  • Massaggiate le zone interessate con questo prodotto, per 5-8 minuti.
  • Lasciatelo agire senza risciacquare. Applicatelo tutti i giorni.

4. Aceto di mele

Anche se al riguardo non esiste alcuna evidenza scientifica, si ritiene che gli acidi naturali contenuti nell’aceto di mele gli conferiscono un effetto antibatterico e antinfiammatorio, ideale per la cura della follicolite.

Questi agenti, infatti, combatterebbero i batteri responsabili dell’infezione ed eliminerebbero le cellule morte e le impurità trattenute all’interno del follicolo.

Ingredienti

  • 5 cucchiai di aceto di mele (50 ml)
  • ¼ di tazza di acqua tiepida (62 ml)

Preparazione

  • Diluite l’aceto di mele nell’acqua tiepida.

Modalità di applicazione

  • Spruzzate questa soluzione sulla pelle irritata e lasciate assorbire senza risciacquare.
  • Ripetete l’applicazione 2 o 3 volte al giorno, fino a completa guarigione.

5. Aloe vera e olio di rosa

Gel di aloe vera contro la follicolite.

Il gel di aloe vera può essere combinato con un po’ di olio di rosa canina per ottenere una crema antinfiammatoria e idratante, perfetta per curare la pelle in caso di follicolite.

 

Ingredienti

  • 2 cucchiai di gel di aloe vera (30 g)
  • 1 cucchiaio di olio di rosa canina (15 g)

Preparazione

  • Mescolate il gel di aloe vera con l’olio essenziale di rosa canina, fino a ottenere una crema omogenea.

Modalità di applicazione

  • Applicate il prodotto sulle zone irritate, lasciandolo agire per circa due ore.
  • Risciacquate con acqua tiepida e ripetete il trattamento tutti i giorni.

Come potete vedere, sono diverse le opzioni fai da te per disinfettare e proteggere la pelle da questo tipo di infiammazione.

Nel caso in cui desideraste applicarne qualcuna, ricordate di consultare prima il medico, per evitare eventuali reazioni avverse.

Potrebbe interessarti ...
Pelle liscia e sana: 5 consigli
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Pelle liscia e sana: 5 consigli

Avere la pelle liscia e sana nonostante il passare degli anni è possibile, a condizione di mettere in pratica ogni giorno una serie di consigli



  • Epstein, F. H., Paus, R., & Cotsarelis, G. (1999). The Biology of Hair Follicles. New England Journal of Medicine. https://doi.org/10.1056/NEJM199908123410706
  • Schneider, M. R., Schmidt-Ullrich, R., & Paus, R. (2009). The Hair Follicle as a Dynamic Miniorgan. Current Biology. https://doi.org/10.1016/j.cub.2008.12.005
  • Canapi, E., Agustin, Y., Moro, E., Pedrosa, E. J., & Bendano, M. L. (2009). Coconut Oil. In Bailey’s Industrial Oil and Fat Products. https://doi.org/http://dx.doi.org/10.1071/SR99116
  • Zorofchian Moghadamtousi, S., Abdul Kadir, H., Hassandarvish, P., Tajik, H., Abubakar, S., & Zandi, K. (2014). A review on antibacterial, antiviral, and antifungal activity of curcumin. BioMed Research International. https://doi.org/10.1155/2014/186864
  • Murbach Teles Andrade, B. F., Nunes Barbosa, L., Da Silva Probst, I., & Fernandes Júnior, A. (2014). Antimicrobial activity of essential oils. Journal of Essential Oil Research. https://doi.org/10.1080/10412905.2013.860409
  • MAKINO, S., CHEUN, H., TABUCHI, H., & SHIRAHATA, T. (2000). Antibacterial Activity of Chaff Vinegar and Its Practical Application. Journal of Veterinary Medical Science. https://doi.org/10.1292/jvms.62.893
  • Nejatzadeh-Barandozi, F. (2013). Antibacterial activities and antioxidant capacity of Aloe vera. Organic and Medicinal Chemistry Letters. https://doi.org/10.1186/2191-2858-3-5