Trattare il diabete di tipo 2 con l’aiuto di 7 erbe

9 Giugno 2017
Queste erbe possono aiutarci a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue e a migliorare il diabete di tipo 2, ma in nessun caso potranno sostituire il trattamento prescritto dallo specialista

Trattare il diabete di tipo 2 è importante perché è la forma più comune di questa malattiaIn particolare comporta un aumento dei livelli di glucosio nel sangue quando l’organismo non produce sufficiente insulina o questa viene utilizzata male dal corpo.

Tale condizione fa sì che il glucosio resti nel sangue invece di essere bruciato come energia.

Per prevenire questo tipo di diabete, si suggerisce di realizzare esercizio fisico e condurre una dieta sana. Tuttavia, se si vuole fare di più, è bene sapere che vi sono alcune erbe che ci possono aiutare a trattarlo.

Bisogna solo avere chiaro che nessuna di queste erbe deve sostituire il trattamento medico. Si tratta sempre di aiutare l’organismo, non di ignorare il parere medico.

Rimedi naturali per trattare il diabete di tipo 2

1. Curcuma

trattare il diabete di tipo 2

La prima erba che ci aiuta a trattare il diabete di tipo 2 è la curcuma. Nella medicina ayurveda è nota per i suoi benefici per la salute.

Grazie alla sua proprietà antinfiammatoria, è consigliata in caso di artrite, malattie cardiache e vascolari.

Grazie al suo composto attivo, la curcumina, riduce i livelli di zucchero nel sangue.

Basta consumare una piccola quantità di curcuma ogni giorno per ridurre i livelli di glucosio e trattare il diabete di tipo 2.

2. Zenzero

Una radice che ci aiuta a trattare il diabete di tipo 2 è lo zenzero. Gli si attribuiscono benefici per alleviare diversi disturbi lievi, dal raffreddore ai problemi digestivi.

Durante gli anni, inoltre, sono stati realizzati alcuni studi per conoscere più a fondo le proprietà di questa radice e molti di essi hanno dimostrato che favorisce il trattamento del diabete di tipo 2.

  • Una buona alternativa per godere di queste proprietà è assumere ogni giorno, per 8 settimane, ½ cucchiaino (2 g) di zenzero in polvere a digiuno.
  • Essendo un ingrediente antinfiammatorio, aiuta a anche a ridurre il processo infiammatorio dell’organismo che può causare problemi di vista nei soggetti diabetici.

3. Cannella

La cannella aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue e quindi a trattare il diabete di tipo 2, perché riduce l’assorbimento del glucosio dopo i pasti.

Migliora anche i livelli di glucosio nel sangue a digiuno, così come il colesterolo.

  • Tra i due tipi principali di cannella che esistono, quella Cassia è più efficace per ridurre il glucosio. Tuttavia, dovete fare molta attenzione perché assumere questa variante per lungo tempo può causare danni al fegato.
  • Per evitare gli effetti negativi, se pensate di assumerla tutti i giorni, si consiglia la cannella di Ceylon.
  • In caso contrario, potete assumere la Cannella Cassia due volte alla settimana.

Scoprite: Tenere sotto controllo il diabete con l’alloro

4. Curry

Il curry è un altro ingrediente che aiuta a trattare il diabete di tipo 2.

Questa spezia aiuta a:

  • Ridurre i lipidi nel sangue
  • Combattere l’infiammazione e i batteri
  • Proteggere il cuore ed il fegato

Quando si assume curry, i livelli di zucchero nel sangue possono diminuire fino ad un 50% (in base al valore degli stessi).

5. Aloe vera 

La quantità di benefici associati a questa pianta sono molteplici. Dall’alleviare le scottature solari, favorire la cicatrizzazione delle ferite o proteggere i capelli dai raggi solari fino a perdere peso e trattare il diabete di tipo 2.

  • L’aloe vera riduce i valori degli zuccheri a digiuno
  • Per godere delle sue proprietà, si consiglia di bere un po’ di succo di aloe vera tutti i giorni
  • Potete aggiungerlo ai frullati oppure in un’acqua aromatizzata insieme a cetriolo e limone

6. Berberina

La berberina è un estratto vegetale poco conosciuto, ma che agisce e aiuta a trattare il diabete di tipo 2. Infatti riduce i lipidi e gli zuccheri nel sangue. Inoltre, riduce l’infiammazione.

Tuttavia, bisogna fare molta attenzione, in eccesso, infatti, può causare effetti secondari. I due effetti più gravi sono mal di stomaco e flatulenza.

Se desiderate consumare quest’erba, vi consigliamo di provarla prima per una settimana, per valutare come tollerate questi possibili effetti indesiderati.

Leggete anche: Dieta per il diabete di tipo 2, nutrienti da includere

7. Foglie di mirtillo

Vi abbiamo già detto che consumare alcune bacche può prevenire il diabete di tipo 2. Tuttavia, un’altra buona opzione è assumerne le foglie in tè o infusi.

In questo modo, otterrete eccellenti risultati, come la riduzione di zucchero nel sangue dopo aver mangiato evitando, così, i pericolosi picchi di glucosio 

Ingredienti

  • 1 litro d’acqua
  • 10 foglie di mirtilli

Preparazione

  • Mettete a bollire il litro d’acqua e, una volta giunta ad ebollizione, aggiungete le foglie di mirtilli
  • Lasciate in infusione per 10 minuti prima di togliere dal fuoco
  • Trascorso il tempo indicato, potete assumerlo come tè, come acqua o come base per i frullati
  • L’ideale è evitare di aggiungere qualsiasi tipo di edulcorante
  • Thomas, D., Elliott, E. J., & Naughton, G. A. (2006). Exercise for type 2 diabetes mellitus. Cochrane Database of Systematic Reviews. https://doi.org/10.1002/14651858.CD002968.pub2
  • Fritsche A, Larbig M, Owens D, Häring HU; GINGER study group. (2010). Comparison between a basal-bolus and a premixed insulin regimen in individuals with type 2 diabetes-results of the GINGER study.
  • Arablou, T., Aryaeian, N., Valizadeh, M., Sharifi, F., Hosseini, A., & Djalali, M. (2014). The effect of ginger consumption on glycemic status, lipid profile and some inflammatory markers in patients with type 2 diabetes mellitus. International Journal of Food Sciences and Nutrition. https://doi.org/10.3109/09637486.2014.880671
  • Mohammad Shahi, M., Zakerzadeh, M., Zakerkish, M., Zarei, M., & Saki, A. (2017). Effect of Sesamin Supplementation on Glycemic Status, Inflammatory Markers, and Adiponectin Levels in Patients with Type 2 Diabetes Mellitus. Journal of Dietary Supplements, 14(1), 65–75. https://doi.org/10.1080/19390211.2016.1204404