Dieta per il diabete di tipo 2, nutrienti da includere

· 9 Gennaio 2019
È molto importante conoscere la giusta dieta per il diabete di tipo. Questa dovrà essere accompagnata dalla supervisione di uno specialista che possa guidare sul consumo degli alimenti più adatti al caso

Una delle  malattie più comuni della nostra società è il diabete. Esistono due forme di questa malattia. Quello di tipo 1 deve essere necessariamente tenuto sotto controllo tramite la somministrazione di insulina. Quello di tipo 2, invece, richiede una determinata alimentazione. In questo articolo vi parliamo della giusta dieta per il diabete di tipo 2.

Vi forniamo tutti i dettagli relativi alla dieta per il diabete di tipo 2. Se soffrite di questa patologia o avete precedenti in famiglia, prestate attenzione ai dati che presentiamo a seguire.

Tipi di diabete

Diabete di tipo 1

Il pancreas smette di produrre un ormone chiamato insulina.

In questo stato di inesistenza dell’insulina, il soggetto necessita obbligatoriamente della somministrazione artificiale di suddetta sostanza. Secondo diverse ricerche, questo tipo di diabete presenta un carattere genetico, dunque non può essere prevenuto.

Diabete di tipo 2

Anche il diabete di tipo 2 è caratterizzato da un’insufficienza di insulina, ma non totale. In altre parole, l’ormone viene prodotto, ma non nelle giuste quantità.

Può anche succedere, tuttavia, che l’organismo produca insulina in abbondanza, ma che questa non funzioni nel modo corretto.

Leggete anche: Come riconoscere e trattare il diabete

Insulina e glucosio

Dieta per il diabete di tipo 2

Avrete notato che abbiamo nominato l’insulina in diverse occasioni. Questo ormone svolge un ruolo molto importante per la nostra salute per via del suo lavoro congiunto con il glucosio.

L’insulina permette al glucosio di raggiungere le cellule che ne hanno bisogno. In caso di una carenza di insulina, tutto questo glucosio resta nel sangue causando diversi problemi di salute.

Tenere sotto controllo il diabete

Il diabete di tipo 1 e tipo 2 differiscono, principalmente, per quanto segue: nel primo non si verifica la produzione di insulina, mentre nel secondo si verifica, ma è insufficiente.

Di conseguenza, il diabete di tipo 1 non può essere tenuto sotto controllo se non tramite la somministrazione di insulina. Ciò non avviene con quello di tipo 2, infatti possono essere adottate alcune misure alimentari.

Questo non vuol dire che gli insulinodipendenti non debbano fare attenzione alla propria alimentazione né che i soggetti con diabete di tipo 2 non debbano assumere medicinali: in molti casi sono necessari.

Vuol dire semplicemente che una giusta dieta per il diabete di tipo 2 può essere fondamentale per tenere sotto controllo tale patologia.

Caratteristiche della dieta per il diabete di tipo 2

Attenzione al glucosio

È un errore pensare che i livelli di zucchero nel sangue aumentino solo quando si mangiano dolci. Il glucosio viene prodotto perché alcuni alimenti che consumiamo si trasformano in tale sostanza, anche quando non si tratta di dolci.

È importante specificarlo, perché molte persone affette da diabete di tipo 2 credono che smettendo di mangiare dolciumi, non correranno più il rischio che i loro livelli di zucchero nel sangue aumentino. Non è così. Dovete sapere che anche il consumo di carboidrati provoca un aumento dei livelli di glucosio.

Mangiare carboidrati complessi

Carboidrati complessi

Anche se i carboidrati si trasformano in zucchero nel sangue, non possiamo smettere di mangiarli. Soffrire di diabete di tipo 2 non significa dover eliminare questo gruppo di nutrienti.

Quello che bisogna fare, invece, è cercare gli alimenti migliori di ogni gruppo alimentare in funzione della patologia sofferta. Nel caso dei carboidrati, è meglio optare per quelli complessi piuttosto che per quelli semplici.

In altre parole, è meglio consumare riso, pasta e cereali integrali invece di farine e cereali raffinati.

Non esagerare con gli edulcoranti

È importante evitare il consumo di zucchero, poiché presenta un effetto diretto sui livelli di glucosio nel sangue. Tuttavia, è normale voler mangiare alimenti dal sapore dolce ogni tanto. A tale scopo, possono essere aggiunti gli edulcoranti.

Esiste, però, un acceso dibatto riguardo ai possibili effetti collaterali degli edulcoranti. Per questo motivo, bisogna consumarli con moderazione, così da prevenire ulteriori problemi di salute.

Mangiare le proteine

Proteine dieta

Le proteine non hanno lo stesso effetto dei carboidrati, ovvero non si trasformano in glucosio. Si tratta, dunque, di nutrienti che possono essere inclusi senza paura nella dieta per il diabete di tipo 2.

Attenzione ai grassi

Nemmeno i grassi si trasformano in glucosio. Tuttavia, aumentano i livelli di colesterolo, che possono peggiorare il proprio quadro di salute se si è diabetici.

È molto importante, quindi, ridurne il consumo nella dieta per il diabete di tipo 2.

Scoprite: Spezie brucia grassi da inserire nella dieta

Alimenti per assorbire l’insulina

Quando si soffre di diabete di tipo 2, è importante consumare tutti gli alimenti che favoriscono il corretto assorbimento dell’insulina.

Non dovete solo eliminare quelli che si trasformano in glucosio, ma anche quelli che migliorano la funzione dell’insulina prodotta. In questo senso, è possibile includere olio di cocco, funghi e cannella.

Molti alimenti che consumiamo normalmente possono peggiorare la propria condizione in caso di diabete. Ricordate sempre di consultare il medico sulla giusta dieta per il diabete di tipo 2.

  • Pipicelli, Fatati, Leotta, Parillo, Tagliaferri, Tomasi, Pucci (2004) Raccomandazioni per la terapia medica nutrizionale del diabete mellito. Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica.
  • N. Steyn,  J. Mann, P. Bennett et al. (2004) Diet, nutrition and the prevention of type 2 diabetes. Public Health Nutrition
  • M. Pepino (2015) Metabolic effects of non-nutritive sweeteners. Physiology and Behavior